Cerca

Under 19

Sesto cambio, ma niente ricorso: non sapevano il regolamento

La sfida tra l'ex Juniores Nazionale e la neopromossa termina 3-3, ma il primo punto per gli ospiti è realtà per una conoscenza del regolamento lacunosa

Foto emozionale disperata

Prima giornata di campionato Regionale, Girone A. Il destino incrocia all'esordio due formazioni agli antipodi e probabilmente con obiettivi di classifica estremamente differenti, RG Ticino e Gattinara. I padroni di casa sono favoriti, sia per fattore campo, sia per il campionato Nazionale appena messo alle spalle; gli ospiti, invece, partono con un pronostico ostile, ma con l'entusiasmo di chi si è guadagnato una storica partecipazione alla Juniores Regionale. Tant'è che sull'onda di questa euforia, i vercellesi strappano un pareggio pesantissimo sul campo dei ticinesi, con un 3-3 finale che ha tutto il gusto di vittoria. Poi il tabellino rende esplicita una pessima notizia: gli ospiti hanno effettuato 6 sostituzioni. Ma quando ogni esultanza sembra essere andata in frantumi, il Comunicato Ufficiale svela la svista clamorosa dello staff dell'RG Ticino.

Nel giorno della straripante vittoria del Gassino e dell'incredibile rimonta firmata dall'Alicese Orizzonti a Cossato, il Gattinara si rende dunque protagonista di un sabato da leoni, strappando un punto importantissimo in ottica salvezza. Mattatore è l'attaccante bianconero, Enea Savio, che nel quarto d'ora finale buca due volte la porta ticinese e regala un insperato punto in trasferta.

Tutto perfetto, se non ci fosse un ma. Durante il recupero concesso dall'arbitro il Sig. Bazzano di Novara, il numero 10 biellese, Emanuele Romano, è stremato e costretto a chiedere di uscire per infortunio. I cinque cambi sono già stati effettuati, ma nonostante ciò al suo posto entra un sesto sostituto, Alessio Torrico. Un errore di calcolo dello staff tecnico, convinto di poter usufruire di un ulteriore slot.

Al triplice fischio è gioia Gattinara, ma poche ore dopo il dirigente responsabile apprende dal regolamento dell'errore probabilmente fatale. Come descritto dal Comunicato Regionale del 1 luglio 2022 nella sezione numero 16, relativa appunto alla sostituzione dei calciatori:

«Nel corso delle gare di Campionato e nelle gare di manifestazioni ufficiali organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti, fatta eccezione per le gare delle categorie Allievi (Under 17) e Giovanissimi (Under 15) organizzate in ambito nazionale e periferico, in ciascuna squadra possono essere sostituiti/e cinque calciatori/calciatrici, indipendentemente dal ruolo ricoperto».

A salvare la svista dello staff tecnico arriva però un'altrettanta disattenzione normativa: i dirigenti dell'RG Ticino, stando a quanto emerge dall'ambiente novarese, si accorgono delle sei sostituzioni effettuate, ma non presentano ricorso nelle ore successive perché convinti della possibilità di eseguire ben sette cambi. Una inosservanza del regolamento dettata sicuramente dall'esperienza passata dei dirigenti nella categoria Under 17 (dove è possibile utilizzare più giocatori di riserva), che fa mangiare le mani se si pensa alla potenziale vittoria per 3-0 a tavolino che il Giudice Sportivo avrebbe assegnato loro.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400