Cerca

Under 19

Con 3 gol in 26 minuti la salvezza è realtà per gli orange dei Gemelli del Gol

Gran partenza con Punzo e Marco Oronsaye a portare i loro sul tris già nel primo tempo, nella ripresa c'è battaglia ma la musica non cambia

Michele Oronsaye Simone Punzo Marco Oronsaye

Michele Oronsaye, Simone Punzo e Marco Oronsaye, gli autori delle reti che hanno consegnato all'Oleggio la salvezza ai play out

La finale dei play out del Girone A diventa una cavalcata trionfale per l'Oleggio, che sbaglia pochissimo sotto porta nel primo tempo e trova una meritata salvezza gestendo bene il ritorno del Verbania nella ripresa. Se c'è chi ha sbagliato poco, di contro c'è anche chi di errori ne ha fatti, e questa è stata la squadra di Domenico Vono, troppo molle in difesa nella prima mezz'ora ed anche poco precisa in attacco. C'è almeno un palo che grida vendetta, ma troppo volte si è calciato sul portiere avversario Russo. Gennaro Pisacane ed i suoi invece non hanno fallito l'appuntamento. Anche grazie ad un Marco Oronsaye in grande spolvero, autore di 2 reti e di altrettante altre giocate da stropicciarsi gli occhi. Aveva aperto le marcature Simone Punzo e le ha chiude Michele Oronsaye su rigore. Per gli ospiti a segno Balestroni, entrato nella ripresa così come il talentuoso Ferrari (classe 2006), andato vicino un paio di volte alla rete.

Alta intensità Match vibrantissimo da subito vista l'alta posta in palio. Il Verbania tenta di colpire a freddo gli orange, ma non ci riesce nonostante la difesa di casa sia un po' ballerina nei primi minuti. Allora riparte l'Oleggio al 10' e sa subito fare male. Contropiede veloce e lancio lungo verso destra per Punzo sul quale c'è la rimonta in velocità di Pirazzi, il numero 3 si fa però soffiare ingenuamente palla dal giocatore orange che rientra in area e in diagonale trafigge Leone. 1-0. La risposta del Verbania è immediata e un minuto dopo Ventura si presenta a tu per tu con Russo che risponde da campione ed evita il pari. In attacco la squadra di Pisacane è davvero letale e al 13' su un'altra ripartenza palla centrale a Marco Oronsaye che con un altro preciso diagonale infila nuovamente Leone. 2-0 Gli ossolani tentano di reagire ma non sono troppo fortunati considerando che al 19' sembra tutto fatto ma la conclusione di Quintero da destra si infrange sul palo interno per poi tornare in gioco. E in un paio di circostanze da corner si vedono palle che attraversano tutta l'area senza che nessuno intervenga. Musica per le orecchie dell'Oleggio che va a chiudere i conti già al 36': altra ripartenza veloce orange, Marco Oronsaye è in ritardo sul diretto marcatore ma gli soffia palla in men che non si dica, arriva a tu per tu con Leone e lo infila con un preciso rasoterra. 3-0. Altra reazione del Verbania con Quintero al 39' e Russo ci mette ancora una pezza bloccando il tiro della punta ospite. Dalla parte opposta tenta di arrivare all'appuntamento con il gol in scivolata Cardani ma Leone devia con il corpo in corner. 

