Cerca

Under 19

Valdruento-Nuova Lanzese: Brandolino e la pozzanghera regalano la vittoria agli Aquilotti, prima sconfitta per la capolista di Bava

I padroni di casa spingono per tutta la partita, ma rischiano comunque di subire il pari: ci pensa un titanico Nosrallah a salvare tutto

Valdruento-Nuova Lanzese: Brandolino e la pozzanghera regalano la vittoria agli Aquilotti, prima sconfitta per la capolista di Bava

Il Valdruento Under 19 di Davide Domizi

Vola il Valdruento Juniores nel match interno contro la capolista del girone B Nuova Lanzese, strappando una vittoria di cruciale importanza morale per 1-0. Il gol di Brandolino, favorito da una pozzanghera nel mezzo dell'area di rigore degli ospiti, sancisce i 3 punti per gli Aquilotti, che adesso restringono la distanza con la vetta della classifica in vista del prossimo, difficile impegno in trasferta contro il Barcanova. Non il modo migliore per arrivare a una partita ostica come questa per la Nuova Lanzese capolista. Vedendo la distinta con gli elementi a disposizione di Massimo Bava gli uomini in panchina sono solamente 3 e in campo tra i titolari figurano due 2005 e due 2006, come da buona tradizione della formazione rossoblù. Nel 4-4-2 degli ospiti di giornata c’è Matteo Massa in porta; linea a 4 composta da Berta, Lorenzo Ferrero, Rinaldi e Baldo; Irfim e Matteo Ferrero vanno in mediana, a supporto dei due laterali Potuto e Foddi; coppia d’attacco formata da Nicola e Lorenzo Massa. Anche per il Valdruento padrone di casa c’è qualche assenza pesante, ma il match resta un’ottima chance per ridurre il gap dalla vetta. Davide Domizi che schiera i suoi con un 4-3-3: Calabrese tra i pali; Valentino, Merlo, Nosrallah e Biseffi in difesa; il promettente centrocampista della prima squadra Segretario in cabina di regia con ai lati Chiara e Federico; tridente che vede Brandolino al centro e Castellaneta e Russo sulle corsie.

Assolo Valdruento, muro Lanzese. Già nei primi minuti di partita il canovaccio è chiaro: il Valdruento attacca e la Nuova Lanzese, compattata perfettamente, si difende. Gli Aquilotti si rendono pericolosi già nei primi minuti con rapidi cambi di gioco e inserimenti sulle fasce, come al 2’ quando Castellaneta raccoglie una palla da sinistra, la mette giù e dopo essersi accentrato calcia in porta, non trovando però lo specchio. Poco dopo, direttamente da corner, è il centrale di casa Nosrallah a farsi vedere con un gran colpo di testa, che però termina largo di poco alla sinistra di Matteo Massa. La formazione lanzese di Bava fatica a trovare davanti Nicola e Lorenzo Massa, lasciando le iniziative offensive soprattutto a Foddi e Potuto, che a parte un paio di strappi non riescono ad impensierire a dovere Calabrese. Dall’altro lato il Valdruento insiste, aumentando con il passare dei minuti l’intensità del pressing: al 23’ dagli sviluppi di un corner i padroni di casa sfiorano il vantaggio ancora con Nosrallah, bravo a sfruttare la sbavatura difensiva di Lorenzo Ferrero, meno bravo nella conclusione a rete che termina alta da buona posizione. Tra le poche note negative del bel primo tempo del Valdruento c’è sicuramente l’infortunio di Alessandro Biseffi, che dopo un contrasto nella sua area finisce a terra in preda al dolore, in un infortunio che lascia pensare al peggio visto l’innaturale torsione del ginocchio. Nell’ultimo quarto d’ora sale in cattedra Francesco Valentino, incredibilmente sul pezzo con almeno 3 scatti poderosi verso l’area di rigore della Nuova Lanzese. Dai piedi del terzino destro di casa nascono un paio di occasioni ghiotte per il reparto offensivo degli Aquilotti, tra tutti il potente destro a incrociare nel recupero del primo tempo di Federico, terminato largo di poco.

