Cerca

Under 19

Campionato riaperto, parola del Valdruento: domata 5-1 la Mappanese

Complice l'espulsione di Sebastiani alla mezz'ora i biancorossi di Frascati faticano a trovare soluzioni offensive per ribaltarla. Gli Aquilotti di Domizi a -9 dal Mercadante primo

Campionato riaperto, parola del Valdruento: domata 5-1 a domicilio la Mappanese

Capitan Luca Barbieri posa fiero con i 30 punti del Pallone d'oro di Sprint. I tre punti conquistati a Mappano pesano per le sorti del secondo posto del girone B

Fermi tutti, il campionato non è finito. Quella che poteva, doveva essere la partita della riapertura dei giochi ha rispettato le attese, vedendo il Valdruento affossare la Mappanese con un rotondissimo 1-5, accorciando così dalla grande capolista Mercadante. Attacco al potere quindi: la missione pare ancora impossibile, ma con i 3 punti di oggi i ragazzi di Domizi hanno un motivo in più per crederci: abbattuta la quarta forza del campionato e girone d’andata ufficialmente chiuso a +3 dal Barcanova terzo. Rimandata la Mappanese di Frascati, che ha faticato tanto nel prendere l’egemonia della partita nel primo tempo, preferendo il contropiede come arma principale per tarpare le ali agli Aquilotti. L’espulsione di Sebastiani a metà primo tempo ha ulteriormente complicato la situazione, spegnendo poi definitivamente nella ripresa tutte le possibilità di rimonta biancorossa.
Rispetto alle attese (e alla preview della scorsa settimana) c’è qualche novità di formazione. I padroni di casa scelgono il 4-4-2, con 9 elementi su 11 confermati rispetto alla vigilia (attacco affidato a Benincaso e Frascati), titolari invece Sorrentino e De Liddo al posto del nuovo acquisto Gambino e Bergamini. Il Valdruento opta per il solito 4-3-3 e le notizie più grosse sono due: il recupero last minute di Castellaneta (andato a posizionarsi nel tridente insieme a Mastromatteo e Scopelliti) e il forfait in porta di Cariello, rimpiazzato da Sbordone (prestato dalla prima squadra).

Finalmente Castellaneta. Un Valdruento senza paura quello messo in campo da Domizi, conscio dell’importanza del risultato per le sorti del girone se dovesse arrivare una vittoria. A pelle si percepisce una maggiore convinzione da parte dei rossoblù, a discapito di una Mappanese un po’ più remissiva e maggiormente pungente in ripartenza. Al minuto 8 i biancorossi pungono in contropiede, con Benincaso che vince un rimpallo ed è rapido ad andare in 1 contro 2, furbo nel vedere con la coda dell’occhio Sebastiani, che entra in area ma non serve nuovamente il compagno decidendo di calciare in porta, trovando i sicuri guantoni di Sbordone. Poco dopo la svolta del match la segna il Valdruento: rapido gioco di gambe in area di Barbieri, affossato Lika. Penalty sacrosanto, realizzato alla perfezione dal solito Castellaneta che porta avanti gli Aquilotti.

Il contraccolpo psicologico nei padroni di casa si fa sentire, specialmente nella manovra che fatica a decollare: l’ottima difesa del Valdruento contiene i pochi impeti (spesso in contropiede) della Mappanese, mentre il centrocampo rossoblù fa il resto, proponendo un gioco avvolgente che coinvolge tutti i singoli. A metà tempo sale in cattedra Mastromatteo, bravissimo ad iniziare un’azione sulla trequarti al 25’ e a concluderla di testa dopo il cross di Federico (palla alta); neanche 60 secondi e dopo un lancio dalle retrovie Mastromatteo si crea un’altra palla gol sfruttando la respinta corta della difesa, calciando con il mancino neutralizzato da Milieri.

Ma non è un assolo totale del Valdruento, perché la Mappanese si fa valere e qualche episodio lo riesce a creare. Tuttavia non mancano le polemiche sulla sponda biancorossa quando al 32’ Benincaso viene trattenuto per la manica in area: per il direttore di gara non è rigore e in casa Mappanese scatta la polemica. Qualche parola di troppo vola, a tal punto che per Castellani di Chivasso la punta della Mappanese Gabriele Sebastiani ha esagerato: il direttore di gara non ha dubbi e sventola il cartellino rosso, che di fatto compromette la partita dei padroni di casa. Frascati si trova così costretto al cambio tattico, sostituendo De Liddo per Di Foggia.