Ritorno parziale ospite La ripresa inizia con una giocata sopraffina di Marco Oronsaye che rientra da sinistra saltando nello stretto 3 avversari ma una volta sotto porta viene stoppato in maniera decisiva. Il Verbania però non è più lo stesso di inizio match perché con l'ingresso di Balestroni e Ferrari aumentano qualità e sostanza. E non a caso arriva il gol ospite al 6' quando sugli sviluppi di un corner c'è un'apertura sulla destra per Balestroni che sferra un diagonale sul quale Russo questa volta non può far nulla. 3-1. Il Verbania ora insiste e per un quarto d'ora l'Oleggio deve limitarsi alla fase difensiva ma quando torna in area opposta la squadra di casa va a guadagnarsi un rigore, forse concesso anche un po' troppo generosamente per un contrasto sugli sviluppi di una palla buttata in mezzo. Alla battuta va Michele Oronsaye, Leone a sinistra palla a destra, e il match è di nuovo chiuso. 4-1. Per gli ospiti ci prova ancora il talentuoso Ferrari, che prima costringe Russo ad una deviazione in corner, poi scheggia la parte alta della traversa. Ma nel finale ad andare più vicino al gol è l'Oleggio. Prima il solito Marco Oronsaye con un pallonetto sorvola di poco la traversa, poi il neo entrato Amorelli centra la base del palo da destra. Per il Verbania ultimi squilli ancora di Ferrari, ma Russo è sempre attento. E al triplice fischio la grande gioia degli orange sovrasta ogni altra cosa.

IL TABELLINO

w w w w w w w w w w w

La terna arbitrale per il match del Fortina-Zanolli: l'arbitro Juri Catapano di Torino e i guardalinee Bogdan Daniel Tulbure e Gabriele Spina di Chivasso

OLEGGIO-VERBANIA 4-1
RETI:
10' Punzo (O), 13' Ma. Oronsaye (O), 36' Ma. Oronsaye (O), 6' st Balestroni (V), 23' st rig. Mi. Oronsaye (O).
OLEGGIO (4-4-2):
Russo 7.5, Gruppuso 6.5 (19' st Nicolini Mattia 6.5), Segrada 6.5, Cardani 7, Memolla 6.5, Marigliano 6.5, Punzo 7 (1' st De Marchi 6.5), Rivetti 6.5, Ma. Oronsaye 8, Mi. Oronsaye 7 (24' st Tanzillo 6.5), El Akri 7 (28' st Amoretti 6.5). A disp. Mele, Beldi, Bellotti, Carginale, Gambero. All. Pisacane 7. 
VERBANIA (3-5-2):
Leone 6.5, Della Vedova 5.5 (1' st Balestroni 7), Pirazzi 5 (34' st Cavalli sv), Fodrini 5.5, Savoldi 5, Vadala 5, Cetrangolo 5.5, Tonati 5.5, Ventura 5.5 (28' st Davi 5.5), Quintero 5 (1' st Ferrari 7.5), Sistino 6.5 (25' st Diana 6). A disp. Fadino, Carbone, Peroni, Gulfo. All. Vono 5.5. 
ARBITRO:
Catapano di Torino 7.
GUARDALINEE:
Spina e Tulbure di Chivasso.
AMMONITI:
Gruppuso, Amoretti, Russo, Memolla (O), Quintero (V).

LE PAGELLE 

OLEGGIO

t t t t t t t t t t

L'undici di partenza dell'OIeggio, letale su contropiede con i 3 gol del primo tempo nati tutti da ripartenze che non hanno dato scampo ai rivali

