Cerca

Under 19

Campagnoli pallone a casa, la marea rossoblù manda un messaggio chiaro al campionato

Oleggio travolto a Gassino, con tripletta del classe 2005 che l'anno scorso veniva spesso impiegato da terzino

UNDER 19 REGIONALE GASSINO SR-OLEGGIO, DIEGO CAMPAGNOLI

Diego Campagnoli si concede una magica tripletta, il Gassino dilaga

Davvero troppo Gassino. Ricomincia la danza della marea rossoblù: non c'è più Torre? No problem, Diego Campagnoli ha una marcia in più, anzi tre. Al Bertolini l'Oleggio capitola 6-1, inaugurando la stagione nella maniera peggiore possibile. E se Campagnoli si concede una memorabile tripletta, non mancano segnali positivi anche da Lorenzo Galla (doppietta ndr) e da un gruppo riaffermatosi dopo la passata ottima stagione.

LA PARTITA

Non è più tempo di amichevoli. Non è più tempo di tornei. I test pre-stagionali sono alle spalle, ora si fa sul serio. E' la prima giornata di campionato 2022-2023, allo Stadio Comunale Valentino Bertolini è Gassino contro Oleggio. Riparte da qui la stagione ufficiale, il primo calcio d'inizio di tutti i campi regionali fissato per le 14:30. I padroni di casa di De Martino ripartono con il consueto 4-3-3: Leone tra i pali, Fedele e Circeli terzini, la coppia rodata Raco-Ducato centrali, cap Croveri in regia affiancato da Colucci e Cravero, con davanti la sorpresa Galla ad agire da falso nove per le sfuriate di Campagnoli e Guasco. Dall'altro versante, l'Oleggio di Cotta Ramusino si schiera con modulo speculare: Fanara estremo difensore, Orsi e Mattacchini esterni bassi, Cetrangolo e Marigliano mastini della difesa, Ndiaye a fare da diga/metronomo supportato da Pasquadibisceglie e Nicolini, davanti Oronsaye junior con Bellotti e Daye ali di spinta.

Gassino dilagante. Tre minuti e prima avvisaglia del match, con Guasco Baraldo dalla destra che impegna il numero uno arancionero Fanara, incerto nella presa sul primo palo e per poco non punito da Galla sulla respinta. Parte comunque meglio l’Oleggio, con un fraseggio semplice e un’idea di gioco verticale già collaudata. Al 9’ pericolosi i novaresi, prima su corner quasi trasformato in autogol da un difensore gassinese, poi con una botta da fuori di Ndiaye deviata e sibilata alla destra del palo di Leone per centimetri. Nel momento migliore dell’Oleggio passa il Gassino: punizione dalla destra guadagnata dalla sgroppata di Guasco, Campagnoli piomba al volo sul cross e con uno splendido diagonale infila Fanara. Colpevole la difesa ospite, rea di una marcatura troppo morbida sull’esterno rossoblù, con Oronsaye, richiamato in copertura dal tecnico, poco reattivo. La squadra di Cotta Ramusino subisce il contraccolpo psicologico dello svantaggio a sorpresa e al 17’ ecco il rischio raddoppio torinese: destro secco da fuori di Cravero e pallone che si stampa sulla traversa, Campagnoli non riesce a battere sulla respinta. Con il passare dei minuti, il ritmo del gioco si contrae dopo una partenza lampo, con le corsie laterali che diventano fulcro dell’azione. Poi un’altra svolta: Campagnoli ruba palla a Marigliano in uscita e imbuca Guasco, uno vs uno con Mattacchini il nove di casa è atterrato in area, calcio di rigore. Dagli undici metri va lo stesso Guasco Baraldo che calcia malissimo centrale, ma Fanara non riesce a trattenere la sfera che lentamente scivola in rete. 2-0 Gassino alla mezz’ora, Oleggio demoralizzato. Tanto che al 36’ Campagnoli cala addirittura il tris con un tiro mancino da fuori, anche in questa occasione non trattenuto da Fanara in parata bassa, e al 39’ il poker è servito con Galla che si gira agilmente al centro e spiazza di piattone il portiere avversario. Unico segnale di vita novarese arriva a pochi secondi dal duplice fischio ed è una bellissima conclusione da trenta metri di Ndiaye, tolta letteralmente dall’incrocio dei pali da una prodezza di Leone.

