Cerca

Under 19

Pirello show: bastano due minuti per far volare il Candiolo in casa del Piossasco

Sconfitta la capolista grazie ai cambi decisivi di Zanellato. Nervi tesi nel finale di partita dove le due squadre arrivano allo scontro fisico.

Pirello show: bastano due minuti per far volare il  Candiolo in casa del Piossasco

In foto gli autori dei tre gol: Gallace (a sinistra), Pirello (al centro) e Gecchele (a destra)

Il Candiolo di prepotenza si impone con il Piossasco, gli ospiti la decidono dalla panchina con i cambi del tecnico Zabellato. Termina 1-3 dopo novanta minuti tanto spettacolari quanto accesi, con tanto di paraglia finale. La sfida tra la prima e la terza non può non essere di quelle piccanti. Fin dai primi minuti si percepisce un'alta tensione e questo si rispecchia in campo. I ventidue uomini in campo lottano su ogni pallone, non rinunciando mai a lasciare la gamba risultando molte volte troppo ruvidi. 

Longo e Gecchele per il botta e risposta. In avvio è la capolista ad approcciare meglio la gara, schiacciando nella propria metà campo il Candiolo. Al 6' minuto ci prova Simone Volpe dalla distanza, non trovando lo specchio; si tratta solamente del primo avvertimento rivolto agli ospiti. Non bisogna attendere eccessivamente; infatti, bastano appena altri quattro minuti al Piossasco per rompere gli equilibri. L’azione del vantaggio si sviluppa al centro del campo dove Francesco Cristiano intercetta un pallone e trova, con un lancio, il suo centroavanti Volpe, che scappato dietro alla linea difensiva con i tempi giusti si ritrova solo contro il portiere Christian Gilardone, l’uscita di quest’ultimo e il rimbalzo del pallone lo portano a provare un pallonetto che viene chiuso dall’estremo difensore, sulla respinta arriva Andrea Luongo che a porta spalancata insacca da fuori aria. E’ 1-0. 

I biancorossi reagiscono e alzano la testa affacciandosi nella metà campo avversaria. Al 20' Mattia Alaimo ci prova su punizione, la sua conclusione è centrale e non può impensierire Denis Marcellino. Come accaduto in precedenza per i granata subito dopo alla prima conclusione arriva il gol, questa volta vale il pareggio. Ripartenza al venticinquesimo avviata dal centravanti Alessio Gecchele che da metà campo serve sulla profondità Massimo Loddo; l'esterno, defilato sulla destra, attende l'inserimento dei compagni per poi effettuare il cross, ne esce una traiettoria insidiosa verso il secondo palo, l’uscita del portiere granata non è delle migliori e premia lo stesso Gecchele, l'attaccante di testa deve solo appoggiare in rete. Torna tutto in equilibrio, 1-1. Dopo il pareggio si vedono tentativi per lo più dalla distanza prima della ultima vera chance del primo tempo. Minuto 36. Lo scatenato Gecchele salta diversi avversari granata e, entrato all'interno dell’aria di rigore, incrocia di destro sul secondo palo. La sua conclusione mette fuori gioco il portiere, c’è già aria di raddoppio. Non aveva, il numero nove del Candiolo, fatto i conti con Vasciaveo che rinviene sulla linea salvando un gol praticamente fatto. Si chiude 1-1 la prima frazione, con un risultato frutto di un equilibrio assoluto tra le due compagini. 

Il Piossasco di Volpe

Il Piossasco di  Volpe autore di un grande primo tempo e di un finale con il coltello tra i denti nonostante sia rimasto in nove

Quando una sostituzione vale più di tre punti. Nella ripresa ci si aspetta un episodio che possa cambiare le sorti del match. L'episodio in questione arriva al quarto minuto e vede protagonista il tecnico biancorosso Zanellato, che sostituisce Davide Franco con Emanuele Pirello. L'attaccante classe 2001 e stabilmente titolare in Prima Categoria non ha certo bisogno di presentazioni; eppure al sesto minuto vuole lasciare il suo bigliettino da visita alla difesa granata. Su una punizione di Francesco Fiumefreddo gli giunge una palla sporca, il numero sedici non si fa pregare e con grande rapidità conclude trovando l'angolo più lontano. Il suo colpo da biliardo vale 1-2. Tutto ribaltato dopo appena due minuti dal suo ingresso in campo.

