Cerca

Under 19

Don Bosco Rivoli-Pozzomaina: un ispiratissimo Alecsandru Cumpat ne fa 5 ad un Pozzomaina decimato, ma con un grande cuore

Ospiti che, in 9 dal 36' del primo tempo, non si arrendono mai, continuando a giocare il proprio calcio. Per Cumpat, 20 gol in campionato

Don Bosco Rivoli-Pozzomaina: un ispiratissimo Alecsandru Cumpat ne fa 5 ad un Pozzomaina decimato, ma con un grande cuore

Alecsandru Cumpat, oggi autore di cinque gol e capocannoniere del Girone A

Finisce 5-2 la gara al vertice tra il Don Bosco Rivoli di Alessandro Rando e il Pozzomaina di Luca Bottallo, portando con sé un gran numero di polemiche. Il protagonista di giornata è stato, sicuramente, Alecsandru Cumpat, autore di tutti e cinque i gol, che hanno regalato la vittoria ai padroni di casa. Nonostante il risultato parli chiaro, vanno fatti i complimenti all'atteggiamento mai rinunciatario del Pozzomaina: in inferiorità di due uomini per grandi tratti di partita, i ragazzi di Bottallo non hanno mai smesso di giocare il loro calcio, usando bene tutto il campo e, a volte, mettendo in seria difficoltà la retroguardia del Don Bosco Rivoli.

La partita: Pozzo orgoglioso fino alla fine. Sono proprio gli ospiti a partire meglio, impegnando, nei primi 10 minuti, Alessandro Corio per ben due volte, ma l'estremo difensore si fa trovare pronto e reattivo in entrambe le circostanze. Al 13', il Don Bosco Rivoli passa in vantaggio. Cumpat, ben lanciato in profondità, addomestica egregiamente un pallone difficilissimo e, a tu per tu con Luigi Frandina, insacca. 1-0. Passano solamente sette minuti, ed ecco l'episodio che cambia il match: William Napolitano interviene, in area di rigore, su Simone Scognamiglio. Per Malatesta di Collegno è calcio di rigore e cartellino rosso all'indirizzo del 6 ospite. Dopo qualche momento di tensione, Cumpat si presenta sul dischetto e, freddo, spiazza Frandina. 2-0. Bottallo inserisce Riccardo Trevisan al posto di Lorenzo Gillone, per mantenere invariata la strategia adottata fin dall'inizio: aggredire l'avversario con il giro palla. al 25', i padroni di casa calano il tris: grandissima azione solitaria Francesco Pennacchio che, dopo aver percorso a grandi falcate la fascia sinistra, calcia verso la porta. Frandina è attento e para, ma sulla ribattuta, a porta sguarnita, arriva Cumpat, che corregge in rete. 3-0. Passano undici minuti, ed il Pozzomaina perde un altro uomo: gran confusione sulla fascia destra, Pennacchio rimane a terra dolorante, sembra esserci stato un fallo di reazione. Si scatena una mischia, qualche parola di troppo, e, a farne le spese, è Simone La Rosa, il quale, infuriato e difficilmente contenibile, lascia il campo. A pochi secondi dal fischio finale del primo tempo, il Pozzomaina ha la chance per riaprire la gara. Mirko Giraldo viene atterrato all'entrata dell'area di rigore. Tiro dagli undici metri. Sul dischetto si presenta lo stesso Giraldo che, da mancino qual è, calcia incrociato all'angolino di destra, non lasciando scampo a Corio, che può solo intuire. 3-1 e tutti negli spogliatoi.
Nella ripresa, il Pozzomaina, in grave inferiorità numerica, entra in campo con grande convinzione, giocando molto nello stretto e impegnando Corio in più di un'occasione. I padroni di casa, forti del vantaggio, si limitano ad amministrare, lanciando molti palloni al proprio perno offensivo (Cumpat) e creando scompiglio al centro del campo, per innervosire ulteriormente gli avversari. Cumpat va segno altre due volte (al 25' e al 37'), portando a 20 i gol segnati finora. Piccolo particolare non irrilevante: siamo solo all'ottava di andata. A nulla serve il bellissimo gol di Kledi Prenga al 34', se non a rendere un po' meno amara la sconfitta.

