Cerca

Under 19

GO Grugliasco-San Giorgio: i biancoviola di Amore trovano la prima vittoria in campionato

Il 6 a 0 ai Grugliaschesi sotto il segno di Matticoli e dell'annata 2005. Padroni di casa rimandati, ma le basi sono buone

Il bomber

Matticoli Alberto, il numero nove autore di un goal e migliore in campo

Il San Giorgio reagisce dopo l'ultima sconfitta e fa la voce grossa sul campo del Grugliasco vincendo 6 a 0, tre punti che lo portano ad affrontare con il morale giusto la prossima partita con il Pianezza nella quale potrebbe lanciare segnali ai diretti concorrenti candidandosi ad essere una delle protagoniste del Girone A. La partita, per larghi tratti dominata dall'undici di Amore, permette alle due squadre di avere un punto di riflessione da cui partire per ciò che verrà: i padroni di casa devono affrontare i match con più carattere, non facendosi spaventare dall'avversario, mentre gli ospiti devono continuare su questa strada migliorando ancora di più il gioco e lo spettacolo che offrono. La squadra di casa, schierata in campo con il 4-3-1-2, ha subito la pressione dei biancoviola, qualcosa di sicuro non ha funzionato: sono state evidenti le difficoltà nel trovare gli attaccanti e di conseguenza di impensierire il portiere avversario, la fase difensiva ha dimostrato lacune e cali di attenzione fatali sul rotondo risultato finale, il lavoro di mister Chiarenza sarà fondamentale per la ripresa del gruppo; d'altro canto gli ospiti sono stati bravi nel gestire il gioco fin dai primi minuti del match, nel creare occasioni con continuità e nel dominare il gioco, caratterizzatasi per esser stato propositivo e con il fulcro a centrocampo dove una prova di spessore di Rossi, Sabatino e Toffanin ha permesso di sovrastare l'avversario e di creare svariate occasioni da goal.

Tris San Giorgio. La prima occasione del match è arrivata al dodicesimo minuto del primo tempo, ha visto un tiro dell'esterno d'attacco Albanese impensierire il portiere di casa che con un bella risposta ha messo in angolo. Sugli sviluppi del corner è arrivato il vantaggio, su un cross con i contagiri del difensore centrale Busano il numero quattro Tuffanin di testa ha dovuto solo spingerla in porta. Dopo lo 0-1 l'atteggiamento delle squadre in campo non è cambiato, con un San Giorgio propositivo a condurre la partita, atteggiamento premiato al ventiseiesimo quando trova il raddoppio con un tap-in di Rossi Emanuele, che è il più lesto in area di rigore a sfruttare una ribattuta non perfetta del portiere su una punizione calciata forte dal numero 9. Al trentesimo primi accenni di reazione per la squadra di casa, che si fa vedere con il giocatore più ispirato durante tutti i novanta minuti, il numero dieci La Iacona Andrea, con un tiro debole fuori area che non impensierisce il portiere avversario. Quello che dovrebbe sembrare un segnale di ripresa invece si trasforma in un'unico tentativo di addrizzare una partita in cui paiono spettatori passivi; infatti il San Giorgio smorza in partenza qualsiasi speranza di rimonta per l'avversario e con un bellissimo schema da corner trova il 3 a 0, Busano crossa rasoterra sull'altezza del dischetto dove il numero nove Matticoli Alberto incrocia di destro perfettamente battendo nell'angolo basso Zucca. Alla chiusura del primo tempo si è evidenziato un ampio divario tecnico e di atteggiamento tra le due formazioni, la mossa a metà frazione del mister del San Giorgio di invertire gli esterni ha cambiato gli equilibri del match permettendo di essere più pericolosi su entrambe le fasce e facendo perdere i riferimenti alla formazione di casa.

Potere ai subentrati. Il secondo tempo si apre con la rete dopo appena un minuto di Albanese, che sfrutta un lancio dalla metà campo e a tu per tu con il portiere non sbaglia. Il ritmo della partita cala di intensità e servono i cambi a far tornare occasioni da goal, anche se il protagonista è sempre uno solo, Matticoli, che protegge palla all'altezza della bandierina del calcio d'angolo, con un colpo di tacco effettua un tunnel al terzino avversario saltandolo e dopo essersi accentrato smarcando un altro uomo tira alto non aggiungendo alla sua grande prestazione un goal che sarebbe stato fantastico. Al minuto trentasei della ripresa arriva il 5 a 0, a cura dei due subentrati Damosso Francesco e Acsinte Alessandro, il primo dopo un bell'inserimento sfrutta il filtrante del compagno e segna incrociando di sinistro. Poco dopo arriva la gioia anche l'assistman, il numero quattordici al trentanovesimo si inserisce tra la difesa del Grugliasco e batte ancora una volta un incolpevole Zucca. La partita si conclude così, con una vittoria netta del San Giorgio e un'ottima prova di squadr; inoltre nella ripresa si sono visti elementi di qualità entrare tra le fila dei biancoviola, a fare particolarmente impressione l'ingresso in campo del classe 2005 Sorbo Francesco, autore di ottime giocate dal punto di vista tecnico, in grado di abbinare precisione nei passaggi ed un'ottima gestione della palla a grandi capacità motorie e di posizionamento. 