Brandolino e la pozzanghera "magica". Domizi prova a dare la svolta inserendo Torasso al posto di Chiara, passando a un decisamente offensivo 4-2-4. La Nuova Lanzese sembra riuscire a prendere le misure, ma passa poco e i padroni di casa tornano all’attacco con costanza. Si candida per primo Federico all’8’ (bel tiro da fuori, largo), seguito poco dopo da Brandolino, autore di una super azione personale a destra conclusa con un preciso traversone, che pesca Torasso tutto solo che però fallisce il colpo del vantaggio. Ci vuole poco di più, però, per vedere il gol dell'1-0 dei padroni di casa: al 18' un tiro da fuori di Filannino, entrato al posto di Biseffi nel primo tempo, sembra destinato alla facile parata di Musso, ma la palla si ferma clamorosamente su una pozzanghera, ingannando tutti tranne il rapidissimo Brandolino, che con uno scatto si avventa sul pallone e beffa il portiere lanzese. Un colpo subito abbastanza pesante per gli ospiti, che comunque non avevano subito particolari e nitide occasioni fino a quel momento: nonostante i richiami di Bava nel mantenere la concentrazione, la Nuova Lanzese il colpo un po' lo accusa e nei minuti successivi al gol rischia di subire il 2-0 prima per mano di Castellaneta (gran fucilata da fuori area, parata in bagher di Massa) e subito dopo con Torasso, poco preciso sulla ribattuta di testa. Nonostante ciò i lanzesi non demordono e alla mezz'ora della ripresa, un po' inaspettatamente, arriva la chance del pari. Su una palla vagante che sembra facilmente preda di Calabrese, il portiere druentino si fa beffare dal pressing alto di Lorenzo Massa, che lo anticipa e ad un passo dall'esultanza per il gol si vede negare tutto da un intervento prodigioso di Nosrallah, che salva tutto sulla linea e impedisce il pari ospite. Dopo quel lampo lì la Nuova Lanzese non riesce più a trovare la via del pari: la difesa del Valdruento chiude bene e certifica il vantaggio. C'è addirittura la chance del 2-0 nel finale grazie al colpo di testa di Segretario, ma la parata fenomenale di Massa nega la gioia al numero 5 in maglia blu. Poco importa ai fini del risultato: il Valdruento vola e si prende i 3 punti contro la capolista.

IL TABELLINO

VALDRUENTO-NUOVA LANZESE 1-0
RETI: 18' st Brandolino (V).
VALDRUENTO (4-3-3): Calabrese 6, Valentino 7, Biseffi 6 (30' Filannino 7), Merlo 6.5, Segretario 6.5, Nosrallah 8, Castellaneta 7 (40' st Magnaguagno sv), Federico 6.5, Brandolino 7.5, Russo 6.5 (47' st Caretta sv), Chiara 6.5 (1' st Torasso 6.5). A disp. Cariello, De Bellis, Milanese, Bellafemmina, Renna. All. Domizi 7. Dir. Magnaguagno.
NUOVA LANZESE (4-4-2): Massa 6.5, Ferrero Matteo 6, Berta 6.5, Foddi 6.5 (31' st Antonietti sv), Ferrero Lorenzo 6.5, Baldo 6, Potuto 5.5, Ifrim 6, Nicola 5.5 (6' st Lekaj D. 5.5), Rinaldi 6.5, Massa 6.5. A disp. Rinaldi. All. Bava 6. Dir. Massa.
ARBITRO: Minischetti di Torino 6.
AMMONITI: 21' st Nosrallah (V), 22' st Filannino (V), 50' st Segretario[02] (V).

LE PAGELLE

VALDRUENTO
Calabrese 6 Pressoché inoperoso per quanto riguarda parate e interventi vari, ma quantomeno dona la giusta sicurezza all’intero reparto in uscita.
Valentino 7 Un “Freccia Blu” direzione Lanzo. Tolti i primi minuti di gara è letteralmente indemoniato, mangiandosi la fascia finché ha benzina in corpo. Prestazione decisamente convincente.
Biseffi 6 La sua partita è ordinata e pulita, ma altrettanto sfortunata. Alla mezz’ora dopo un contrasto il ginocchio fa crack ed è costretto ad andare via in ambulanza. Non ci resta che augurare ad Alessandro una veloce guarigione.
30’ Filannino 7 Si mette a disposizione della squadra con enorme sacrificio, che alla fine ripaga con “l’assist” per il gol di Brandolino. Una gara che fa bene per il morale in vista dei prossimi impegni.
Merlo 6.5 Chiude la porta agli attaccanti ospiti nelle poche occasioni in cui riescono a spuntarla nel corso dell’incontro. In coppia con Nosrallah gioca una gara d’alta qualità.
Segretario 6.5 L’esperienza di chi ormai respira l’aria della Promozione con abitudine. Gioca sul velluto distribuendo palloni in mezzo al campo, commettendo pochi errori nell’arco di tutta la gara.
Nosrallah 8 Monumentale, letteralmente: oltre a dimostrare un ottimo senso della posizione e un ottimo tempismo negli interventi, regala momenti di gloria con cavalcate verso la porta e colpi di testa pericolosi. A completare l’opera l’intervento sulla linea che impedisce il gol dell’1-1: invalicabile.
Castellaneta 7 Gara da top player, fatta di accelerazioni e grandi giocate. Gli manca il gol, ma comunque ci va molto vicino in più di un frangente: il suo contributo è fondamentale ai fini della vittoria. (40’ st Magnaguagno sv)
Federico 6.5 Conclude con frequenza dal limite, dando anche un ottimo contributo in fase di interdizione soprattutto nel secondo tempo, dove fa il "lavoro sporco" al fianco di Segretario.
Brandolino 7.5 Voto alto non solo per il gol decisivo, ma per averci creduto anche su un pallone apparentemente perso. Riflessi pronti e freddezza sotto porta: il cocktail perfetto che vale i 3 punti per lui e per i compagni di squadra.
Russo 6.5 Sia da ala destra che da punta centrale si comporta nel modo giusto, facendo densità in mezzo all'area e favorendo sia lui che i compagni di reparto. Gara utile quando importante.(47’ st Caretta sv)
Chiara 6.5 Parte da una zona di campo maggiormente arretrata per poi farsi vedere con recuperi di palla rapidi e tiri in porta. Buona prestazione, anche se dura solamente un tempo a causa di un colpo subito sul finale di prima frazione.
1’ st Torasso 6.5 Anche se avrebbe potuto essere più preciso sotto porta è comunque bravissimo a farsi vedere in mezzo all'area, creando un buon numero di palle gol. 
All. Domizi 7 Vittoria importante, ma come detto nel post partita la vittoria è più importante soprattutto per la morale. Adesso la trasferta contro il Barcanova verrà vissuta con una verve decisamente diversa.
Dir. Magnaguagno.