Alecsandru Cumpat: MVP con manitaSe non capita tutte le giornate di segnare una tripletta, figuriamoci fare cinque gol in un'unica partita. Cumpat ci è riuscito, regalando vittoria e vetta ai propri compagni. Ma il classe 2003 non è nuovo a queste imprese: infatti, il 2 ottobre 2021, durante Lesna Gold-Don Bosco Rivoli (finita 4-6), l'attaccante aveva deliziato i propri tifosi con un'altra, incredibile, manita. Il Don Bosco Rivoli può (e deve) coccolarsi il suo bomber. Unica nota negativa, forse, l'esultanza dopo il quarto gol, che ha scatenato una rissa fuori e dentro il campo. Per dirla alla latina, modus est in rebus.

IL TABELLINO

DB RIVOLI-POZZOMAINA 5-2
RETI (3-0, 3-1, 4-1, 4-2, 5-2): 13' Cumpat (D), 22' rig. Cumpat (D), 25' Cumpat (D), 45' rig. Giraldo (P), 25' st Cumpat (D), 34' st Prenga (P), 37' st Cumpat (D).
DB RIVOLI (4-4-2): Corio A. 8, Locuratolo 7, Gatti 7, Mangiameli 7, Stepic S. 6, Pennacchio 7.5 (36' st Dema sv), Salafia 7 (6' st Iezzi 6.5), Sili 7, Stepic A. 7.5, Scognamiglio 7.5, Cumpat 10 (41' st Galluzzo sv). A disp. De Bernardo, Parasileno, Corio F.. All. Rando 8.
POZZOMAINA (4-4-2): Frandina 6, Costanzo 6 (12' st Ennasry 6), Garitta 6, Prenga 6.5, Rissone 6 (36' st Nicola sv), Napolitano 5, Gillone 6 (22' Trevisan 6), Marangio 6 (1' st Francone 6), La Rosa 5, Fiamenghi 6, Giraldo 7.5. A disp. Bellandi, Morbelli, Maffeo, Pedone. All. Bottallo 6.
ARBITRO: Malatesta di Collegno 6.
AMMONITI: 39' Sili (D), 5' st Pennacchio (D), 46' st Francone (P).
ESPULSI: 20' Napolitano (P), 36' La Rosa (P), 44' st Stepic S. (D).

LE PAGELLE

DON BOSCO RIVOLI

Corio 8 In avvio di gara, ci pensa lui ad evitare che il Pozzomaina passi in vantaggio. Sicuro, leader e miracoloso in più interventi. Saracinesca.

Locuratolo 7 Spende tanto in fase di non possesso, cercando più volte la profondità. Una sicurezza quando raddoppia, un uomo in più quando si imposta.

Gatti 7 Gioca una gara dove spende moltissimo, soprattutto in fase di impostazione. I suoi lanci sono precisissimi. Un po' ingenuo in occasione del rigore Pozzomaina.

Mangiameli 7 Autore di un secondo tempo esemplare, in cui interpreta il ruolo del jolly in mezzo al campo. I suoi movimenti fra le linee sono una delizia per gli occhi.

Stepic S. 6 Grandissima interpretazione della gara per il centrale di difesa rivolese. Ingenuo nel finale, prende un secondo giallo altamente evitabile.

Pennacchio 7.5 Il suo talento deriva dal duro lavoro di mister Paolo Gribaudo ai tempi del Collegno Paradiso. Partita quasi perfetta per lui, macchiata da un giallo ingenuo. 36' st Dema sv.

Salafia 7 Si muove molto bene tra le maglie della difesa del Pozzomaina, giocando una prima frazione molto accorta. Nella ripresa, lascia il campo dopo pochi minuti.

6' st Iezzi 6.5 Mette in campo tutta la sua esperienza, maturata ogni domenica in prima squadra. Tanta tecnica e una forza di volontà invidiabile.

Sili 7 Carattere e tenacia, uniti al suo cinismo, sono la sintesi perfetta della sua prova: gli manca solamente il gol per coronare la prestazione, ma quello arriverà.

