Cerca

Under 19

Lascia il Lombardia Uno e approda nel calcio dei grandi: la scalata del 2005 che sogna l'Eccellenza

La carriera e le ambizioni di Emanuel José Ferrari, che dalla prossima stagione vestirà gialloblu

Emanuel José Ferrari

TRIBIANO UNDER 19: Emanuel José Ferrari, in arrivo dal Lombardia Uno

Se, in mezzo a molti giocatori, sei l'unico a essere selezionato, vorrà dire qualcosa. Se poi, nel giro di un paio di giorni, vieni preso a titolo definitivo, allora diventa una certezza: sei quello giusto. È il caso di Emanuel José Ferrari, che nel corso della stagione appena conclusa ha giocato con il Lombardia Uno e che adesso si appresta ad una nuova avventura calcistica tra le fila del Tribiano, ai nastri di partenza del campionato di Promozione. Il giovane talento giocherà con l'Under 19, ma sempre con la possibilità di debuttare in una prima squadra costruita per il salto di categoria, come afferma Emanuel: «Parlando con il presidente al momento della firma, ho riconosciuto un progetto molto interessante con il chiaro obiettivo di salire in Eccellenza».

DA TERZINO A MEZZALA

Emanuel arriva dalla vicina Rodano, dove muove i primi passi fin dalla tenera età di 5 anni. La sua carriera calcistica inizia nel 2010 alla Rodanese, oggi Città di Rodano, come terzino sinistro. Il suo percorso di crescita nella scuola calcio, dopo due stagioni alla Rodanese, continua poi nel Città di Segrate fino all'approdo nei Giovanissimi tra le fila del Cimiano. Nel frattempo, passando al calcio a 7, il giovane rodanese si sposta a centrocampo, giocando anche come trequartista, fino poi a spostarsi definitivamente nel ruolo di mezzala che ricopre tuttora. Dai biancorossi, Emanuel gioca poi per Ausonia e Vis Nova, per poi approdare la scorsa stagione al Lombardia Uno.

LA SCHEDA DI EMANUEL FERRARI

  • NOME: Emanuel José Ferrari
  • ANNO: 2005
  • RUOLO: Mezzala
  • PIEDE: Ambidestro
  • SKILLSImpostazione, dribbling, costruzione, passaggi filtranti
  • IDOLO: Cristiano Ronaldo
  • SQUADRA DEL CUORE: Juventus

LA STAGIONE AL LOMBARDIA UNO

Nella società di via Pozzobonelli, fucina di numerosi talenti, il classe 2005 trova l'allenatore Gagliardi e un gruppo coeso e determinato. Tuttavia, a causa di alcune noie fisiche, fino a novembre la sua stagione sembra non decollare. Superati i problemi fisici, da dicembre Emanuel ritrova determinazione e torna a giocare regolarmente per tutto il proseguo della stagione. Quest'ultima si rivela avvincente per lui e per l'intera squadra, che mostra un ottimo calcio arrivando fino ai playoff. «Arrivare ai quarti è stato un grande risultato per la squadra e anche per me - afferma Emanuel Ferrari - poiché ho avuto modo di crescere sotto diversi punti di vista». Il talento classe 2005 si toglie anche qualche sassolino dalla scarpa vincendo contro la sua ex squadra, la Vis Nova. «Con la Vis Nova non ci siamo lasciati bene, mi sono preso una rivincita sportiva». Al di là dei risultati sportivi, l'esperienza di Ferrari al Lombardia Uno è da ricordare: «È stata una bellissima stagione, ho trovato un grande gruppo e un ottimo allenatore».

LA CARRIERA DI EMANUEL FERRARI

 

  • RODANESE
  • CITTÀ DI SEGRATE
  • CIMIANO
  • AUSONIA
  • VIS NOVA 
  • LOMBARDIA UNO
  • TRIBIANO

LA NUOVA AVVENTURA

Tramite un compagno dei tempi del Cimiano, il talento di Rodano entra in contatto con la società di Tribiano. Qui, durante un provino assieme ad altri giovani calciatori, Emanuel si fa notare tanto da essere l'unico selezionato quel giorno. Così, dopo solo tre giorni è chiamato alla firma a titolo definitivo con la società gialloblu. Nella prossima stagione, Emanuel disputerà il campionato regionale con la compagine Under 19, ma sempre con la porta aperta sulla prima squadra, come afferma lui stesso: «La società è stata chiara, il posto in prima squadra me lo devo guadagnare, e sarebbe per me importante vista l'ambizione della squadra di salire in Eccellenza. Il loro è un progetto molto serio».

LE AMBIZIONI

La nuova stagione al Tribiano si prospetta quindi come una nuova sfida avvincente per Emanuel, che si dice pronto: «Inseguo da sempre il sogno di fare il calciatore e qui ho i giusti strumenti per farlo. Punto a fare del mio meglio con estrema determinazione e avrò modo di crescere da un punto di vista calcistico e non solo». Il tutto sempre dalla sua zolla di campo preferita, ispirandosi alle mezze ali più forti del mondo: «Da un punto di vista tattico mi ispiro a giocatori come Modric e Pedri - afferma Emanuel - sebbene il mio punto di riferimento sportivo rimanga Cristiano Ronaldo per la sua estrema professionalità, e nonostante il suo addio alla mia Juventus». Non solo Ronaldo e Juve, Emanuel parla anche di altre sue passioni: «Adoro anche la Formula Uno e le moto da piccolo sognavo anche di fare il pilota. Tuttavia il calcio è la mia ambizione primaria, inseguo questo sogno da una vita e ce la metterò tutta» conclude Ferrari.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400