Cerca

Under 19

Anche senza l'en plein arriva la festa: il ritorno ai Regionali adesso è ufficiale

Un pareggio pirotecnico sviluppatosi negli ultimi minuti di gara: nonostante l'arrembaggio finale per i biancoblù non arriva la promozione

Anche senza l'en plein arriva la festa: il ritorno ai Regionali adesso è ufficiale

Può festeggiare il Pozzomania, che dopo anni di "purgatorio" torna ai Regionali

Le partite decisive, si sa, si giocano sul filo del rasoio. Oggi, come sempre, a far la differenza sono stati gli episodi. Attimi imponderabili, barlumi di qualità. Come l'azione di Cazzuola sul primo gol, gemma non replicabile di una raffinatezza prelibata. O come il gol di Falconi, eccelso nel far sembrare facile un tiro che non lo era affatto. Alla fine il Pozzomaina può esultare meritatamente il tanto cercato ritorno ai Regionali: dopo la delusione dello spareggio vinto contro il Pianezza ecco che Bottallo può finalmente abbracciare i suoi ragazzi ed esultare per questo traguardo tanto cercato. Una vittoria sfuggita solo nel finale contro un buon Carmagnola, che saluta i sogni Regionali all'ultima curva, ma per il Pozzo poco importa, visto l'enorme traguardo raggiunto.

Cazzuola su tutti. L'inizio di gara è teso, combattuto. Le due squadre si schierano in modo speculare, optando per un 4-3-3 in grado di premiare i rispettivi esterni offensivi. L'idea tattica è la medesima: bisogna, se si può, cominciare a costruire da dietro. La prima occasione giunge al decimo minuto ed è del Pozzomaina. Un'ottima azione sulla sinistra di Ennasry trova libero in mezzo all'area Caforio. Il numero undici conclude, ma trova una grandissima risposta del portiere avversario Alessandro Abba. Il Pozzomaina capisce il momento, che è propizio, e preme sull'acceleratore. Il Carmagnola non ci sta e, con il passare dei minuti, avanza di non poco il suo baricentro. A sprecare una grandissima opportunità per il carmagnola è il numero 7 Alessandro Rocca,al minuto numero venti. Giunto davanti al portiere avversario, non conclude di destro, perdendo l'attimo (fuggente) per concludere a rete. I ritmi, complice un caldo estenuante, cominciano ad abbassarsi. La qualità dell'attacco del Carmagnola comincia però ad emergere. Garcea, Falconi e Rebola si trovano sempre più spesso. Quando accade, per il Pozzomaina sono sempre guai seri. Dopo un inizio frenetico, la seconda parte del primo tempo scivola via senza troppe emozioni. Senza troppi preavvisi, la partita si sblocca alla fine del primo tempo. Il merito è tutto di Andrea Cazzuola. Il numero 3,dopo aver raccolto sulla sinistra, punta l'interno dell'area di rigore, superando con irrisoria facilità tre uomini avversari. Giunto di fronte al portiere, scarica con forza un sinistro violento. Il portiere del carmagnola respinge e sulla dibattuta per il numero 4 Covello è un gioco da ragazzi. È uno a zero.

Salto della Quaglia. L'inizio del secondo tempo è vivace. Il Carmagnola opera un cambio e inserisce il numero 17 Umberto Patuano, che aggiunge immediatamente freschezza là davanti. È proprio il carmagnola ad avere subito un'occasione ghiottissima. Prenga del Pozzomaina perde palla, consegnando s Garcea un pallone invitante che si dirige verso la porta avversaria. Il nove è veloce, ma trova ancora una volta Bellandi piazzato bene. Il risultato rimane dunque invariato. Anche il Pozzomaina ha un'ottima chance. Ad averla è il numero 7 Garitta, che, dopo essere rapidamente rientrato verso l'interno del campo, chiude sul primo palo. Abba, complice una deviazione del palo, riesce a salvare in angolo. La partita ora è apertissima. Gli spazi aumentano, così come le occasioni. E quando il Pozzomaina sembra più in difficoltà, a salvare ci pensa sempre "Pippo" Rissone, che arriva con fare minaccioso davvero ovunque. Anche il Pozzomaina effettua un cambio, inserendo in un'insolita posizione offensiva il numero 18 Pauliuc, che si piazza sulla destra. È proprio il numero diciotto ad avere una buona opportunità, ma un errore sul primo controllo gli impedisce di concludere a rete. Il tempo passa e per il Carmagnola si fa sempre più dura: le occasioni stentano ad arrivare e la stanchezza è sempre più padrona. Quando il carmagnola sembra ormai morto, arriva il sussulto decisivo. Il Pozzomaina sbaglia in costruzione, pasticciando in maniera imperdonabile. La palla arriva sul dischetto, dove è piazzato il numero dieci Falconi. La sua postura del corpo è perfetta, così come la coordinazione. Il suo mancino è placido e angolato e coglie in controtempo il portiere del Pozzomaina Bellandi. Ora è uno a uno. Il Carmagnola ci crede. E così, nel momento di maggiore difficolta. è però il Pozzomaina, nel finale, a segnare angora. Una punizione dal limite viene raccolta dal Costanzo. Il suo mancino è basso e preciso. Il portiere del Carmagnola non può niente ed è costretto a vedere il pallone sorvolare inesorabilmente la linea della sua porta. È due a uno per il Pozzomaina. La partita, eterna nei suoi incerti avvicendamenti, non è ancora finita. Sull'ultimo calcio d'angolo, a trovare la zuccata vincente è Quaglia, che anticipa tutti sul primo palo e deposita in rete per il definitivo due a due. Per quanto il Carmagnola riesca a pareggiare non basta per salire ai Regionali: Biolatto farà ancora i Provinciali nonostante una stagione super, per i grigiorossoblù scatta la festa.

