Cerca

Programmazione e duro lavoro: l'Under 19 del Pianezza sogna in grande

Pianezza Under 19
Dopo il quinto posto ottenuto nel corso della passata stagione prima dell'interruzione forzata dei campionati, l' Under 19 del Pianezza è ripartita con il piede ben premuto sull’acceleratore: in seguito alla brutta caduta contro lo Spazio Talent Soccer nella prima giornata di campionato, i ragazzi di mister Andrea Bovolenta hanno immediatamente rialzato la testa battendo in maniera netta il Villarbasse e l’Olympic Collegno, mettendo a segno ben 9 reti nelle sole prime tre giornate. Un avvio convincente e una classifica che lascia ben sperare in vista della stagione: i rossoblu si trovano infatti a una sola distanza dal Lesna Gold primo in classifica, unica squadra insieme allo Spazio Talent Soccer (che però ha attualmente una gara in meno) a conservare ancora l’imbattibilità. Numeri confortanti, che lasciano sognare in grande il tecnico del Pianezza Bovolenta: « Pensiamo di avere una rosa molto competitiva per il campionato che stiamo affrontando: ho a disposizione ragazzi che ho imparato a conoscere bene, con i quali si è creato un ottimo rapporto all’interno dello spogliatoio. Rispetto all’anno scorso siamo riusciti ad integrare bene i nuovi innesti, con i quali abbiamo ulteriormente rinforzato una rosa che a questo punto pensiamo sia all’altezza delle partite che andremo a giocare - ha argomentato l’allenatore dei rossoblu. E sui possibili nuovi inserimenti, ha prontamente aggiunto - Al momento siamo più che soddisfatti dei nostri ragazzi: da parte loro c’è tanto lavoro e applicazione, pertanto riteniamo di essere a posto così. Non abbiamo alcuna intenzione di inserire nuovi giocatori nel breve periodo». Su quelli che sono gli obiettivi della squadra, è evidente la volontà di provare a fare qualcosa di grande, sicuramente di diverso rispetto alle altre annate nelle quali, sebbene sia emersa tanta applicazione e programmazione, non sono arrivati i risultati sperati: « Abbiamo allestito una squadra competitiva, che pensiamo e ci auguriamo possa fare bene nel corso di questa stagione. L’obiettivo credo sia quello di rientrare tra le prime della classe, e perché no, provare ad avvicinarsi quanto più possibile alla vetta della classifica. È un risultato che stiamo inseguendo già dall’anno scorso, quando all’interruzione del campionato provinciale eravamo a quindici punti di distanza dalla prima posizione occupata dal Gassino SR. Quest’anno siamo partiti con la voglia, la determinazione e la convinzione di avere le carte in regola per migliorare non solo a livello di gioco, ma anche per quanto riguarda i risultati». Una formazione, quella dell’Under 19 del Pianezza, che rappresenta anche una preziosa riserva di giocatori da girare al termine della loro maturazione calcistica in prima squadra: « Mandare i giocatori in prima squadra è sicuramente uno degli obiettivi: i risultati iniziano a vedersi, come dimostrato dai 4 giocatori che a partire da quest’anno militano in prima squadra: si tratta di Lorenzo Lavina, Alessandro Turi, Vincenzo Gaudio e Samuele Giacalone. Quando la prima squadra deve attingere da noi può farlo con assoluta tranquillità: può contare sull’Under 19, in cui giocano calciatori sicuramente validi e che possono fare bene anche in Promozione». Le grandi squadre sperimentano spesso vari moduli, per cercare quello che permetta agli interpreti in campo di esaltarsi maggiormente. È il caso dell’Under 19 del Pianezza che, come ha raccontato mister Bovolenta, ha sperimentato diversi moduli prima di trovare il giusto schieramento tattico: « In passato abbiamo provato a giocare con il più classico dei 4-4-2, senza però riuscire ad ottenere i risultati sperati. Siamo anche scesi in campo disposti in un più offensivo 4-3-1-2, prima di trovare nel 4-3-3 la soluzione migliore. Il modulo attuale ci dà maggiori garanzie in fase di costruzione del gioco e di protezione degli spazi. È lo schieramento migliore per noi: abbiamo giocatori che hanno caratteristiche di spinta sulle fasce e che amano accentrarsi per provare la conclusione verso lo specchio della porta avversaria. Il 4-3-3 è la migliore soluzione che potessimo trovare: abbiamo garanzie sul piano della qualità del nostro gioco, con i ragazzi che di partita in partita si trovano sempre di più a loro agio». Programmazione, duro lavoro, sacrificio e tanto spirito di gruppo: con questi ingredienti Andrea Bovolenta vuole continuare a trascinare verso la vetta della classifica i suoi ragazzi.  

ROSA PIANEZZA UNDER 19, STAGIONE 2020/21

PORTIERI: Fucà Vittorio (2002) e Morana Corrado (2002); DIFENSORI: Bianco Andrea (2002), Bressanello Simone (2003), Catena Elias (2002), Colosi Rocco (2000), Farcas Fabian (2003), Foti Riccardo (2002), Leanza Nicolò (2002), Piazzolla Nicolò (2002) e Tassone Matteo (2001); CENTROCAMPISTI: Lavina Lorenzo (2002), Noto Dario (2002), Perna Karim (2003), Rovey Edoardo (2002) e Turi Alessandro (2002); ATTACCANTI: Declame Alberto (2002), Fileccia Riccardo (2001), Giacalone Samuele (2002), Navilli Alessio (2003), Ricci Mirko (2003), Scarabello Mattia (2003) e Tagliaferri Patric (2000).

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400