Cerca

Under 19

Finizio chapeau, Ftoni cecchino

Il Pianezza domina e spreca: Mercadante battuto

Finizio chapeau, Ftoni cecchino

Gabriele Finizio festeggia con i suoi compagni la rete decisiva del 2-1.

22 giocatori in campo: 21 ottimi e 1 di un livello superiore. Si potrebbe riassumere così il primo match del girone a tre valevole per il titolo provinciale under 19, tra Pianezza e Mercadante, con i padroni di casa che si portano a casa i primi tre punti, in attesa di affrontare il Moderna nell'ultima partita, che potrebbe incoronarli campioni di Torino. È Gabriele Finizio l'uomo di livello superiore, che realizza la rete decisiva a 15 minuti dalla fine, dando così la vittoria al Pianezza, che nell'arco dei 90 minuti è stata la squadra che ha meritato di più. In difficoltà invece il Mercadante, alla sua seconda sconfitta stagionale, ma che era comunque riuscito a pareggiare i conti con Di Ponto.

Il match, iniziato con almeno una mezz'ora abbondante di ritardo, è fortemente condizionato dalle alte temperature, con il Pianezza però che prende subito in mano il pallino del gioco e costringe il Mercadante a chiudersi nella sua metà campo e a difendersi con ordine. A rompere l'equilibrio in un match così teso non può che essere come al solito un episodio: una conclusione verso la porta, abbastanza lenta, viene respinta male da Liuni, con il pallone che rimbalza e con Ftoni che si avventa più lesto di tutti e spinge in rete da due passi, portando avanti i suoi dopo una ventina di minuti. Il Mercadante prova a scuotersi, ma è il Pianezza che continua ad attaccare senza sosta, cercando la rete del raddoppio, che sfiora in due occasioni prima della fine del primo tempo: prima Ftoni allarga su Finizio che si accentra e calcia, trovando però la respinta di Liuni, poi è lo stesso Finizio che serve in profondità Ferrara, il quale calcia dopo un rimpallo e il pallone finisce sul fondo, sfiorando il palo alla destra di Liuni. Il Pianezza non concretizza così le occasioni e va al riposo in vantaggio sull'1-0, nonostante avrebbe meritato di più per quanto creato.

La ripresa invece vede un Mercadante diverso, più aggressivo e con uno spirito diverso, tanto che dopo soli due minuti Gentile, con un ottimo inserimento senza palla, manca l'impatto con il pallone da buonissima posizione su cross di Loria, vanificando l'occasione del pareggio. Lo stesso Loria poi, su un tiro cross poco dopo, colpisce la traversa, dimostrando come il Mercadante sia determinato fino in fondo a cercare il pareggio. Al 15' della ripresa arriva la svolta tattica del tecnico granata Ciniero: fuori Gentile, dentro Govoni, con la squadra che si schiera con un 4-2-3-1 a trazione anteriore per sfruttare maggiormente l'ampiezza sulle fasce. Neanche 10 minuti dopo la mossa porta i suoi frutti e gli sforzi del Mercadante vengono ripagati: su un calcio d'angolo si forma una mischia e tra i tanti rimpalli sbuca la zampata di Di Ponto, l'uomo più pericoloso dei suoi, che trova così il pareggio e dà ulteriore carica alla squadra in vista del finale di gara da giocare e visto il momento a favore degli ospiti. Ma il pareggio dura poco perché proprio nel momento migliore del Mercadante, Finizio sale in cattedra e trascina il Pianezza in avanti, costringendo gli ospiti a doversi difendere dalle sue sgroppate. Ed è proprio su una delle tante discese del numero 7 che il Pianezza trova la rete del nuovo vantaggio: Finizio parte in dribbling, scambia con Rovey, riceve dal limite, se la sposta sul destro e lascia partire un destro a giro che si insacca a fil di palo, rendendo vano il tuffo di Liuni e facendo esplodere la festa in tribuna con i suoi tifosi, per un gol fondamentale in un momento difficile del match. Le emozioni però non sono finite qui perché il Mercadante si butta in avanti con tutti i giocatori offensivi alla ricerca del pareggio, ma prima è Turi a respingere la conclusione a botta sicura di Di Ponto, poi è il neo entrato Vessichelli allo scadere a calciare addosso a Fucà da ottima posizione. Sull'intervento dell'estremo difensore del Pianezza, il direttore di gara, Carlos Ivalde di Torino, fischia tre volte e sancisce la vittoria del Pianezza, che trova tre punti importantissimi in ottica girone e si giocherà il tutto per tutto nel match con il Moderna, che settimana prossima affronterà il Mercadante, ormai quasi tagliato fuori dalla lotta per il titolo.

