Cerca

Under 19

Nuova Lanzese-Mercadante: un eroico Marco Rinaldi non riesce ad evitare il poker dei granata. Mercadante campione d'inverno

Christian Greco, in forma stellare, trascina i ragazzi di Ciniero verso l'undicesima vittoria consecutiva. In gol anche Voidoc, Taiani e Lentini

Christian Greco, Mercadante

Christian Greco, uno degli artefici della vittoria granata

Il Mercadante di Maurizio Ciniero è, in virtù della vittoria esterna contro la Nuova Lanzese, campione d'inverno. Dopo 90' la gara si conclude con un secco 0-4, con le reti di Christian Greco, Dennis Voidoc, Andrea Taiani e Luca Lentini. A due gare dalla fine del girone d'andata, ma con undici vittorie in altrettante partite, i granata si laureano campioni di inverno. Critica, invece, la situazione della Nuova Lanzese: i ragazzi di Massimo Bava (ancora squalificato) arrivano al campo con gli uomini contati e, dopo un primo tempo in cui limitano al minimo i danni, crollano sotto i colpi dei granata. A poco serve la prestazione di Marco Rinaldi, una sorta di Leonida pronto a sventare ogni tentativo: i lanzesi rimangono a metà classifica, a 16 punti, in attesa di affrontare, nel prossimo turno, i torinesi del CEC Club. Sfida sulla carta più difficile per il Mercadante: tra sette giorni, i granata ospiteranno il Barcanova, in un derby sentitissimo che, stando ad oggi, vale una gran fetta dei prossimi Campionati Regionali. 

Mercadante= macchina da gol. 33 gol per 33 punti. Stando ai dati, ad ogni gol dei granata equivale un punto in classifica. Numeri a parte, la "banda" di Ciniero, facendo del gioco di squadra e del cercare sempre la profondità le proprie armi letali, trova gol e fa divertire i propri tifosi. Anche nella sfida con la Nuova Lanzese, gli ospiti hanno realizzato quattro gol al termine di quattro azioni corali ben studiate in allenamento. Al 36' del primo tempo, Denis Loria (ben servito con un pallone smistato a centrocampo da Voidoc) trova liberissimo Christian Greco che, da solo, calcia un bel diagonale, su cui Rinaldi non può fare nulla. 0-1. Al 12' della ripresa, ancora Loria crossa dalla destra un pallone tagliato in area di rigore: Dennis Voidoc interviene molto bene e, con un bel colpo di testa, batte Rinaldi per la seconda volta. 0-2. Passa un quarto d'ora scarso, e arriva la terza rete granata, autore Andrea Taiani, ben servito da Greco. 0-3. Per il poker, bisogna aspettare la mezz'ora della ripresa: Greco imbecca bene Luca Lentini che, con un tiro di potenza pura, batte Rinaldi per la quarta volta. 0-4 e tre punti d'oro.

Marco Rinaldi e Daniele Lekaj: cuori lanzesi. La Nuova Lanzese perde, ma ci sono delle note positive da cui ripartire: la prima è Marco Rinaldi, estremo difensore dei lanzesi, capace di sventare almeno 10 gol praticamente fatti e, non per ultimo, di orchestrare al meglio la difesa (soprattutto nella prima frazione). Con Rinaldi tra i pali, la Nuova Lanzese può davvero sperare fino all'ultimo di giocare per le zone alte della classifica. La seconda nota positiva è rappresentata da Daniele Lekaj: quattordicesimo uomo in distinta, si trova, a pochi secondi dall'inizio (causa l'assenza di Bava, squalificato, e di Aimone, per problemi di lavoro), a fare da allenatore agli undici uomini in campo. Nella nuova veste, Lekaj sembra trovarsi a suo agio: dirige benissimo,  dà indicazioni precise, e cerca di puntare sul fattore campo, unica incognita che può mettere in difficoltà il Mercadante. Nella ripresa, dopo un quarto d'ora, fa il suo ingresso in campo, e la squadra cambia faccia: dà velocità, freschezza e ampiezza alla manovra, impegnando Stefano Liuni in più di un'occasione. Nonostante sia un punto fermo della prima squadra, non si può non riconoscere a Lekaj il grande attaccamento alla squadra, che lo porta a scendere ogni sabato per dare una mano ad un gruppo sempre decimato dagli infortuni.

IL TABELLINO

NUOVA LANZESE-MERCADANTE 0-4
RETI: 36' Greco (M), 12' st Voidoc (M), 25' st Taiani (M), 32' st Lentini (M).
NUOVA LANZESE (4-3-1-2): Rinaldi 7 (34' st Chiappetta sv), Berta 6.5, Rinaldi 6.5, Baldo 6, Ferrero Lorenzo 6, Antonietti 6.5 (16' st Lekaj D. 6.5), Ifrim 6.5, Potuto 6.5, Foddi 6 (24' Ferraioli 6.5), Massa L. 6.5, Nicola 6.5. A disp. Giacometti. All. Aimone 6.5.
MERCADANTE (4-4-2): Liuni 7, Natola 7 (34' st Ferro sv), Memaj 7, Voidoc 7.5, Amodeo 7, Mosca 7.5, Di Ponto 7 (24' st Lentini 7.5), Taiani 7.5, Greco 8, Loria 7.5 (26' st Vessichelli sv), Govoni 7.5 (29' st Gentile sv). A disp. Ricciotti, Grubich, Piazza, Aleati. All. Ciniero 8. Dir. Aleati - Barboso.
ARBITRO: Diamante di Chivasso 7.