La Mappanese Under 19 di Marco Frascati

La Mappanese di Marco Frascati al gran completo

Gli Aquilotti prendono il volo. Per il Valdruento la ripresa è decisamente più semplice, riuscendo a trovare gli spazi in tante occasioni con il passare dei minuti. Frascati in compenso prova a dare equilibrio ai suoi inserendo nella mischia Bogiatto ed Emma, ma ai fini del risultato cambia pochissimo. 4 minuti e il Valdruento raddoppia: lancio lungo per Scopellitti, che mette giù sulla trequarti, avanza come un toro bruciando il marcatore in velocità, salta il purti e insacca, con tanto di esultanza sotto la "curva degli infortunati" del Valdruento. Gara virtualmente chiusa: il colpo alla morale della Mappanese a pochi minuti dall'inizio della ripresa è pesante e i biancorossi, salvo nei minuti finali, non riusciranno più ad emergere.

La squadra di Domizi invece non si risparmia e dilaga: al 9' cala il tris Mastromatteo, che calcia furbamente un calcio di punizione dal limite scavalcando la barriera e ingannando Milieri, che non si aspettava il tiro da quel lato. Il momento è buono per far rifiatare i vari Castellaneta e lo stesso Mastromatteo, gettando nella mischia Russo e Brandolino che ben impattano nel match nonostante il risultato già avviato. Gli Aquilotti macinano gioco ed ecco il poker, con un'azione sviluppata questa volta da destra e conclusa da capitan Barbieri, che dopo il rigore guadagnato a inizio gara si mette in proprio, dribbla il difensore e fulmina Milieri sul primo palo. La gioia c'è anche per i subentrati: attori protagonisti al 28' Crepaldi e Brandolino, con il primo nel ruolo di assist man da calcio d'angolo e il secondo autore di un eurogol con il mancino, impattando alla grande la palla e insaccanto all'incrocio dei pali sul palo di Milieri.

Ultimo acuto offensivo del Valdruento, che si limita nel quarto d'ora successivo a gestire la situazione. Ma nel finale ecco l'unico neo dell'incontro: un'ingenuità difensiva porta ad atterrare Bogiatto in area, sancendo il rigore e il successivo gol della bandiera della Mappanese (siglato da Millico) che fissa il risultato sul definitivo 1-5.

IL TABELLINO

MAPPANESE-VALDRUENTO 1-5
RETI (0-5, 1-5): 11' rig. Castellaneta (V), 4' st Scopellitti (V), 9' st Mastromatteo (V), 18' st Barbieri (V), 28' st Crepaldi (V), 47' st rig. Millico (M).
MAPPANESE (4-4-2): Milieri 5.5, Coluccio 5.5 (1' st Emma 6), Santoro 5.5, Tagliaro 5.5, Lika 5.5 (7' st Sofia 6), Sorrentino 6, De Liddo 6 (37' Di Foggia 6), Roccati 6 (17' st Vailatti 6), Sebastiani 5, Benincaso 6 (1' st Bogiatto 6.5), Millico 6.5. A disp. Russo S., Stracuzza, Marinacci, Schiavello. All. Frascati 6. Dir. Milieri.
VALDRUENTO (4-3-3): Sbordone 6.5, Valentino 6.5, Filannino 6.5, Bussani 6.5, Federico 7, Nosrallah 6.5, Scopellitti 7.5 (36' st Mrabet sv), Barbieri 8 (36' st Angotti sv), Castellaneta 7.5 (14' st Brandolino 6.5), Mastromatteo 7.5 (14' st Russo 6.5), Magnaguagno 7 (17' st Crepaldi 7). A disp. Cariello, De Bellis, El Khiati, Porcu. All. Domizi 8. Dir. Chiara.
ARBITRO: Castellani di Chivasso 5.
AMMONITI: 33' Millico[04] (M), 40' Castellaneta[03] (V).
ESPULSI: 33' Sebastiani (M).

Il Valdruento di Davide Domizi porta a casa 3 punti

Il Valdruento di Davide Domizi porta a casa 3 punti pesanti: secondo posto blindato, i punti dal Mercadante sono ora 9

