Cerca

Under 19

Entra nella ripresa e segna il gol che vale un posto in finale

La zampata del numero 20 decide la semifinale; ospiti fuori a testa alta

Nikola Lukaj

Nikola Lukaj, l'autore del gol che vale l'accesso alla finale

Dopo 70 minuti di tira e molla, è la rete del subentrato Lukaj a sbloccare il punteggio e decretare la vittoria che manda il Rozzano alla finale per il titolo regionale, dove affronterà l'Accademia Pavese. La Trevigliese si è resa protagonista di qualche buon momento di gara, in cui ha saputo mettere in affanno la difesa avversaria con buoni spunti in fase di possesso e qualche guizzo sotto porta, ma troppo spesso nella ripresa si è fatta trovare sbilanciata sulle ripartenze trainate da Priore, De Angelis e Maiorana, una delle quali le è costato l'accesso alla finale.

PRIMO TEMPO IN BILICO

 

Le squadre cercano timidamente la profondità nei primi minuti, ma entrambe concedono poco e si gioca prevalentemente a centrocampo. Al 6' c'è Pavesi che prova ad accentrarsi in area, ma il tiro che fa partire è basso e centrale e non crea problemi a Ruiz. Gli ospiti hanno la prima occasione all'8' con una punizione a bordo area di Caputo, ma la sfera sibila accanto al palo e termina sul fondo. I padroni di casa faticano a mantenere il possesso palla in costruzione, con le retrovie impegnate a leggere le giocate dell'asse Chinelli-Miglioli-Longhi lungo la fascia destra. A creare qualche brivido al portiere della Trevigliese è Priore su punizione, ma anche questo tiro non centra di poco lo specchio. Nei minuti che seguono le squadre provano a rendersi pericolose per vie centrali, ma il vento che soffia sul campo si rivela un terzo avversario per le manovre di costruzione. Il primo tempo è caratterizzato da poche emozioni e qualche scintilla in campo. Nel finale Simoni recupera un pallone a centrocampo e ha spazio fino a bordo area per andare al tiro, Monai è attento sulla traiettoria bassa e insidiosa, e la gara rimane più che aperta per la ripresa.

LAMPO LUKAJ

 

Lanci lunghi e difese compatte a inizio secondo tempo. Entrambe le squadre faticano a manovrare palla e innescare gli attaccanti, ma i padroni di casa riescono a imporsi con più facilità nella metà campo avversaria. Maiorana ha l'occasione per firmare il vantaggio al 13', ma il suo tiro incrociato accarezza il palo e si spegne sul fondo. Per l'1-0 bisogna aspettare il 25': contropiede sulla sinistra e mischia in area, sul pallone si avventa Llukaj che scaraventa in rete. La partita si fa subito più accesa, non mancano contrasti bruschi e si accendono gli animi in campo e in tribuna. Il Rozzano però ha adesso un punteggio a favore da proteggere. Caputo prova a pareggiare subito con un'altra punizione, ma a dire di no, ancora una volta, c'è Monai, che blocca il pallone prima che entri nell'angolino del primo palo. La lotta continua fino nei minuti finali, che concedono un ultimo brivido col passaggio filtrante di Cipolla per Llukaj in area: il suo tiro incrociato si spegne oltre il secondo palo, ma poco importa perché il triplice fischio è dietro l'angolo e il Rozzano è in finale.

 

La festa negli spogliatoi dei padroni di casa

 

 

IL TABELLINO

 

ROZZANO-TREVIGLIESE 1-0
RETE: 25' st Lukaj (R).
ROZZANO (4-3-3): Monai 7, Barranca 6.5, Priore 7, Lorenzetti 6.5, Catalano 7, Veratti 6.5, De Angelis Paolo 7, Pavesi 6.5 (10' st Gargano 6.5), Cipolla 7.5, Maiorana 7 (38' st Ferri sv), Guerrisi 6.5 (16' st Lukaj 8). A disp. Ronchetti, Rimi, Abbondanza Simone, Iamundo, Bergamaschi, Della Rosa. All. Crippa 7.
TREVIGLIESE (4-2-3-1): Ruiz Leon 6.5, Chinelli 7, Caputo 7.5, Carta 6.5 (11' st Cicio 6.5), Del Prato 6.5, Yamba 7, Miglioli 7 (33' st Colombo sv), D'Elia 6.5, Facchetti 6.5 (16' st Meregalli 6.5), Longhi 6.5 (5' st Dognini 6.5), Simoni 6.5 (7' st Fontana 6.5). A disp. Vanoli, Sarti, Cavalli, Cipriani. All. Montemagno 6.5.
ARBITRO: Pastori di Busto Arsizio  6.5.
AMMONITI: Fontana (T), Guerrisi (R), Catalano (R), Barranca (R).

