Cerca

Under 19 Femminile

Football Leon-Sedriano: le ragazze di Nava si arrendono solo nel finale alla nuova capolista solitaria. Fossati spaventa, Goebel suona la carica gialloblù

Recuperati alcuni elementi importanti le lesmesi vendono cara la pelle. Sedriano in crescendo che vince e si prepara al big match contro il Real Meda

Paula Majone

Paula Majone, migliore in campo Sprint e Sport a Lesmo

Punteggio rotondo il 5-2 in favore delle gialloblù, che nasconde in parte quella che è stata a tutti gli effetti una gara combattuta e aperta sino al 45’ della ripresa. Difatti il parziale si fa così pesante solo nei due minuti conclusivi, quando le ragazze di Nava, in inferiorità numerica, alzano bandiera bianca concedendo prima una rete facile facile per Rubbino, e poi il colpo del ko definitivo a Majone. Lato Football Leon c’è comunque da sorridere: per i rientri importanti di Tallariti e Micheri, forze decisive per quanto riguarda la fase offensiva, ma in particolare per il buon gioco espresso che ha tenuto nella prima fase alle strette una compagine del livello del Sedriano. Recchia tuttavia gongola: la vera nota lieta di serata arriva infatti da Meda e Brugherio con gli stop simultanei di Real e Fiammamonza che valgono il primo posto in solitaria. il Sedriano infatti si posiziona al primo posto con un vantaggio di un punto sulle pantere di Meda e le monzesi di Mussini; risultato non da poco e che premia un percorso netto fatto al momento da 12 risultati utili consecutivi, per un ruolino di marcia dove rimane a zero la caselle delle sconfitte.

Ruggito Fossati. Nava riabbraccia con piacere i rientri di Micheri e Tallariti, per un reparto d’attacco che può tornare ad esprimersi al meglio come già fatto in avvio di campionato. La stagione delle leonesse di Lesmo è stata infatti condizionata da un mese e mezzo di sofferenza, dovuta alle tante defezioni che hanno spesso costretto Nava a partite in condizioni precarie quanto alla profondità di rosa. Oggi si può tornare all’antico, con un 4-3-3 che vede Tallariti prendere le redini dell’attacco supportata a sinistra da Micheri, mentre a destra si posiziona Fossati. Recchia opta per un modulo simile, con la differenza di due ali che operano spesso sulla linea del centrocampo. Ecco allora che Gobel opera in solitaria in avanti, mentre Bianchi e Penna si portano sulla linea di Veneziani e Samarati, per un centrocampo compatto che lavora bene nel suo insieme. L’avvio è tutto della Football, che sfiora da subito il vantaggio proprio con la numero 9, brava a vincere un contrasto in area e a tentare il diagonale destro terminato di poco a lato. Uno squillo importante che annuncia la voglia di fare bene e stupire delle ragazze di Nava, capaci poco più tardi di aprire i conti. Minuto 12’: la lunga azione manovrata delle padrone di casa libera a sinistra Fossati, brava a liberarsi sul mancino e a tentare il tiro respinto alla meglio da Donati; Micheri riesce a tenere viva la sfera e a giocarla al centro per Tallariti, che protegge e scarica sempre per la numero 11 che prende la mira e insacca.

Riscatto gialloblù. Serviva effettivamente uno squillo per svegliare il gigante dormiente Sedriano. La sorpresa di una Football così aggressiva coglie impreparata la compagine di Recchia, che solo dopo la rete di Fossati riesce a tornare sui propri ritmi. Ecco allora la risposta pronta di Goebel, che prende per mano le compagne andando a mettersi in mostra con un grande slalom ed una conclusione piazzata che però va a sbattere sul palo. Sale il pressing Sedriano e cala una Football che perde le giuste distanze concedendo più spazio alla manovra gialloblù, che si fa man mano più fluida ed efficace. Il pari infatti è questione di minuti, e alla mezz’ora è cosa fatta grazie alla numero 9 di Recchia, brava a sfuggire centralmente a Rigamonti e a depositare a rete. Il finale di primo tempo è un dominio Sedriano, condito da una serie di ingenuità difensive della Football che favoriscono l’1-3 con il quale si chiude la prima frazione. Prima è Penna a conquistare e ad infilare a rete l’ottima sventagliata di Marelli, poi ci pensa Majone con un tocco facile facile da due passi su assist di Gobel. La ripresa è equilibrata, grazie anche al ritorno della Football che prova a farsi vedere e a tentare una rimonta che pare complessa ma che è sempre lì vicina. Siamo al 22’ quando i conti vengono riaperti nuovamente da Fossati, per un 2-3 che regala un finale di cuore e corsa. Il sogno rimonta è spento poi dal rosso eccessivo di Micheri, che sa di resa finale. Difatti gli sforzi della Football vengono resi vani solamente nel recupero quando Rubbino e Majone trovando due conclusioni facili facili per il 2-5 che chiude definitivamente i conti.


IL TABELLINO


Football Leon-Sedriano 2-5
RETI (1-0, 1-3, 2-3, 2-5): 12' Fossati (F), 30' Goebel Silah (S), 36' Penna Lucrezia (S), 39' Majone (S), 22' st Fossati (F), 45' st Rubbino (S), 46' st Majone (S).
FOOTBALL LEON (4-3-3): Rinaldo 5.5, Mambretti 5.5, Puente Ochoa 6, Cecchetti Sofia 5.5, Guglielmo 6 (36' st Gianni sv), Tallariti 6 (16' st Colzani 5.5), Bianchedi 6, Bellini 7, Micheri 5.5, Rigamonti 6.5, Fossati 7. A disp. Ferrara. All. Nava 6.
SEDRIANO (4-2-3-1): Donati 6, Frattini Mila Maria 6.5, Sabbatino 6, Marelli 6.5, Di Gaetano 6, Bianchi 6 (4' st Rubbino 6.5), Penna Lucrezia 6.5, Samarati 6.5, Goebel Silah 7 (27' st Cassani 6), Majone 7.5, Veneziani 6.5. A disp. Maiandi, Miotto, Cusati, Pedron, Patuano, Colombo Chiara. All. Recchia 6.5.
ESPULSA: Micheri (F).
AMMONITI: Fossati (F).