IL TABELLINO

GO GRUGLIASCO-SAN GIORGIO TO 0-6
RETI: 13' Toffanin (S), 26' Rossi E. (S), 34' Matticoli (S), 1' st Albanese (S), 36' st Damosso (S), 39' st Acsinte (S).
GO GRUGLIASCO (4-3-1-2): Zucca 6.5, Mangeruga F. 6 (32' st Lercara sv), Richiero Vair 6.5 (38' st Sougrati sv), Massaro 6 (11' st Nocera 5.5), Vallini 5.5, Vasile 5.5, Manco 5.5, Cantore 6 (38' st Cerrone sv), Quarta 5.5 (28' st Artesi 6), La Iacona 6.5, Soprana 6. A disp. Barbiere Biondi, Mangeruga E.. All. Chiarenza 6. Dir. Vallini.
SAN GIORGIO TO (4-3-3): Settimo 6, Mondalucio 6.5 (9' st Sorbo Andrea 6), Iemma 7, Toffanin 7.5, Busano 7.5, De Febis 6.5 (16' st Sorbo Francesco 7.5), Albanese 7 (13' st Damosso 7), Rossi E. 7 (9' st Acsinte 7.5), Matticoli 8, Sabatino 7.5, Belfiore 6.5 (25' st Marra 6). All. Amore 7.5. Dir. Marazzotta.
ARBITRO: Baccouche di Torino 7.
AMMONITI: 18' Acsinte (S), 26' st Nocera (G), 40' st Vasile (G).

LE PAGELLE

GO GRUGLIASCO

Zucca 6.5 La sua gara non parte benissimo, ma nella ripresa salva un paio di volte la propria porta con interventi pronti e sicuri. Un valore aggiunto per la squadra, anche nella negatività della partita.
Mangeruga F. 6 Gara sofferta dal lato destro, ma tiene comunque botta nonostante il tandem Iemma-Belfiore sia particolarmente ispirato.  (32' st Lercara sv)
Richiero V. 6.5 Nel primo tempo è l’unico a concretizzare il gioco espresso dalla formazione in tenuta biancoblù, oltre ad effettuare un paio di chiusure sicuramente positive e degne di nota. (38' st Sougrati sv)
Massaro 6 Dà dinamismo alla manovra, facendo valere il proprio fisico in ogni duello. Non sempre ci riesce, ma l’impegno che ci mette è notevole.
11' st Nocera 5.5 Ingresso opaco, il reparto avanzato ha funzionato poco anche con il suo contributo.
Vallini 5.5 La difesa è il reparto in maggiore difficoltà: sia lui che Vasile non riescono a contenere le scorribande del tridente del San Giorgio. La parte centrale del secondo tempo è l’unico momento dove la retroguardia sembra tenere botta.
Vasile 5.5 Discorso simile al compagno di reparto: cercano di trovare la giusta sinergia, che purtroppo manca per larghi tratti di gara.
Manco 5.5 Troppo spesso si ritrova isolato là davanti, a lottare sui pochi palloni che gli arrivano. Verrano gare migliori dove potrà mettersi in maggior risalto.
Cantore 6 Si piazza in regia dando un po' di ordine nelle fasi di possesso della GO, donando un minimo di respiro nei momenti più ostici della partita. (38' st Cerrone sv)
Quarta 5.5 Prova a giocare in modo diverso qualche pallone, ma i tentativi non sono sufficientemente pericolosi per la difesa ospite. La grinta c'è, la precisione meno.
28' st Artesi 6 Ingresso pimpante, condito da un paio di conclusioni. Riesce comunque in poco più di 15' a farsi vedere.
La Iacona 6.5 Nel complicato ruolo di fantasista è un piccolo lume nel buio: un paio di giocate di qualità in grado di mettere difficoltà, anche solo per un momento, la retroguardia del San Giorgio.
Soprana 6 Tenta qualche inserimento tra le linee quando non è costretto a dare una mano in copertura. Nel complesso ci mette tanta quantità.
All. Chiarenza 6 Il modo migliore per superare una sconfitta è pensare ai fattori positivi e prendere i dati negativi come utili per migliorarsi. Le basi sono buone, va solamente trovata un po' di fiducia.

