Cerca

Under 19

Da giocatore ad allenatore, il tecnico torna nella società che l'ha cresciuto

Scelto il suo successore sull'ormai vecchia panchina: è un collega promosso dall'Under 16

Gianluca Ibba Gerardiana

SECONDA CATEGORIA GERARDIANA: Gianluca Ibba prima nei panni di calciatore biancorosso e poi da guida della Prima Squadra

QUESTO ARTICOLO È PREMIUM. PER LEGGERLO DEVI AVERE UN ABBONAMENTO ATTIVO. IN ALTERNATIVA LO TROVI SUL GIORNALE IN EDICOLA DA LUNEDÌ 25 LUGLIO (QUI L'EDICOLA DIGITALE)

Per La Dominante, dopo due anni, sulla panchina dell'Under 19 non siederà più Gianluca Ibba. Arrivato nel 2019, il tecnico ha preso in mano l'Under 16 e svolto il ruolo da vice della Juniores, una prima esperienza in bianconeroblù interrotta alla 22esima giornata a causa della pandemia. Nel 2020/2021 la falsa ripartenza della stagione, interrotta dopo appena 4 settimane, poi finalmente la prima vera esperienza, conclusa con un ottavo posto in classifica, frutto di 32 punti in 24 giornate, collezionati grazie a 9 vittorie e 5 pareggi. Un'ultima parentesi positiva per Ibba, che nella parte finale della stagione ha dovuto anche fronteggiare qualche assenza pesante, trovando però nel gruppo la risposta ideale per concludere al meglio l'ottimo girone di ritorno. Ora, però, per il tecnico inizia una nuova avventura. L'ex La Dominante, infatti, prenderà in mano la Prima Squadra della Gerardiana, impegnata nel campionato di Seconda Categoria. Un ritorno a casa per Ibba, che la maglia biancorossa l'ha indossata ai tempi delle giovanili, e una prima esperienza con i grandi, da condurre nuovamente alla salvezza, centrata nell'ultima stagione con 27 punti in 26 giornate e senza passare dai playout grazie alla forbice di 7 punti di vantaggio sulla penultima della classe.

IL FILM DELLA STAGIONE

L'ultima avventura di Ibba con La Dominante si apre con non poche difficoltà. Nelle prime tre settimane arrivano infatti le sconfitte con Calvairate (0-2), Villa (5-0) e Castello Cantù (1-0), intervallate dal tris rifilato al CG Bresso. Dalla quinta giornata inizia una piccola risalita grazie ai pareggi con Cinisello (1-1) e Base 96 (3-3), interrotti dalla sconfitta di Lissone (2-1), ma seguiti dalla vittoria sulla Lentatese (3-4) e da un'altra X con il Bresso (2-2). Arrivati alla decima giornata con due soli successi nel taschino, i ragazzi di Ibba perdono di misura anche con l'Ardor Lazzate (2-1), chiudendo però il girone d'andata con un buon pareggio col Mariano (1-1) e con la terza vittoria stagionale, ovvero quella sul difficile campo dello Schuster (1-2). Il 4 dicembre si completa così una prima metà di campionato da 3 successi, 4 pareggi e 5 sconfitte, per un totale di 13 punti in 12 giornate (13 aggiungendo quella di riposo) e una situazione di classifica ancora poco limpida.

Nel girone di ritorno, però, inizia la scalata, anche se la prima arrampicata finisce con una caduta. Sabato 12 febbraio, infatti, La Dominante vendica la sconfitta dell'andata con il Lissone, ma vede sfumare i tre punti per un cambio di troppo, che ribalta il parziale di 0-3 a favore dei vicini brianzoli. Un rammarico non da poco, ma che non cancella la prestazione dei ragazzi di Ibba, che mettono in fila ben 4 vittorie consecutive: prima lo scontro salvezza con la Base 96 (0-3), poi il thriller con la Lentatese (3-2), dopodichè il bis al Bresso (0-2) e infine il colpaccio con l'Ardor Lazzate (2-1). Un importante filotto interrotto dalla sconfitta di Mariano (5-2) e provato a riallacciare con lo Schuster, trovando però solo un pareggio (1-1). Il secondo ciclo de La Dominante, quello terminato con la settimana di riposo di sabato 2 aprile, data che avrebbe dovuto segnare la conclusione del campionato prima dello slittamento delle 5 gare non disputate a inizio 2022 causa Covid, si chiude dunque con 4 vittorie, un pareggio e una sconfitta, per un bottino di 13 punti, gli stessi conquistati con quasi il triplo di partite nel girone d'andata. Un netto cambio di marcia riuscito nonostante la perdita del capitano e fin lì bomber del Girone B Lorenzo Lettieri, sostituito egregiamente da Simone Giussani nel match successivo, ovvero la vittoria di Bresso, e più in generale da un gruppo capace di non abbattersi e di continuare l'ottimo lavoro svolto sotto la guida di Ibba.

Con una salvezza ormai sempre più vicina, il rientro in campo coincide con la sconfitta tra le mura della Calvairate (3-1), lanciatissima capolista del girone, e con le ultime due vittorie decisive per chiudere l'annata in tranquillità, cioè quelle su Villa (3-2) e CG Bresso (0-4). Raggiunto l'obiettivo, La Dominante non molla l'osso nelle ultime due uscite stagionali, anche se contro Castello Cantù (2-3) e Cinisello (3-2) non arrivano gli ultimi punti necessari per scalare ancora qualche posizione in classifica. Alla fine, comunque, l'avventura di Ibba si conclude con un buon ottavo posto nel Girone B, frutto di una seconda metà di stagione da piani alti della classifica.

IL SUCCESSORE

Per il dopo-Ibba il Direttore Sportivo Mauro Sala ha deciso di guardare nel giardino di casa, promuovendo Alberto Robilotta, già alla guida della formazione Under 16. Per il tecnico continua dunque la scalata all'interno del mondo La Dominante, dove ha già preso in carico le formazioni Esordienti e Giovanissimi nel biennio 2011/2012, per poi ricevere la panchina dell'Under 14 nella stagione 2019/2020, quella dell'Under 15 l'anno successivo e per ultima, appunto, quella dell'Under 16. Un'ultima avventura prima della promozione in Under 19 che si è conclusa in maniera simile a quella di Ibba, ovvero con un buon ottavo posto in classifica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400