LE PAGELLE


FOOTBALL LEON
Rinaldo 5.5 Alterna momenti di alta concentrazione ad attimi in cui perde di efficacia, vedi l'uscita poco ragionata sul gol di Penna.
Mambretti 5.5 Concede il penalty poi sbagliato da Samarati con un intervento poco utile. Nel complesso però paga la poca attenzione sui tagli di Penna.
Puente 6 Fa bene il suo lavoro, specie in fase di contenimento dove è comunque positiva. Meno buona la fase di supporto quando si tratta di andare in avanti.
Cecchetti 5.5 Quando ha lo spazio per ragionare con il pallone fa vedere tante buone soluzioni. Nella ripresa perde i riferimenti iniziali e manca della sua solita qualità.
Guglielmo 6 Bene lì in mezzo dove tiene ordine e detta bene i tempi della manovra. Pulisce tanti palloni sporchi e offre dei buoni spunti. (36’ st Gianni sv).
Tallariti 6 Manca il lavoro di protezione palla che a volte faciliterebbe il lavoro degli esterni. Bene però nel tirare la difesa e allungare gli spazi (16’ st Colzani 5.5).
Bianchedi 6 Qualche difetto nella lettura dei palloni che il Sedriano gli gioca alle spalle. Qui infatti tende ad arrivare spesso in leggero ritardo.
Bellini 7 Tra le migliori delle sue per qualità e intelligenza calcistica. Quando riceve la palla difficilmente la butta via, e cerca sempre la soluzione più utile tra quelle disponibili.
Micheri 5.5 Gara macchiata da un rosso esagerato. Nel mezzo tante ottime incursioni dove manca però l'ultimo controllo per un assist o la conclusione verso la porta.
Rigamonti 6.5 Come Bianchedi legge male alcuni palloni lunghi, cosa che paga a caro prezzo con i due gol di Penna e Majone. Tira fuori una prova comunque di carattere, dimostrando di essere un vero leader per le compagne.
Fossati 7 Due gol ben sviluppati e cercati: in entrambe le occasioni ha infatti il pregio di farsi trovare al posto giusto, al momento giusto.
All. Nava 6 Anche oggi di positivo c'è l'idea di gioco sempre piacevole e apprezzabile. Risultato bugiardo, per una prestazione di livello contro una vera e propria corazzata.

SEDRIANO
Donati 6 Sui due gol può davvero poco e anzi, sulla prima rete per poco non riesce nel miracolo. Fa il suo dimostrandosi una certezza tra i pali.
Frattini Mila 6.5 Il duello con Micheri non è roba da poco e lei riesce a tenere botta. Nella ripresa prende in marcatura Colzani e la neutralizza da subito alla perfezione.
Sabbatino 6 Fossati è cliente scomoda e lei non sempre la contiene al meglio. Nella ripresa si schiaccia troppo al centro e concede qualche spazio di troppo in più occasioni.
Marelli 6.5 Si prende la scena con una sventagliata alla Bonucci che cade precisa alle spalle della retroguardia di Nava, sulla corsa di Penna che prende e infila a rete.
Di Gaetano 6 Sempre attenta e precisa nella marcatura su Tallariti. Stavolta ha compiti limitati ai quali assolve sempre al meglio delle sue potenzialità.
Bianchi 6 La meno brillante del trio offensivo di Recchia: a sinistra spesso vaga nel vuoto costringendo Gobel a venir fuori dai blocchi per prendere i suoi spazi. Ha buone qualità, manca però la determinazione in certi frangenti.
4’ st Rubbino 6.5 Entra bene dando profondità e andando a lottare su tutti i palloni che gli vengono affidati. Nel finale si prende pure la gioia del gol, saltando Rigamonti e Rinaldo per un gol facile facile.
Penna 6.5 Un primo tempo in chiaro scuro viene ravvivato dalla rete dell'1-2. Da qui cresce trovando una buona continuità nella qualità delle giocate.
Samarati 6.5 Prestazione di livello macchiata solamente dal rigore piazzato che per sua sfortuna va ad impattare sul palo. Bene la gestione del pallone così come la fase di contenimento e recupero palla.
Goebel 7 Prende in spalla le compagne e le guida alla rimonta nel momento più difficile del match. Prima il palo, poi il gol ed un assist a condire l'ennesima grande prestazione della sua stagione (27’ st Cassani 6)
Majone 7.5 Tranquillità che le permette di gestire sempre con sapienza la sfera. Nel primo tempo è brava a seguire l'azione per l'assist di Gobel, nel finale dà il tutto per tutto per il 2-5 finale.
Veneziani 6.5 Tanto movimento sia quando si tratta di andare al recupero palla, sia quando deve pensare a come dare un supporto alla fase offensiva. I suoi inserimenti sono puntuali e sempre letali.
All. Recchia 6.5 Primo posto figlio di un lavoro duro e che sta dando frutti importanti. La sfida non era cosi semplice, le sue ragazze però dimostrano tutto il loro valore con una prova di carattere e qualità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400