NUOVA LANZESE
Massa M. 6.5 Di interventi veri e propri ne compie pochi. Sul gol che decide la partita viene purtroppo beffato dalla pozzanghera nei pressi dell’area di rigore, impedendone un pronto intervento. Nonostante ciò compie un autentico miracolo nel finale sul colpo di testa di Segretario.
Ferrero M. 6 Fa densità in mediana, alternandosi con discreta qualità tra fase offensiva e difensiva. I duelli con i centrocampisti avversari sono ostici, ma ci mette comunque tanto impegno.
Berta 6.5 All'anagrafe ha almeno 3 anni in meno rispetto a buona parte dei colleghi di categoria, ma comunque non fa sentire minimamente la differenza. Match attento, sia da terzino destro che da sinistro.
Foddi 6.5 Tra i più propositivi, specialmente nel primo tempo dove tenta come può di mettersi in proprio sulla sinistra. Un paio di duelli li vince, ma nella ripresa gli prendono le misure. (31’ st Antonietti sv)
Ferrero L. 6.5 Il capitano tiene unita la linea difensiva in buona parte dei frangenti, sventando molti pericoli tra primo e secondo tempo. Il risultato non fa sorridere, ma la prestazione sì.
Baldo 6 Discorso simile al gemello di corsia Ferrero: è sotto l'età media dei ragazzi in campo, ma sembra comunque abituato alla categoria da molto. Qualche sbavatura di troppo, ma la sufficienza c'è comunque. 
Potuto 5.5 Poco incisivo nel corso della sua gara, ha la possibilità di andare a duello con Filannino ma il numero 17 del Valdruento è troppo in palla.
Irfim 6 Combina bene in mediana con Matteo Ferrero, alternando inserimenti e conclusioni da fuori con ripiegamenti puntuali e precisi. Per essere un 2006 è promosso.
Nicola 5.5 Le condizioni per giocare una buona partita non sono delle migliori: in una formazione abbastanza rimaneggiata si ritrova abbastanza isolato in avanti, venendo poi sostituito a inizio ripresa.
6’ st Lekaj 5.5 Entra e si ritrova imbottigliato tra i difensori così come Nicola. Match da archiviare.
Rinaldi 6.5 Gioca con un numero inusuale per un difensore centrale, ma comunque svolge le proprie mansioni con eccellente attenzione. Rapido e pimpante anche nel far ripartire l'azione.
Massa L. 6.5 L'unica vera palla gol della partita della Nuova Lanzese passa dal suo piede: va in pressing sul portiere e per un pelo non segna il pari. Peccato, perché la prestazione è di qualità.
All. Bava 6 Peccato aver perso la vetta del girone, ma viste le condizioni della rosa è una sconfitta che ci può stare. Le qualità per ripartire subito al meglio ci sono.
Dir. Massa A.

ARBITRO: Minischetti di Torino 6 Direzione tutto sommato corretta, un paio di decisioni da rivedere, ma i pochi episodi clou sono interpretati nel giusto modo.

LE INTERVISTE

Davide Domizi, allenatore Valdruento: «Noi la classifica non la guardiamo. Con questo non dico che non ci piace stare nelle parti alte della classifica, però in questo momento è meglio giocare le partite una alla volta, a seconda di chi ci ritroviamo di fronte. Ovviamente fermare la Nuova Lanzese ci dà orgoglio, ma il risultato vero è l'iniezione di fiducia che ha avuto tutta la squadra. Allenare questo gruppo è un piacere, giocano bene e regalano sempre ottime prestazioni. Ora testa al Barcanova».

Massimo Bava, allenatore Nuova Lanzese: «Secondo me ai punti le occasioni migliori le abbiamo avute noi. Loro hanno probabilmente creduto di più nella vittoria rispetto a noi, sfruttando l'episodio della pozzanghera al meglio. Queste partite sono così per noi: loro hanno fatto scendere dei ragazzi dalla prima squadra, non capisco se temono così tanto i 2006 della Nuova Lanzese. Va bene così, non ne facciamo un dramma».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400