costanzo e covello pozzomainaI MARCATORI DEL POZZOMAINA COVELLO E COSTANZO

IL TABELLINO

POZZOMAINA-CARMAGNOLA 2-2
RETI (1-0, 1-1, 2-1, 2-2): 43' Covello (P), 30' st Falconi (C), 43' st Costanzo (P), 49' st Quaglia (C).
POZZOMAINA (4-3-3): Bellandi 7, Costanzo 7.5, Cazzuola An. 7, Covello 7 (25' st Nicola 6.5), Maffeo 6.5, Rissone 7, Garitta 6.5 (10' st Pauliuc 6.5), Marangio 6.5, Ennasry 7 (28' st Trevisan 6.5), Prenga 7, Caforio 7. A disp. Frandina, Morbelli, Acsinte, Vinau, Iovino, Gillone. All. Bottallo 8. Dir. Garitta.
CARMAGNOLA (4-3-3): Abbà 6.5, Quaglia 7.5, Cavaglià D. 6.5, Betori 6.5, Fondrieschi 6.5, D'Amato 6.5, Rocca 6.5, Fidale 6.5, Garcea 6.5, Falconi 7.5, Rebola 6.5 (1' st Patuano 6.5). A disp. Perlo, Barta S., Cavaglià F., Chiesa, Dragomiristeanu, Rega. All. Biolatto 6.5. Dir. Ghirardi.
ARBITRO: Francesca Arangio di Pinerolo 6.5.
AMMONITI: 26' st Fidale[03] (C), 38' st Rocca (C).

LE PAGELLE

POZZOMAINA

Bellandi 7 Deve compiere qualche bella parata. Partita ottima, con sicurezza e maestria.
Costanzo 7.5 Difensivamente è impeccabile e gioca perfettamente con la linea difensiva. Il suo gol è di pregevole fattura
Cazzuola 7 La giocata più bella della partita è la sua. Una giocata da incorniciare, da stropicciarsi gli occhi.
Covello 7 Sblocca la partita. La sua è una gara pulita e ordinata: sa sempre quello che deve fare.
25' st Nicola 6.5 si mette là in mezzo, garantendo corsa e geometrie.
Maffeo 6.5 Tocca a lui spesso a iniziare l'azione. Il suo mancino è educato come quelli che giocano davanti a lui.
Rissone 7 Non è altissimo, ma domina in lungo e in largo tutti i palloni che passano dalla sua zona.
Garitta 6.5 Si sbatte lungo la fascia, non disdegnando una mano anche in fase difensiva.
10' st Pauliuc 6.5 è fuori ruolo, ma non se la cava male. Peccato per qualche azione sprecata.
Marangio 6.5 Importante in entrambe le fasi di gioco. Fa tanto lavoro oscuro.
Caforio 7 Spalle alla porta è bravissimo ed è in grado di far respirare la manovra offensiva dei suoi. Ultimo a mollare: il migliore per atteggiamento, forse.
Prenga 7 La sua tranquillità è disarmante. Qualche errore di impostazione non macchia comunque la buonissima performance.
Ennasry 7 La sensazione è che possa sempre inventare qualcosa di prezioso. Bravo, veloce e tecnico
28' st Trevisan 6.5 Entra in un momento non facile, ma la sua presenza si sente eccome.ù
All. Bottallo 8 Obiettivo centrato meritatamente, non c'è altro da aggiungere.

CARMAGNOLA

Abba 6.5 Sicuro sempre, anche quando si tratta di cominciare l'azione dal basso dietro.
Quaglia 7.5 Completo, attento in entrambe le fasi di gioco. Saltarlo è praticamente impossibile.
Cavaglià 6.5 Difensiva mente impeccabile
Bettori 6.5 Attento e roccioso. Difficilmente perde un duello.
Fondrieschi 6.5 Bravo, quando serve, a scappare con i tempi giusti in protezione della sua porta
Damato 6.5 si abbassa sempre a cominciare l'azione, rappresentando un prezioso punto di riferimento per i suoi compagni.
Rocca 6.5 quando punta l'avversario crea sempre scompiglio.
Fidale 6.5 qualità e quantità. La sua generosità è preziosissima.
Garcea 6.5 I suoi movimenti sono preziosi, la sua vivacità essenziale. Davanti al portiere, però, spreca davvero troppo.
Falconi 7.5 Leader offensivo dei suoi. Quando c'è frenesia, ci pensa lui a distribuire qualità e tranquillità ai suoi compagni. Il gol è tanto bello quanto difficile.
Rebola 6.5 veloce, tecnico e imprevedibile. Quando ha palla, può sempre accadere qualcosa di diverso.
1' st Patuano 6.5 quando punta l'uomo sono guai in vista. Ingresso più che positivo.
All. Biolatto 6.5 Ultimo a mollare, il primo a incitare i suoi. Peccato per l'espulsione finale per proteste.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400