SAN GIORGIO

Settimo 6 Match da spettatore non pagante, si limita a dare consigli dalla sua porta e a tenere d'occhio i potenziali pericoli nell'area di rigore.
Mondalucio 6.5 Maggiormente attento alla fase di copertura, il suo match è fatto di pochi errori e un ottimo senso della posizione.
9' st Sorbo A. 6 Rimane concentrato, nonostante la partita sia ormai decisa nel risultato. Dà comunque sfogo alle sue qualità.
Iemma 7 Polmoni, leadership e concretezza. Alterna momenti dove preferisce dedicarsi alla copertura a tanti dove fa da ala mancina aggiunta. Una gran partita fatta di tanti alti e pochi bassi.
Toffanin 7.5 Oltre al merito di aver aperto la gara con un colpo di testa ravvicinato delizia compagni e spettatori con grandi geometrie ed inserimenti. Partita da ricordare.
Busano 7.5 Un difensore centrale atipico, dal piedino fatato: firma due assist calciando due ottimi corner. Non solo meriti difensivi quindi: Un elemento prezioso nella rosa di Gabriele Amore.
De Febis 6.5 Anche se non calcia i piazzati la sua partita è comunque ampiamente positiva. Chiude dove c'è da mettere una pezza e non tentenna mai.
16' st Sorbo F. 7.5 Se non si leggesse in distinta che è un 2005 non lo penserebbe nessuno. Gioca con una tranquillità rara per un Under 17 in Juniores, quasi da veterano. Qualcuno in tribuna lo vorrebbe già in prima squadra, chissà se per lui i tempi sono già maturi.
Albanese 7 Ala destra di qualità, dalle ottime caratteristiche fisiche che gli consentono di dominare nella sua zona del campo. Il gol è una delizia: scavetto e 4-0 in tasca.
13' st Damosso 7 Un'ampia mezz'ora dove ci sono tante cose positive da sottolineare. Noi puntiamo su quella principale: il gol del definitivo 6-0, un piattone all'angolino.
Rossi E. 7 Un tempo e poco più dove fa vedere tutto il suo repertorio. Rapido nel segnare il 2-0 di ribattuta dopo la punizione di Matticoli.
9' st Acsinte 7.5 Gol e assist in meno di un tempo: una gara "fantacalcisticamente" perfetta. 
Matticoli 8 Il migliore tra i migliori. Sicuramente il più attivo e propositivo, tra grandi giocate in solitaria e belle azioni corali dove fa da riferimento offensivo centrale. Anche se segna un solo gol ne propizia altri.
Sabatino 7.5 Regista di classe, domina il centrocampo con calma olimpica: nello stretto, nei lanci lunghi, nei cambi di gioco. Gli manca solamente il gol, ma il 7.5 in pagella se lo becca lo stesso.
Belfiore 6.5 Forse tra tutti i giocatori avanzati è quello che risalta di meno. Nonostante ciò la gara è nel complesso ampiamente sufficiente.
25' st Marra 6 Una ventina di minuti per mettersi positivamente in mostra.
All. Amore 7.5 Prima vittoria in campionato che può voler dire tanto: c'è tempo per crescere ancora, ma questo passo può diventare importante per il futuro.

LE INTERVISTE

Fabrizio Chiarenza, allenatore Go Grugliasco: «Le basi ci sarebbero, ma non riesco ancora a capire cosa manca al gruppo. È il primo anno di campionato FIGC per questi ragazzi, che fino agli anni scorsi facevano CSI, e ancora non riescono a rendere come in allenamento. Dobbiamo azzerare e ripartire con calma, con la testa sul campo. I ragazzi devono prendere consapevolezza nei propri mezzi: questa cosa mi fa arrabbiare, perché sono sicuro che le qualità le hanno».

Gabriele Amore, allenatore San Giorgio: «Sono arrivato qui a fine agosto, c'è ancora molto da lavorare. Già sabato scorso dovevamo vincerla, non abbiamo sfruttato almeno 6 occasioni create. Oggi finalmente siamo stati concreti: oggi avevamo tanti spazi, so che troveremo avversari più complicati ma sono convinto che se giochiamo la palla nel modo giusto possiamo ottenere qualcosa di buono. I 2005? Il prossimo anno il San Giorgio avrà una grande Juniores. A parte i ragazzi subentrati, ci sono tanti altri ragazzi del 2005 che possono farsi vedere. Cercherò di portarli tutti con il passare delle partite».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400