Bandiera Oronsaye. Inaugurano una ripresa in discesa due conclusioni alte dei padroni di casa. Al 5’ st Oronsaye ha sul destro una palla per il gol della bandiera, ma conclude a salve a due passi da Leone. Tre minuti dopo, in una situazione simile, Campagnoli non sbaglia a tu per tu con Fanara insaccando con un destro potente e firmando il 5-0. Reazione d’orgoglio novarese un giro d’orologio dopo, con Oronsaye che si mette in proprio e stavolta trova il gol saltando Ducato e infilando Leone con un destro a giro imprendibile. Gli arancioneri si ricompongono un attimo e ritrovano lo spirito per ritornare virtualmente in partita, con Oronsaye che va vicino al secondo gol personale. Poi però ancora problemi difensivi per i novaresi e sesto gol gassinese: Croveri apre a sinistra, Circelli riceve e calcia a giro, sfera sul palo clamorosamente e Galla appoggia in rete sulla respinta. Il cronometro scorre e le emozioni si riducono sensibilmente a risultato appurato. Ancora qualche chances capita in ordine sui piedi di Sinigaglia, Fedele e Giardina, ma senza grande convinzione. Una partita a senso unico scivola verso un finale sentenzioso: il Gassino vince 6-1, ad Oleggio toccherà rimboccarsi le maniche.

IL TABELLINO

GASSINO SR-OLEGGIO 6-1
RETI (5-0, 5-1, 6-1): 15' Campagnoli (G), 30' rig. Guasco Baraldo (G), 36' Campagnoli (G), 39' Galla (G), 8' st Campagnoli (G), 9' st Oronsaye (O), 18' st Galla (G).
GASSINO SR (4-3-3): Leone 7, Fedele 6.5, Circelli 6.5 (21' st Fella 6.5), Croveri G. 7, Raco 6, Ducato 6 (17' st Bertipaglia 6.5), Cravero 6.5, Colucci M. 6.5 (14' st Sinigaglia 6.5), Guasco Baraldo 7 (24' st Pistoresi 6.5), Galla 7.5, Campagnoli 8 (11' st Giardina 6.5). A disp. Sandri, Adamo, Duò, Zanirato. All. De Martino - Rebola 6.5. Dir. Morello - Raco.
OLEGGIO (4-3-3): Fanara 5, Orsi 5.5 (25' st Leonardi 6), Mattachini 5 (1' st Vecchio 6), Marigliano 5.5 (30' st Pescina 6), Cetrangolo 6.5, Ndiaye 6.5, Bellotti 5.5 (25' st Di Matola 6), Nicolini Matteo 5 (1' st Gruppuso 6.5), Oronsaye 6, Pasquadibisceglie 5.5, Daye 5.5. A disp. Spagnoli, Nicolini Mattia, Salerno Toniolo. All. Cotta Ramusino 5.5. Dir. Leonardi - Gruppuso.
ARBITRO: Raschiotti di Chivasso 6.5.
AMMONITI: Circelli (G), Bellotti (O), Mattachini (O).

