Cerca

Luca Gatti, presidente dell'Accademia Calcio Bergamo porta la propria squadra ai campionati nazionali:«Era l'unico modo per poter far giocare le ragazze»

F4CD7832-8022-47FD-B0C8-FB9E3441E7BA
Luca Gatti è il Presidente dell’ Accademia Calcio Bergamo, una realtà calcistica solida e moderna, nata e pensata per il mondo femminile. Il club in questi anni ha dimostrato diverse volte quanto tenga al proprio progetto sportivo, infatti oltre alle prestigiose collaborazioni con l’ Atletico Madrid e il Chievo Verona, la società ha deciso di portare avanti un ulteriore iniziativa coraggiosa e importante ossia iscrivere le proprie atlete ai campionati nazionali a 5 under 19 femminili. Da tempo ormai il calcio di carattere regionale è fermo a causa dell’emergenza sanitaria in atto, ma l’attività del progetto dell’ Accademia Calcio Bergamo, grazie alla propria ottima e funzionale disposizione dei protocolli sanitari e federali è riuscita a presentarsi alle competizioni della divisione calcio a 5 nazionale con due formazioni giovanili under 19, con giocatrici molto più giovani per la categoria assegnata. Le calciatrici saranno supportate da uno staff completo, pronto ad aiutarle a raggiungere il sogno della finale. L’organizzazione sarà supportata dai tecnici sportivi Agostino Zagaria e Luca Mascherone, con la collaborazione e supervisione del tecnico di primo livello calcio a 5 Stefano Curnis. La Coppa Italia si disputerà nel mese di marzo, mentre tra aprile e maggio il Campionato; le squadre che gareggeranno saranno 14, 7 provenienti dal nord e 7 dal sud. Per quanto concerne la Coppa Italia under 19 femminile, l’ Accademia Calcio Bergamo, con la propria squadra A, è stata inserita nell’abbinamento Real Thiene con la partita di andata che si è disputata il 28 febbraio con la prima vittoria delle bergamasche e una sconfitta invece al ritorno. Situazione inversa per la seconda squadra della società che è stata inserita in un triangolare con CUS Milano e Solarity Morbegno. Nella  partita giocata contro le ragazze del Solarity, le ragazze dell’ Accademia Calcio Bergamo portano a casa la vittoria domenica 7 marzo per un 6 a 4. Vittoria, che ha permesso alle giocatrici della squadra B di accedere al secondo turno nel quale saranno impegnate in un nuovo triangolare con la vincente dell’accoppiamento Aosta-Torino. La squadra che vincerà il secondo turno guadagnerà il pass per la finalissima di Coppa Italia u19 femminile che si disputerà a Rimini a fine aprile. Il Presidente Luca Gatti si dice molto soddisfatto ed orgoglioso, anche perché gli unici campionati che si possono giocare attualmente sono quelli a livello nazionale e permettere alle proprie atlete di avere questa possibilità è davvero importante in un momento storico così difficile: «Uno degli artefici di questa iniziativa è Marco Calligari, responsabile del calcio a 5, il quale insieme a tutti i dirigenti ha permesso questo significativo e grande passo. Siamo stati spinti dal fatto che le nostre atlete sarebbero dovute restare ferme per chissà quanto altro tempo, e offrir loro l’occasione di disputare un campionato prestigioso come questo le ha davvero rincuorate e rassicurate. Vogliamo dare visibilità alle nostre calciatrici poiché siamo convinti che se lo meritino e ci ha fatto molto piacere notare in questi giorni che ad occuparsi di noi sono stati anche numerosi quotidiani. Credo sia fondamentale che le ragazze abbiano una continuità ed una progettualità a lungo termine dopo questi lunghi mesi di incertezze. Attualmente le calciatrici vengono seguite in tutti gli screening necessari per la prevenzione del virus e in tutti i protocolli da eseguire, questo è possibile grazie alla competenza e alla disponibilità dei due medici che lavorano con noi da tempo. La premura di tutta la società Accademia Calcio Bergamo è di lanciare un segnale di positività e speranza, l’impegno da parte di tutti è notevole e da sempre cerchiamo di far crescere la nostra realtà per diffondere un messaggio sportivo e sano». Ancora una volta il Presidente Luca Gatti non si è lasciato intimorire dalle difficoltà del momento continuando a portare avanti passati progetti, ma soprattutto futuri. La guida della società, supportato da uno staff qualificato e unito, è riuscito a dare spazio e possibilità alle giovani sportive dell’ Accademia Calcio Bergamo portandole di nuovo finalmente sul campo a fare ciò che più amano.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400