Cerca

Under 19

DB Rivoli-Caselette: Cumpat spazza via i neroverdi! Rando, la vetta è ancora tua

Ad Avataneo non bastano Zanellato e Oria, i blucerchiati ribaltano due volte lo svantaggio e vincono il big match

Simone Scompigliano e Alecsandru Cumpat

Gli attaccanti blucerchiati Simone Scompigliano e Alecsandru Cumpat ribaltano il Caselette

In quel di Rivoli va in scena il big match di giornata: la capolista Don Bosco Rivoli di Rando ospita i neroverdi di Avataneo a solo un punto di distanza. Gli ospiti hanno la grande occasione per portarsi in testa alla classifica, ma i padroni di casa non sbagliano! E' la formazione di Avataneno ad andare in vantaggio nella prima mezz'ora con Lorenzo Zanellato, ma ci pensa Scognamiglio a pareggiare i conti prima dell'intervallo. Nella ripresa la partita si stappa: sono ancora gli ospiti a portarsi avanti con una fucilata di Oria, ma prima Franciolapilla con un tap-in facile facile e poi Alecsandru Cumpat gon un gol da vero rapace d'area di rigore portano tre punti d'oro e pesantissimi alla squadra di Rando.

Scognamiglio risponde a Zanellato. Parte meglio il Casellette col suo 4-2-3-1 orientato all'attacco con Andrea Regis alle spalle di un Lorenzo Zanellato particolarmente ispirato e arrivato al tiro già in un paio di occasioni nei primi 10 minuti di gioco, anche se potenzialmente è il Db Rivoli ad avere sui piedi di Simone Scogliamiglio la palla gol del vantaggio ma disturbato da Karim Ahmed non riesce a concludere fra le proteste dei padroni di casa.
Al 10' questa volta è il capitano blucerchiato Mangiameli ad aver la possibilità di sbloccare il risultato ma la zuccata finisce ampiamente alta.
La partita inizia a crescere di intensità e di duelli a centrocampo con quello di Rando leggermente sottotono e in ritardo nella prima frazione, tanto che gli ospiti colpiscono anche un palo con Zanellato da solo contro Calabria al quarto d'ora. Il Don Bosco risponde affidandosi alle sue due punte del 3-5-2: Cumpat è letteralmente imprendibile reggendo da solo tutti il peso dell'attacco mettendo costantemente in apprensione i difensori avversari e Scognamiglio, che con la sua velocità, prova a sbaragliare le maglie neroverdi senza dare punti di riferimento. E' proprio quest'ultimo al 18' con una progressione insistita ad andare vicino al vantaggio con un tocco di punta per prendere il tempo a Bolboceanu, ma la sfera termina a fin di palo.
Alla mezz'ora il Caselette passa grazie al solito Zanellato su assist di Regis che con la testa imbuca per l'inserimento dietro le maglie nemiche della punta centrale che dalla stessa posizione del palo questa volta non sbaglia e porta in vantaggio i suoi.
La risposta del Don Bosco non si fa attendere e dopo 7' pareggia i conti: calcio di punizione dalla trequarti a sinistra di Sasha Stepic, traversone delizioso e insidiosissimo che viene spizzato da Scognamiglio, il pallone colpisce il palo e supera la linea di porta portando il risultato sul 1-1.
Il pallino del gioco rimane in mano ai ragazzi di Avataneo che fanno girare bene il pallone con una fitta trama di gioco palla a terra alla ricerca della profondità. 
All'ultimo minuto della prima frazione di gioco il Rivoli ha sui piedi di Cumpat la palla del vantaggio che taglierebbe le gambe ai neroverdi, il quale servito sul primo palo da Scognamiglio, prendei il tempo al diretto avversario, controllo orientato verso la porta e tiro di esterno che rotola sulla linea di porta finendo di pochissimo sul fondo.