LE PAGELLE

MAPPANESE
Milieri 5.5 Giornata davvero difficile da digerire: gli avversari passano da tutte le parti e anche lui va in difficoltà. 4 gol difficili da evitare, qualche responsabilità invece sulla punizione del 3-0.
Coluccio 5.5 Dal lato suo agisce un indemoniato Scopellitti che in più di un frangente lo manda fuorigiri. Esce dopo 45.
1' st Emma 5.5 Non riesce a dare la svolta rispetto al compagno: la fascia destra continua a soffrire anche dopo il suo ingresso.
Santoro 5.5 Il gemello di fascia opposto di Coluccio non se la passa tanto meglio: Mastromatteo è in grandissima forma e lui può solo inseguire. Rimandato a sabato prossimo.
Tagliaro 5.5 Difficile valutare bene la prestazione della difesa: è ovvio che l'espulsione ha influito sul match dei due centrali. Nella negatività del pomeriggio ha però faticato parecchio.
Lika 5.5 Giornata che inizia subito in salita con il rigore causato su Barbieri. Nel resto della partita non riesce a risalire la china.
7' st Sofia 6 Entra per dare verve alla fase offensiva, va premiato l'intento nonostante le difficoltà del caso.
Sorrentino 6 Buona partita nonostante tutto, si alterna bene in fase d'impostazione con Roccati creando qualche ripartenza soprattutto nel primo tempo.
De Liddo 6 Si piazza sull'out sinistro provando a fare la differenza come può. Ci riesce a tratti, poi viene sostituito per necessità tattiche.
37' Di Foggia 6 Fa un tentativo (apprezzato) per dare la svolta offensiva ai biancorossi.
Roccati 6 Doppio compito di limitazione delle manovre avversarie e di organizzazione delle proprie: meglio nel secondo compito rispetto al primo.
17' st Vailatti 6 Mezz'ora propositiva, non si tira indietro nonostante il risultato sia poco incoraggiante.
Sebastiani 5 Possiamo parlare di espulsione giusta o sbagliata, ma vanno mantenuti i nervi saldi anche di fronte ad episodi dubbi. Andavano evitate le parole dette all'arbitro: l'episodio servirà sicuramente da lezione per il futuro.
Benincaso 6 Leader dell'attacco biancorosso, fa il possibile per mantenere alta la linea nel primo tempo. Un paio di occasioni create, ma non basta ad incidere.
1' st Bogiatto 6.5 Tra tutti i subentrati è quello che ha l'impatto migliore. Ottima grinta mostrata da punta centrale, si guadagna un rigore nel finale.
Millico 6.5 Oltre ad essere abbastanza spumeggiante nella sua zona di competenza ha i meriti di siglare l'unico gol della Mappanese. Ottimo rigore.
All. Frascati 6 Gara complicata da gestire: era difficile portare a casa qualcosa di meglio in 10 contro 11 e con i nervi un po' saltati. Serve resettare tutto e riprendere la marcia, con l'obiettivo di conquistare quantomeno il secondo posto.
Dir: Milieri. 

VALDRUENTO
Sbordone 6.5 Scende dalla prima squadra per dare una mano alla Juniores. Non prende sotto gamba l'impegno: concentrazione massima e sempre un consiglio per i compagni.
Valentino 6.5 Buona e costante spinta a destra, limita al meglio le scorribande offensive di De Liddo e soci.
Filannino 6.5 Motorino tutta fascia, non si risparmia quando si tratta di dare manforte al reparto d'attacco. Poco da dire anche sulla fase difensiva.
Bussani 6.5 Nelle poche volte in cui è chiamato in causa risponde presente con precisione ed efficacia. Totem dall'altissima affidabilità.
Federico 7 Cervello, cuore e polmoni di una squadra che va a mille. Domizi può fare affidamento su un regista di qualità e quantità: mette sicurezza a tutti quanti.
Nosrallah 6.5 Sempre il solito Shadi: eccellente in copertura e autentico "cavallo di razza" quando parte palla al piede. Non gli si può dire nulla nemmeno oggi.
Scopellitti 7.5 A tratti indemoniato, spazia dalla trequarti all'ala sinistra con enorme facilità, senza lasciare punti di riferimento agli avversari. Il gol è una perla: progressione, dribbling e freddezza. ( 36' st Mrabet sv)
Barbieri 8 Un voto che va oltre alla semplice prestazione: grinta da capitano e leader autentico, prestazione poi arricchita dal gol da bomber navigato in area di rigore. Un 8 da condividere con tutti.  (3 6' st Angotti sv)
Castellaneta 7.5 Se si pensa che non doveva neanche giocare ha fatto più di che quello che ci si aspettava. Rientro in campo eccellente, condito dal rigore siglato con gran freddezza: la grande punta è tornata.
14' st Brandolino 6.5 Ingresso ruspante, fa da collante tra il centrocampo e l'attacco con efficacia e puntualità. Ottimo assist da corner per il 4-0.
Mastromatteo 7.5 La punizione segnata è l'emblema della sua partita: bella e imprevedibile. Non si tira mai indietro anche quando si tratta di tornare indietro ad aiutare il centrocampo.
14' st Russo 6.5 Forza fresca in mezzo al campo, punta tutto sulla voglia di farsi valere nella mezz'ora a sua disposizione.
Magnaguagno 7 Anche se non riesce a timbrare il cartellino gioca come i compagni di reparto una signora partita. 
17' st Crepaldi 7 Sigla un gol da ricordare, di collo sinistro da dentro l'area ad insaccarsi all'incrocio dei pali. Bella perla.
All. Domizi 8 Se ce ne fosse bisogno di confermarlo il Valdruento è la vera formazione anti-Mercadante. Gli unici che hanno fatto vedere dei numeri simili ai granata: ora serve il miracolo per attaccare il primo posto.
Dir: Chiara.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400