LE PAGELLE

GASSINO SR
Leone 7
Inoperoso fino a fine primo tempo, quando compie un vero miracolo sul sinistro diretto all’incrocio dei pali di Ndiaye, sintomo di prontezza e concentrazione estrema.
Fedele 6.5 Poco impensierito da Bellotti, mantiene la posizione e cerca sempre Croveri in mezzo al campo dando un certo ordine alla manovra.
Circelli 6.5 Estroso e un po’ fuori dalle righe come al solito, fa qualche tocco di troppo palla al piede ma difficilmente sbaglia scelta di passaggio.
21' st Fella 6.5 va vicino al gol con una girata in area.
Croveri 6.5 Trova spazi nei primi minuti cambiando gioco spesso e volentieri, poi anche nel dilagare dei suoi viene chiuso nelle linee di passaggio e tocca meno palloni.
Raco 6 Ordinaria amministrazione, nessun problema su Oronsaye.
Ducato 6 Lavoro semplice anche per lui, comincia l’azione da dietro, ma si addormenta in occasione del gol della bandiera novarese. Poco male per fortuna, ma tensione alta.
17' st Bertipaglia 6.5 Entra nel momento più quieto della partita, inoperoso.
Cravero 6.5 Gioca tra le linee con buon lavoro di raccordo, un paio di sventagliate e un po' di garra in mezzo al campo. 
Colucci 6.5 Meno in forma del solito,ma sempre utile nel fare spazio a Croveri in regia e inserirsi dietro a Galla.
14' st Sinigaglia 6.5 
Alza la pressione a partita decaduta nello stallo, un paio di spunti offensivi degni.
Guasco Baraldo 7 Guadagna la punizione da cui nasce il vantaggio con una delle sue classiche cavalcate, raddoppia con una brutta esecuzione dal dischetto, ma efficace.
24' st Pistoresi 6.5 Giusto da segnalare un bel disimpegno arretrato sulla linea di fondo su scialba pressione ospite.
Galla 7.5 Buon impegno nel venire incontro ai centrocampisti e nello smistare sugli esterni con sponde semplici, trova il gol con un buon movimento piede perno in area e la doppietta sfruttando una respinta.
Campagnoli 8 Scatenato sulla corsia di sinistra, dove crea superiorità e sfrutta la profondità con la sua
gamba. Il primo gol è un gioiellino balistico al volo, il secondo una buona conclusione condita dalla
complicità del portiere ospite, il terzo una cannonata che vale il pallone a casa: Man of the Match.
11' st Giardina 6.5 Propositivo sulla sinistra, in un ruolo più offensivo del solito.
All. De Martino 6.5 Approccio alla partita non indimenticabile, poi il gol che sblocca l'inerzia è una manna dal cielo: da lì si aprono praterie e i suoi banchettano.

OLEGGIO
Fanara 5 Se in occasione del rigore di Guasco gli si concede una buona dose di sfortuna, la terza rete subita
è un erroraccio tecnico non giustificabile.
Orsi 5.5 Il più piccolo in campo è in netta difficoltà su Campagnoli che va’ a nozze, in un esordio non propriamente fortunato e condito da qualche acciacco finale.
25' st Leonardi 6 Copione del compagno sostituito, soffre Sinigaglia e Giardini.
Mattachini 5 Poco coraggioso nelle giocate e poco deciso nei duelli con Guasco, che atterra anche in occasione del rigore che indirizza decisamente la partita.
1' st Gruppuso 6.5 Il migliore nel secondo tempo dei suoi, salva capre e cavoli dietro.
Marigliano 5.5 Seconde palle in copertura su Cetrangolo, su una di queste sbaglia il controllo facile e regala il contropiede da cui nasce il rigore del 2-0. Cuore e grinta da capitano, ma non abbastanza (30' st Pescina 6).
Cetrangolo 6.5 Il più positivo dei suoi, sia per grinta, sia per intraprendenza palla al piede, anche quando viene spostato in mediana dopo l’intervallo.
Ndiaye 6.5 Un po’ statico in mezzo al campo, ma con un bel mancino e una fisicità imponente; va’ vicino al gol in un paio di occasioni con i suoi bolidi da fuori, uno su tutti deviato da Leone con una paratona.
Bellotti 5.5 Cercato dai compagni, ma spesso trovato spalle alla porta, causa il fallo da cui nasce il vantaggio gassinese stendendo Guasco al limite dell'area (25' st Di Matola 6).
Nicolini 5 Troppo timido sulla mezz’ala destra, sbaglia spesso i movimenti sull’asse con Daye e tocca pochissimi palloni.
1' st Vecchio 6 Prova a far ripartire la squadra, meglio sicuramente del compagno sostituito quantomeno per lucidità e voglia.
Oronsaye 6 Primo tempo completamente anonimo, prova a rendersi pericoloso nella ripresa e dopo un gol sbagliato, trova la gioia personale con una buona azione solitaria. Magra consolazione di una giornata no.
Pasquadibisceglie 5.5 Palla al piede se la cava bene e con buona personalità tra le linee, ma soffre tremendamente sotto pressione e non partecipa alla fase difensiva sotto assedio.
Daye 5.5 In confusione nei movimenti e poco tranquillo palla al piede, prova a rimediare con un po’ di corsa nella ripresa, ma la prestazione non è positiva.
All. Cotta Ramusino 5.5 L'approccio faceva presagire ad un'altra giornata, con un gioco di buona qualità e semplicità; poi caos totale, dal gol subito defaillance a valanga e tanta demoralizzazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400