Il Piossasco non ci sta e torna a premere sull'acceleratore. Cristian Batkaoui al quattordicesimo tira alto da buona posizione, mentre a Francesco Caliandro sono la grande parata di Christian Gilardone e il palo a negare la gioia del gol su un tiro da grande distanza. La formazione di Volpe continua a insistere, ma due minuti di inferno compromettono sensibilmente le sorti del match. Al 30' e al 32' arrivano le espulsioni per doppia ammonizione di Daniel Raeli e di Simone Caldarulo. In nove uomini è una missione impossibile e si lasciano spazi in cui gli attaccanti biancorossi vanno a nozze. Pirello, dopo aver propiziato un'espulsione, prova un tiro incrociando di sinistro; la parata del portiere granata favorisce Rocco Gallace, il numero otto conclude trovando solo l’esterno della rete. Nel recupero lo stesso Gallace chiude definitivamente i conti: recupero palla, conduzione, dribbling e destro su cui Marcellino non può arrivare. 1-3 dal sapore di sei punti. Il Piossasco perde la vetta a discapito del Villafranca; mentre il Candiolo, pur rimanendo terzo, vede solo più a due lunghezze la prima posizione. La sfida si chiude al quarto minuto di recupero, dopo un'azione da Corner in cui i padroni di casa sfiorano l'incredibile gol in nove uomini. Dopo il fischio finale si accendo definitivamente gli animi e si accende una rissa, brutto spot al termine di una bella sfida.

 Il Candiolo di Zanellato autore di un impresa espugnando il campo della campo della capolista dopo essere passato in svantaggio nei primi minuti.Il Candiolo di Zanellato

Il Candiolo di Zanellato autore di un impresa espugnando il campo della campo della capolista dopo essere passato in svantaggio nei primi minuti.

IL TABELLINO

PIOSSASCO-CANDIOLO 1-3

RETI (1-0, 1-3): 10' Luongo (P), 25' Gecchele (C), 6' st Pirrello (C), 48' st Gallace (C).

PIOSSASCO (4-3-3): Marcellino 6, Vasciaveo 6.5, Caldarulo Si. 5.5, Careglio 6 (37' st Tassone sv), Cristiano 6.5, Gorgerino 6, Baktaoui 6, Raeli 5.5, Volpe 6 (23' st Fabiani 6), Vinciguerra 6 (9' st Toscano 6), Luongo 6.5 (23' Caliandro 6.5). A disp. Spataro, Cavaletto, Nota, Petillo, Caldarulo Sa.. All. Volpe 6.

CANDIOLO (4-4-1-1): Gilardone 7, De Bartolo 6.5, Di Massa 6.5, Alaimo 6.5, Ferrara 7, Nano 7, Loddo 6.5, Gallace 7, Gecchele 7.5, Fiumefreddo 6.5 (29' st Cravanzola sv), Franco 7 (4' st Pirrello 7.5). A disp. Tiranti, Biolatto, Boscolo Al., Balbiano. All. Zanellato 7.

ARBITRO: Risucci di Nichelino 5.5.

AMMONITI: Gecchele[03] (C), Loddo[03] (C), Ferrara[03] (C), Toscano[04] (P), Fabiani (P), Caliandro[03] (P), Volpe[03] (P), Raeli[03] (P), Gorgerino[03] (P), Careglio (P), Caldarulo Si.[03] (P).

ESPULSI: 30' st Raeli (P), 32' st Caldarulo Si. (P).

CLICCA QUI PER LEGGERE LE PAGELLE 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400