LE PAGELLE

NUOVA LANZESE

Rinaldi M. 7 Estremo difensore eccellente, che, nonostante la sua giovanissima età (classe 2006) e i quattro gol subiti, mostra una leadership ed una sicurezza impressionante. 34' st Chiappetta sv.

Berta 6.5 Corre tantissimo sulla destra e, con le indicazioni di Bava e Lekaj, migliora ogni minuto che passa.

Rinaldi F. 6.5 Prova a dare profondità alla manovra: nel primo tempo, complice un po' di tentennamento granata, riesce nell'intento. Cala leggermente nella ripresa.

Baldo 6 Ottimo lavoro, nella prima mezz'ora, in copertura e fase di non possesso. Quando il Mercadante prende coraggio e campo, la sua prestazione ne risente.

Ferrero 6 Nella prima frazione, sbaglia poco e raddoppia spesso sul portatore di palla. Nella ripresa, va un po' in confusione, sbagliando anche cose facili.

Antonietti 6.5 Gioca un'ottima gara, precisa e con tanti spunti. Esce tra gli applausi del pubblico.

16' st Lekaj 6.5 Punto di riferimento dentro e fuori dal campo: la sua classe, mista alla sua esperienza, si vede tutta quando entra sul terreno di gioco.

Ifrim 6.5 Partita dai due volti: nel primo tempo riesce a smistare palloni difficili, nella ripresa cala un po'. La sua, comunque, è una prova ampiamente sufficiente.

Potuto 6.5 Si sacrifica per la squadra. In fase di non possesso, corre tantissimo e si muove benissimo tra le maglie della difesa ospite.

Foddi 6 Sfortunato. Gioca poco, complice un infortunio al ginocchio destro. Si spera di vederlo presto sul terreno di gioco.

24' Ferraioli 6.5 Sfrutta al meglio la sua agilità, soprattutto quando la squadra non ha il possesso del pallone e del gioco. Ha talento e margini di miglioramento.

Massa 6.5 Crea tantissime possibili occasioni da gol, ma, complice il poco cinismo negli ultimi 16 metri, non riesce a concretizzarne neanche una. Grande forza di volontà.

Nicola 6.5 Ottimo in fase di non possesso e di impostazione. Quando la squadra difende, non torna quasi mai ad aiutare la squadra.

All. Aimone 6.5 Non riesce ad essere presente al campo per problemi lavorativi, ma la sua squadra eredita da lui (e da Massimo Bava) il mantra "mai arrendersi!"

MERCADANTE

Liuni 7 Quando viene chiamato in causa, risponde sempre presente. Se il Mercadante ha subito solamente 5 gol in 11 partite, il merito è anche suo.

Natola 7 Perno, fulcro, uomo in più nei quattro di difesa. Ottimo sia in fase di impostazione, che in fase di non possesso. Come direbbe un famoso centrocampista: "Che bel giocatore!" 34' st Ferro sv.

Memaj 7 Corre tantissimo, si sacrifica e, quando sale per portare avanti il peso, la squadra gioca in modo fluido e genuino.

Voidoc 7.5 Sul terzo gol, il suo stacco all'interno dell'area di rigore è imperioso e sorprende difesa ed estremo difensore avversario.

Amodeo 7 Copre, raddoppia e fa sue tutte le seconde palle. Quando la squadra imposta dal basso, trova sempre il compagno meglio piazzato.

Mosca 7.5 Se la difesa del Mercadante è un meccanismo perfetto, il merito è anche suo. Ottima  gestione delle difficoltà ed ottimo lavoro senza palla.

Di Ponto 7 Esce dal campo un po' sconsolato e nervoso, forse perchè non trova la gioia del gol. Ha poco da rimproverarsi, la sua prova è molto buona.

24' st Lentini 7.5 Il suo ritorno al gol è accolto dal pubblico di fede granata con un lungo ed emozionante applauso. Gol che unisce potenza e precisione.

Taiani 7.5 Gol importantissimo per lui e per tutta la squadra. Ha tecnica, precisione ed aiuta i compagni quando la squadra va in affanno. 

Greco 8 Migliore in campo. Gioca per la squadra e, soprattutto, con la squadra. Segna il primo gol, poi propizia il terzo e, soprattutto, il quarto. Uomo in più.

Loria 7.5 La sua abilità nel crossare è un punto cardine per Ciniero. Sui primi due gol, i suoi tocchi educati risultano essere fondamentali. Vero numero 10. 26' st Vessichelli sv.

Govoni 7.5 Partita lineare, senza sbavature, in cui aiuta la squadra nel trovare una stabilità. Ottima gestione del pallone ed ottimo spirito di aggregazione.

All. Ciniero 8 La sua squadra, con la vittoria odierna, si è laureata campione di inverno. Il Mercadante è una macchina perfetta a punteggio pieno.

ARBITRO: Diamante di Chivasso 7 Gestione corretta della gara, senza sbavature. Riesce a tenere in mano la gara senza estrarre cartellini. Ottimo fischietto. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400