La decide Cumpat. E' ancora una volta il Caselette a partire meglio nella ripresa con un'imbuca sull'asse Regis-Zanellato con l'attaccante che da dentro l'area e indisturbato strozza troppo il destro da ottima posizione.
E' una partita bloccata: tanti errori tecnici e di concentrazione da entrambe le parti con il direttore di gara Tchigo che fatica a tenere sotto controllo il match.
L'incontro si stappa al quarto d'ora quando è ancora una volta la squadra ospite a gonfiare la rete: ripartenza Caselette che si appoggia su Zanellato, scarico dietro per Oria che alleggerisce per Regis e si inserisce dentro, il trequartista chiude il triangolo con pallonetto con i contagiri, Oria a tu per tu con Calabria spara sul primo palo. E' 1-2 Caselette e sorpasso momentaneo.
Il vantaggio dura però solamente 3': la risposta del Rivoli è veemente con Cumpat  che a tu per tu col portiere viene fermato dall'uscita di Bolboceanu, sulla respinta due volte Franciolapilla ribatte a rete, prima è miracoloso Usseglio a salvare sul tiro dell'attaccante blucerchiato, che si fionda nuovamente sul pallone e questa volta non sbaglia.
Il Don Bosco non si accontenta e continua a spingere sulla corsia mancina: spiovente dalla bandierina di Franciolapilla nel cuore dell'area piccola, sponda di un giocatore in maglia blucerchiata sul quale si butta il solito Cumpat che da due passi insacca per il gol che vale la rimonta. Esultanza rabbiosa dei ragazzi di Rando che ci hanno provato con insistenza arrivando meritatamente al vantaggio a 20' dal triplice fischio.
E' ancora Cumpat il più pericoloso dei suoi, un vero incubo per le difese avversarie forte del suo strapotere fisico e di una tecnica fuori dalla norma. Alla mezz'ora è ancora il centravanti blucerchiato ad andare vicino alla rete della sicurezza servito da un passaggio filtrante di Salafia, ma questa volta la conclusione finisce sopra la traversa di un soffio. Un'occasione sprecata che rischia di costare carissimo alla formazione di casa perchè i neroverdi di Avataneo non ci stanno e al 38' vanno vicinissimi al pari con Zanellato: filtrante rasoterra di Regis per Zanellato che taglia dietro a Sili e si presenta faccia a faccia con Calabria, conclusione di esterno per rubare il tempo al portiere, ma il numero 1 compie un autentico miracolo che salva il risultato in collaborazione con Mangiameli che intercetta sulla linea pulendo l'area da ulteriori pericoli. 
Nei minuti finali il Don Bosco Rivoli consolida il risultato senza subire chissachè grattacapo.

Don Bosco Rivoli che porta a casa il bottino pieno - rimanendo davanti a Pozzomaina, Olympic e Venaus - al termine di una partita molto sofferta contro una squadra molto forte:«Devo fare i complimenti ai miei ragazzi perchè oggi non era affatto facile - afferma il tecnico blucerchiato Rando. Il Caselette è una grande squadra che se la giocherà fino all'ultimo contro tutte». Piccola battuta d'arresto invece per la banda di Avateneo che avrà settimana prossima una grande occasione per ripartire al massimo nel big match contro l'Olympic Collegno:«Abbiamo fatto un'ottima prestazione, non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi. Abbiamo avuto il pallino del gioco in mano per la maggior parte della gara, c'è mancata un po' più di concretezza sotto porta».

IL TABELLINO

DB RIVOLI-CASELETTE 3-2 RETI (0-1, 1-1, 1-2, 3-2): 28' Zanellato (C), 35' Scognamiglio (D), 14' st Oria (C), 17' st Franciolapilla (D), 24' st Cumpat (D).
DB RIVOLI (3-5-2): Calabria 6.5, Dema 5.5 (35' st Daldosso sv), Mangiameli 6, Stepic S. 6, Salafia 6, Locuratolo 6, Sili 6, Stepic A. 6.5, Franciolapilla 6.5 (32' st Talucci sv), Scognamiglio 7, Cumpat 7.5. A disp. Corio A., Serpi, Corio F.. All. Rando 6.5.
CASELETTE (4-2-3-1): Bolboceanu 6, Ahmed 5.5, Cirolli Marco 6 (40' st Torassa sv), Usseglio 6.5, Ruscigno 6, Geninatti 6, Tarantino 5.5, Regis 7, Giannetta 5.5 (25' st Campus 5.5), Zanellato 7, Oria 7. A disp. Conti, Scheul, Bunino, Balta, Fornero, Caglieris. All. Avataneo 6.
ARBITRO: Tchigo di Collegno 5.
AMMONITI: 9' st Salafia (D), 28' st Locuratolo (D), 35' st Cumpat (D).