IL TABELLINO

PIANEZZA-MERCADANTE 2-1
RETI (1-0, 1-1, 2-1): 18' Ftoni (P), 22' st Di Ponto (M), 28' st Finizio (P).
PIANEZZA (4-3-3): Fucà 6.5, Leanza 6.5, Piazzolla 6.5 (37' st Cantore sv), Catena 6.5, Piazzolla 6.5 (48' st Marte sv), La Fortezza 6.5 (31' st Stroscia 6), Finizio 9, Rovey 6.5, Ftoni 7, Turi 7, Ferrara 7 (15' st Fiaschè 6). A disp. Cacciola, Ricci, Perna, Scarabello. All. Bovolenta 8. Dir. Leanza.
MERCADANTE (4-3-3): Liuni 6, Grubich 6 (15' st Natola 6), Memaj 6 (31' st Piazza 6), Amodeo 6, Voidoc 6, Mosca 6 (42' st Vessichelli 6), Gentile 6 (11' st Govoni 6.5), Taiani 6, Greco 6, Loria 7, Di Ponto 7.5. A disp. Ricciotti, Martinelli, Tagliarino. All. Ciniero 6.5. Dir. Aleati - Taiani.
ARBITRO: Ivalde di Torino 6.5

AMMONITI: 30' Ferrara[01] (P), 30' Mosca (M), 16' st Voidoc (M), 32' st Amodeo (M), 41' st Ftoni[03] (P).

LE PAGELLE

PIANEZZA

Fucà 6.5 Molto bene nelle uscite, dove si tuffa senza paura e respinge con i pugni, allontanando la minaccia. Si fa valere anche in presa, bloccando diverse conclusioni avversarie.

Leanza 6.5 Dalla sua parte Greco non riesce mai a saltarlo e controlla bene la sua zona, senza correre troppi rischi.

Piazzolla 6.5 Loria lo mette in difficoltà, ma riesce comunque a cavarsela limitandone la pericolosità, giocando un ruolo chiave in fase di costruzione.

Catena 6.5 Assieme a Piazzolla deve vedersela con la velocità di Di Ponto nello spazio, ma tiene botta e copre i buchi lasciati dai compagni.

Piazzolla 6.5 Si fa apprezzare per la sua generosità ed il suo coraggio, andando a saltare su ogni pallone alto e vincendo diversi duelli aerei.

La Fortezza 6.5 Mette ordine in mezzo al campo e soprattutto si rivela utilissimo in fase di interdizione, andando a schermare i portatori di palla avversari in fase di non possesso.

31' st Stroscia 6 Rileva uno stanco La Fortezza e sfrutta la sua freschezza per il finale di gara.

Finizio 9 Decisivo. Gioca una partita clamorosa, tra giocate di qualità, assist al bacio, tunnel di tacco e una facilità impressionante nel dribbling, con il pallone sempre attaccato al piede. Condisce il tutto con una rete spettacolare, con un destro a giro che si insacca a fil di palo, suggellando la sua partita perfetta.

Rovey 6.5 Si intende bene con Finizio e va ad occupare gli spazi che quest'ultimo gli libera, giungendo più volte al cross da posizioni invitanti, ma i suoi assist non sono sfruttati a dovere dai compagni.

Ftoni 7 Trova la rete dimostrandosi il più lesto sulla respinta maldestra di Liuni e si mette al servizio della squadra proteggendo il pallone in maniera magistrale, permettendo ai suoi compagni di inserirsi alle sue spalle. 

Turi 7 Dirige il gioco in mezzo al campo e detta i ritmi della partita, ma nel finale si improvvisa difensore, respingendo la conclusione a botta sicura di Di Ponto, con un intervento decisivo.