Russo 7.5 Determinante in particolar modo nel primo tempo, con almeno 3 interventi. Grande protagonista della salvezza.
Gruppuso 6.5
Patisce un po' sulla destra, ma non commette gravi errori.
19' st Nicolini 6.5
Bravo a inserirsi alla perfezione in partita in un momento delicato. Aiuta a serrare le fila.
Segrada 6.5
Discreta partita a sinistra, dice bene la sua anche a destra nella ripresa.
Cardani 7
Molto pungente sulla sinistra, in un caso arriva anche vicino all'appuntamento con il gol.
Memolla 6.5
Solido centralmente, anche se prende più di un'infilata nel primi minuti.
Marigliano 6.5
Accompagna bene in fase difensiva, cercando di dare poco spazio all'avversario.
Punzo 7
Solo un tempo ma di grande qualità. Sblocca il match con furbizia e tenta di dare il massimo sulla destra.
1' st De Marchi 6.5
Dà un buon ricambio nella ripresa alzando i giri del motore quando serve.
Rivetti 6.5
Geometrie decenti a centrocampo. Quando c'è da ripartire dà una grossa mano.
Ma. Oronsaye 8
Incontenibile quando ha lui la palla, riesce a trovare sempre la soluzione giusta in fase offensiva e delizia anche il pubblico con alcune giocate di alto livello.
Mi. Oronsaye 7
Completa l'opera dal dischetto nella ripresa. Per tutto il tempo in cui rimane in campo dà il suo apporto a centrocampo.
24' st Tanzillo 6.5
Aiuta in particolar modo sulla sinistra.
El Akri 7
Sguscia via spesso e volentieri in attacco, ma trova la porta sbarrata ogni qual volta calcia in porta.
28' st Amoretti 6.5
Sfiora il gol centrando un clamoroso palo. Ha dato il massimo nella parte di gare in cui è stato impiegato.
All. Pisacane 7
La squadra soffre all'inizio, poi si scatena e trova una vittoria netta. Sospiro di sollievo dal momento che anche in campionato poteva finire meglio.

VERBANIA

o o o o o o o o o o

I titolari del Verbania, vicini al gol più volte nel primo tempo, ma imprecisi ed anche sfortunati. In difesa però si è "ballato" davvero troppo per l'importanza della partita

Leone 6.5 Si può dire che abbia fatto il massimo vedendosi ad un certo punto del primo tempo arrivare giocatori orange a tu per tu con estrema facilità. Un paio di reti le ha scampate per meriti propri.
Della Vedova 5.5 Poco incisivo sulla destra, si è fatto infilare più di una volta.
1' st Balestroni 7 Con lui la musica cambia. Si piazza largo e non c'è solo il gol a ridare speranza al Vebania nella ripresa, anche più grinta.
Pirazzi 5 Avvio choc, quando si fa soffiare in malo modo da Punzo il pallone che porta poi all'1-0. Non è riuscito a rimediare. (34' st Cavalli sv)
Fodrini 5.5 Poco filtro davanti alla difesa, spesso viene scavalcato dalle ripartenze orange.
Savoldi 5 Va con troppa sufficienza su alcuni palloni e questo costa alla squadra il disavanzo irrecuperabile del primo tempo.
Vadala 5 Anche lui sul lato destro della difesa lascia ampi spazi in cui gli avversari vanno a nozze.
Cetrangolo 5.5 Poco deciso a centrocampo. Non si sono visti molti suoi inserimenti.
Tonati 5.5 Spesso in balio dell'avversario, non è riuscito a dare una mano in fase offensiva.
Ventura 5.5 Un po' troppo spuntato al tiro. Almeno un'occasione per segnare ce l'ha avuta.
28' st Davi 5.5 Entra nel momento in cui la squadra sta per tirare i remi in barca e risente del calo generale.
Quintero 5 Occasioni ne ha, ma sfrutta malissimo i palloni che si trova a tu per tu con il portiere avversario.
1' st Ferrari 7.5 Quando il gioco si fa duro i duri entrano in azione ed è anche così per lui. In un tempo fa quello che farebbero in 90' di partita due attaccanti messi insieme. Solo bravura del portiere avversario e sfortuna (traversa) negano il gol al classe 2006 più forte del Piemonte.
Sistino 6.5 Ha tentato qualcosa in fascia ed è andato anche alla conclusione. Ma non è stato molto accompagnato dalla squadra.
25' st Diana 6 Un po' di energie ce le mette agli sgoccioli del match.
All. Vono 5.5 C'è del rammarico per le azioni sciupate nei primi minuti e per i legni che si mettono di traverso al gol dei suoi. Ma la difesa ha fatto acqua da tutte le parti da subito e questo non va assolutamente bene nella partita decisiva della stagione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400