 

LE PAGELLE

 

ROZZANO

Monai 7 Legge bene le giocate avversarie e le anticipa in uscita in diverse occasioni. Nessuna incertezza fra i pali: la vittoria porta anche il suo contributo.
Barranca 6.5 Copre bene la sua parte di campo. A volte è costretto agli straordinari sulla rapidità avversaria, ma risponde presente durante tutta la gara.
Priore 7 Fondamentale il suo apporto alla costruzione. Dialoga coi compagni mostrando un'ottima visione di gioco, fa salire la squadra e va vicino al gol in un paio di occasioni.
Lorenzetti 6.5 Soffre qualche arrembaggio avversario e sbaglia qualche passaggio in fase di costruzione, ma mantiene compatta la difesa e si rende protagonista di qualche intervento tanto tempestivo quanto decisivo al risultato finale. 
Catalano 7 La sua lettura di gioco è incisiva. Poco gli sfugge in fase di non possesso, e coi palloni recuperati dà inizio ad alcune ripartenze promettenti.
Veratti 6.5 Lotta su ogni pallone, fraseggia a centrocampo e trascina qualche ripartenza: una prestazione completa anche senza gloria personale.
De Angelis 7 Si rende imprevedibile agli avversari per tutta la gara. Le manovre offensive spesso passano da lui, che riesce a portare su la squadra e innescare i compagni d'attacco.
Pavesi 6.5 Dà compattezza e lucidità a centrocampo, mantenendo la squadra in avanti sia palla al piede che in manovra.
10' st Gargano 6.5 Trova subito il suo posto in campo. Recupera diversi palloni e innesca il reparto offensivo in fase di costruzione in diverse occasioni, pur perdendo qualche contrasto in mezzo al campo.
Cipolla 7.5 Rapidità e visione di gioco. Si rende una costante spina nel fianco per gli avversari, filtrando tra le loro maglie sia con azioni personali che con passaggi. All'occorrenza arretra per dare inizio alla manovra.
Maiorana 7 È lui uno dei protagonisti del reparto offensivo. Riesce a farsi trovare smarcato il più delle volte, non teme l'uno contro uno e va vicino al gol in più occasioni.
Guerrisi 6.5 Pochi spazi per lui, ma accompagna ogni azione e tiene la squadra in posizione offensiva in diversi frangenti del primo tempo.
16' st Lukaj 8 Entra e da più grinta e rapidità al reparto offensivo. Buono il suo palleggio coi compagni e qualche spunto in allungo, ma una menzione d'onore va al suo senso del gol che l'ha portato a decidere questa partita.
All. Crippa 7 La squadra riesce a incassare e imporsi in avanti ogni volta che ce n'è l'occasione, mostrando solidità nei reparti anche durante le ripartenze.

TREVIGLIESE

Ruiz Leon 6.5 Attento su ogni palla lunga, si rende decisivo anche su alcune conclusioni pericolose.
Chinelli 7 Sfrutta ogni pallone recuperato per costruire, cercando di accelerare la manovra anche lanciando i compagni.
Caputo 7.5 Dà una mano in tutto il campo e si rende protagonista di una prestazione completa. Recupera palloni neutralizzando le incursioni nemiche e spinge la fase offensiva, sfiorando anche la gloria personale.
Carta 6.5 Poche sviste in fase di non possesso. Prova a mantenere stabile la sua retrovia.
11' st Cicio 6.5 Lotta in tutto il campo, in fase di non possesso non si lascia saltare e prova a smistare per i compagni avanzati, sia lungo la fascia che per vie centrali.
Del Prato 6.5 Una prestazione di alti e bassi che vede comunque diverse chiusure tempestive e ottimi spunti in costruzione.
Yamba 7 Ottima la sua lettura di gioco, con e senza palla. Molte ripartenze vedono il suo contributo.
Miglioli 7 Soprattutto nel primo tempo, crea grattacapi alla difesa avversaria grazie al suo allungo e l'intuito. 
D'Elia 6.5 Smista bene palla in mezzo al campo e prova a chiudere gli avversari, talvolta costretti ad andare sulle fasce o ripartire da dietro.
Facchetti 6.5 Fatica a trovare spazi in area, ma non smette mai più provarci e dà il suo contributo anche a manovre più arretrate.
16' st Meregalli 6.5 Buoni spunti in allungo, sia sulle fasce che per vie centrali. Neutralizza anche qualche ripartenza avversaria sul nascere.
Longhi 6.5 Buono il suo dialogo coi compagni in fase di possesso. Non sempre trova pertugi, ma quando lo fa crea diverse palle gol.
5' st Dognini 6.5 Fa girare il pallone con metodo anche in fasi concitate della gara, dando al contempo nuovi spunti al suo reparto offensivo.
Simoni 6.5 In area le prova tutte in cerca de gol. Non trova la gloria personale ma mette costantemente in affanno la difesa.
7' st Fontana 6.5 Mantiene compatta la squadra in fase offensiva, cercando la profondità sia in solitaria che con un discreto fraseggio.
All. Montemagno 6.5 La sua squadra ha mostrato di saper portarsi in avanti con facilità e all'unisono. Manca del cinismo sotto porta e i suoi si fanno trovare spesso sbilanciati, ma hanno provato instancabilmente a pareggiare senza farsi prendere troppo dalla frenesia.

ARBITRO

Pastori di Busto Arsizio  6.5 Mantiene un metro di giudizio incostante durante la gara, anche a seconda dell'andamento della stessa. Si fa sempre trovare vicino all'azione e mantiene scorrevole una partita caratterizzata da qualche nota di nervosismo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400