LE PAGELLE

DB RIVOLI
Calabria 6.5
 Mette il timbro sulla vittoria del Don Bosco con un autentico miracolo su Zanellato a pochi minuti dal termine della partita. Sul secondo gol di Oria forse poteva coprire meglio il primo palo ma la sassata del giocatore neroverde era molto difficile da respingere 
Dema 5.5
 Un fantasma nel primo tempo sulla corsia di sinistra. Tanta corsa a vuoto e poca incisività. Cresce leggermente nella ripresa con dedicandosi solamente alla fase offensiva. (35' st Daldosso sv)
Mangiameli 6
 Si esibisce in una chiusura provvidenziale in scivolata su Giannetta nel primo tempo sventando un possibile gol avversario. Poco preciso in zona gol non riuscendo a colpire lo specchio da pochi passi sempre nella prima metà di gioco.
Stepic S. 6
 Copre le spalle a Dema e riesce a contenere alla perfezione Giannetta per tutta la partita. Assist al bacio con un calcio di punizione di fino per la testa di Scognamiglio.
Salafia 6
 Molto nervoso. Primo tempo opaco fatto da tanta corsa a vuoto ed errori tecnici. Cresce nettamente nella ripresa con una grande prestazione da uno schermo davanti alla difesa.
Locuratolo 6
  Centrale difensivo dalla grande personalità e tecnica individuale. Belle letture difensive nel secondo tempo. Nella ripresa soffre le offensive degli avversari: le azioni più pericolose arrivano infatti dalla sua zona.
Sili 6
Nella prima parte di gioco messo nel centrocampo a 5 di Ronda sembra un pesce fuori d'acqua. Nella ripresa spostato al centro della difesa riesce a mantenere alti gli scudi nella sua zona.
Stepic A. 6.5
 Grande partita di quantità e qualità in mezzo al campo. Centrocampista dal mancino educatissimo. Nel secondo tempo nel ruolo di trequartista riesce a legare il gioco e a mantenere uniti i reparti.
Franciolapilla 6.5
 Fatica da matti da esterno nel centrocampo a 5 del primo tempo di Ronda, viene sovrastato da Cirolli. Nella ripresa si sposta di fianco a Cumpat e diventa decisivo col gol del secondo pareggio. (32' st Talucci sv)
Scognamiglio 7
 Quando si ingobbisce e parte verso la porte diventa estremamente pericoloso. Torna al gol con colpo d'autore che dà vigore ai suoi dopo un avvio non entusiasmante. Lavora tanto per la squadra facendo a sportellate con i difensori avversari.
Cumpat 7.5 
Giocatore di un'altra categoria. Solo la sua presenza mette in apprensione le difese avversarie e oggi è toccato a quella del Caselette cadere sotto i colpi del capocannoniere. Trova dopo numerose occasioni il gol vittoria con una rete da vero rapace d'area di rigore. MVP 

CASELETTE 
Bolboceanu 6
 E' sembrato fin troppo sorpreso e fermo in occasione del gol del pareggio di Scognamiglio. Incolpevole nei due gol successivi. Coraggioso nelle uscite basse.
Ahmed 5.5
 Nel primo tempo subisce da matti il confronto con Scognamiglio uscendone con le ossa rotte. Nel secondo tempo viene costantemente preso di mira dagli attacchi del Rivoli.
Cirolli 6
 Grande gamba per il terzino mancino di Avataneo. Si esibisce inj almeno una manciata di strappi palla al piede nel primo tempo che spaccano in due il centrocampo avversario. (40' st Torassa sv)
Usseglio 6.5
 Difensore arcigno vecchia scuola attento in fase di marcatura, si prende poche responsabilità in fase di costruzione della manovra. Esce a testa alta dal confronto con Cumpat
Ruscigno 6
 Paga la differenza di velocità e forma fisica con Cumpat, ma con esperienza e mestiere non esce con le ossa rotte nel duello contro Cumpat.
Geninatti 6
 Mette ordine davanti alla difesa col suo mancino. Pulisce le seconde palle con una buona intelligenza tattica. Si intende bene con Oria nel centrocampo a due. 
Tarantino 5.5 Un Fantasma nella ripresa. Nonostante il Caselette attacchi con insistenza dalla sua parte nel primo tempo, non riesce ad essere incisivo.
 Regis 7 Cervello e cuore della squadra. Invenzioni e giocate da giocatore di altra categoria: mette almeno 4 volte i compagni a tu per tu con Calabria. Assist da incorniciare per il gol di Oria.
Giannetta 5.5
 Assente ingiustificato del Caselette per tutti e 75 minuti di gioco. Avataneo si aspetta molto di più da uno come lui per i mezzi fisici e tecnici che ha.
(25' st Campus 5.5
 Ingresso sottotono: non riesce a completare neanche un dribling venendo più volte anticipato da Locuratolo).
Zanellato 7
 In zona gol è il più pericoloso dei suoi. regge alla perfezione il peso dell'attacco grazie alla sua esperienza e qualità. Apre le danze col gol del vantaggio alla seconda occasione capitata fra i piedi.
Oria 7 
Nel primo tempo fatica a prendere le misure a Stepic Andriy, ma cresce costantemente di prestazione accompagnando con insistenza la manovra di gioco. Il gol del momentaneo 1-2 ne è la prova della sua bella prova.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400