Ferrara 7 Come per Finizio, gli esterni sono gli uomini più pericolosi del Pianezza. Nonostante sia costretto ad uscire per infortunio semina più volte il panico sull'out di destra, sfiorando in più occasioni il gol.

15' st Fiaschè 6 Inizia da esterno alto al posto di Ferrara e conclude il match nella sua posizione originaria di terzino sinistro, sacrificandosi per la squadra.

All. Bovolenta 8 Striglia i suoi nell'intervallo, dal momento che il Pianezza ha fatto tutto troppo bene nella prima frazione per aver concluso sull'1-0. Nella ripresa è costretto ad effettuare più cambi peri infortunio, ma la squadra non perde l'idendità e si riporta in vantaggio, legittimando la vittoria.

MERCADANTE

Liuni 6 La respinta maldestra che consegna a Ftoni il gol dell'1-0 è da matita blu, ma strappa una sufficienza grazie a grandi parate che sfodera durante il resto del match, dimostrandosi bravo a non essersi fatto condizionare dall'errore iniziale.

Grubich 6 In difficoltà per tutti i 60 minuti in cui è in campo, costretto a seguire Finizio e ad occuparsi anche degli inserimenti senza palla di Rovey.

15' st Natola 6 Come per Grubich, anche per lui la musica non cambia, Finizio è troppo ispirato ed è davvero immarcabile.

Memaj 6 Impreciso nelle letture e nelle diagonali difensive, dal momento che si fa sfuggire più volte l'uomo alle sue spalle ed è spesso costretto a rincorrere.

31' st Piazza 6 Schierato in mezzo al campo per sfruttarne la sua qualità nei minuti finali, viene spesso coinvolto nel gioco, toccando diversi palloni. 

Amodeo 6 Partecipa alla fase di costruzione del gioco e aiuta il terzino destro, raddoppiando la marcatura su Finizio.

Voidoc 6 Il duello con Ftoni è duro ma corretto (tranne nel finale), ma l'ottimo posizionamento dell'attaccante del Pianezza non gli permette mai di tentare l'anticipo.

Mosca 6 Ha un bel piede e si incarica della battuta di tutti i calci piazzati, tra cui l'angolo che porta al pareggio di Di Ponto, ma viene schermato bene dai centrocampisti avversari, che gli limitano il raggio di azione.

42' st Vessichelli 6 Ha una clamorosa occasione allo scadere che poteva portare al pareggio, ma calcia centrale e Fucà blocca senza troppi problemi.

Gentile 6 Corre a vuoto nel primo tempo, mentre nella ripresa trova un grande inserimento senza palla, ma sbuccia il pallone sul cross di Loria, vanificando una grande occasione per il pareggio.

11' st Govoni 6.5 Il suo ingresso in campo è ottimo, con i suoi dribbling mette più volte in difficoltà la retroguardia del Pianezza e porta inventiva all'attacco del Mercadante.

Taiani 6 Come per Gentile, anche lui fatica a trovare spazio nel primo tempo, accerchiato dalla rete di passaggi dei centrocampisti del Pianezza. Chiude il match da terzino sinistro, per sfruttare la sua qualità sull'esterno.

Greco 6 Non riesce a rendersi pericoloso nell'uno contro uno, Leanza lo contiene bene e lo costringe ad un match prevalentemente di sacrificio.

Loria 7 Diversi guizzi sulla fascia destra e tanta qualità: colpisce una traversa e serve ai suoi compagni diversi palloni invitanti, non sfruttati però a dovere dai suoi compagni, ma che non cancellano la sua ottima prova.

Di Ponto 7.5 L'uomo più pericoloso del Mercadante, soprattutto quando viene lanciato in profondità. Trova la rete del pari con una zampata da centravanti vero in area di rigore e si rende pericoloso più volte, sfiorando la doppietta.

All. Ciniero 6.5  Nel primo tempo la sua squadra soffre e riesce miracolosamente a chiudere in svantaggio per 1-0. Nella ripresa invece passa al 4-2-3-1 e la musica cambia, con il Mercadante che riesce ad arrivare più volte al tiro, oltre a trovare il pareggio momentaneo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400