Stepic A. 7.5 Con l'espulsione di Napolitano, ha molto più spazio per poter esprimere il suo talento. L'assist che porta al quarto gol di Cumpat è da calcio spettacolo.

Scognamiglio 7.5 Non fa gol, ma fa fare gol. Un numero 10 impressionante, che, quando la squadra ha il pallone, agisce dietro le punte, non dando punti di riferimento ai difensori avversari.

Cumpat 10 Top player. 5 gol oggi, 20 in questo campionato, in sole otto giornate. Un giocatore di un'altra cagtegoria, mostruoso. La volée con cui realizza il quarto gol è da attaccante di razza. 41' st Galluzzo sv.

All. Rando 8 I suoi ragazzi riacciuffano la testa della classifica, offrendo una grande prova, anche nei momenti di difficoltà. Può essere soddisfatto.

POZZOMAINA

Frandina 6 Subisce cinque gol, è vero, ma nessuno di questi è colpa sua. Non si fa notare con parate miracolose, ma orchestra molto bene la retroguardia.

Costanzo 6 Quando la squadra rimane in nove uomini, fa il doppio del lavoro che, normalmente, fa. Stakanovista instancabile. 

12' st Ennasry 6 Non fa gol, e già questo fa notizia. Fa tanto lavoro sporco, costringendo il Don Bosco Rivoli a giocare molto sugli esterni.

Garitta 6 Tanta corsa sulla fascia sinistra, tantissima forza di volontà, ma, a volte, ha troppa fretta di liberarsi del pallone. Serve meno frenesia, soprattutto quando si rimane in 9 uomini.

Prenga 6.5 Trova un gol di pregevole fattura, rendendo meno amara la sconfitta di Via Ivrea. Gestisce intelligentemente il pallone, quando lo ha tra i piedi.

Rissone 6 Si perde Cumpat in occasione del primo gol, mentre sul quarto non può che ammirare la prodezza dell'11 di casa. Sfrutta bene i centimetri. 36' st Nicola sv.

Napolitano 5 Sul suo intervento, che causa il rigore, si può discutere sul fatto che abbia preso o meno prima il pallone, ma, da ultimo uomo, non può mai permettersi di intervenire così. Veramente ingenuo.

Gillone 6 Esce per necessità (o scelta tecnica), non ha il tempo necessario per far vedere il proprio talento. Sconsolato, avrà tempo per rifarsi.

22' Trevisan 6 Dalla sua entrata, anche se la squadra è in inferiorità numerica, la palla gira molto più veloce. Un buon centrocampista smista palloni.

Marangio 6 Anche lui viene sacrificato dopo solamente un tempo, probabilmente per scelta tecnica. Peccato, perchè fino a quel momento faceva quella che, comunemente, viene chiamata "legna" a centrocampo.

1' st Francone 6 La sua abilità di dribbling è invidiabile, ma, a volte, tarda del secondo che basta il momento del passaggio, sprecando varie occasioni.

La Rosa 5 Non si è capito cosa abbia realmente fatto a Pennacchio, ma non deve farsi prevalere in questo modo dalla rabbia, rischia di mettere in difficoltà i compagni e la squadra.

Fiamenghi 6 Buoni movimenti senza palla, soprattutto in fase di impostazione, quando si propone e smista benissimo i palloni a lui offerti.

Giraldo 7.5 Il migliore tra le fila ospiti, non solo per il gol. Giocatore completo, di un'altra categoria, che gioca per e con la squadra. Punto fermo per Bottallo.

All. Bottallo 6 La sua squadra ha il pregio di giocare un ottimo calcio in 11, 10 o 9 uomini. Qualità non scontata, complimenti, nonostante la sconfitta, al suo Pozzomaina.

ARBITRO: Malatesta di Collegno 6 Il primo rigore fischiato al Don Bosco Rivoli farà discutere per molte settimane. Ponendo che quello sia rigore, il cartellino rosso è la diretta conseguenza. Sul rosso a La Rosa, invece, non c'è spazio per dubbi o perplessità. Nel complesso, direzione sufficiente.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400