Cerca

Under 19 femminile

Il Lume e la fiamma: set point 3Team con Speriani e Scaratti

Non basta la grande prestazione di Karen Appiah alle padrone di casa, capace per due volte di annullare lo svantaggio

Speriani e Scaratti 3Team

Speriani e Scaratti, insieme dopo la doppietta contro il Lumezzane

Derby tutto rossoblù a Concesio. Riparte il campionato femminile e con esso tutte le infinite emozioni che solo questa manifestazione sa regalare. Come a Milano, anche in terra bresciana in campo Lumezzane e 3Team (2-6) per un debutto stagionale già contraddistinto dalla tipica atmosfera da derby. Alla prima dell’anno, però, ben figurano solo le ragazze di Brescia città che, trascinate dalle doppietti di Elena Speriani e Mariachiara Scaratti, vanno a calcare la “manona” sulle rivali, in gara solo per un tempo prima di cedere di schianto nella ripresa. Tra le ospiti da segnalare anche il golazo di Martina Sisti, valido per il momentaneo 2-3, e quello nel finale di Sara Diana, riscattatasi dopo qualche errore precedente. Sul versante valgobbino da segnalare la grande doppietta di Karen Appiah, autentico asso nella manica della formazione di Rovati. Tuttavia la maggior esperienza e una preparazione più corposa han sbilanciato gli equilibri della disputa, premiando le pupille di coach Stefano Bonometti.

SI RITORNA IN CAMPO

Clima ideale per inaugurare la stagione, non c’era caldo e mancava pure il sole a non appesantire ulteriormente gambe ancora imballate dai carichi di lavoro estivi. Le due squadre si affacciavano al derby di debutto con moduli opposti ma egual voglia di iniziare al meglio una stagione che potrebbe aprire a tante di loro le porte del grande calcio. Maglietta bianca e calzoncini rossi per il Lumezzane, dress code azzurro-acqua per le ragazze del 3Team. Ma nonostante pochi allenamenti e amichevoli alle spalle - quest’anno il campionato è iniziato con anticipo - ad avere la meglio sotto il profilo atletico sono parse fin da subito le ragazze di Brescia città, agevolate anche dai favori dall’anagrafe. In campo moduli differenti, un teorico 4-2-3-1 per le padrone di casa (nella pratica un 4-4-2 visto il costante abbassarsi delle ali Appiah e Ruzzenenti), contro il 4-3-3 delle ospiti. Casana, classe 2008, era l’elemento più giovane della disputa e difendeva la porta di casa, ma oltre a lei nelle fila locali anche numerose 2007 quali Castelnovo e le stesse Appiah e Ruzzenenti. Sull’altro versante, invece, le più giovani (le 2007 Nordio, Hamama, Amitrano e De Leo) partivano a gara in corso, con coach Bonometti più propenso a dare spazio ad elementi d’esperienza come Sisti, Pasotti e Diana, già in orbita prima squadra.

QUASI EQUILIBRIO

Primo tempo di sostanziale equilibrio anche se alla pausa lunga il punteggio pendeva già in favore delle ospiti. In apertura primo squillo di Diana, per le cittadine, e Appiah, per le valgobbine: su quest’ultima uscita provvidenziale di Melzani a sventare la minaccia. Poi, verso metà tempo, sempre Diana non puniva un’errata rimessa dal fondo della formazione valgobbina. Poco male, perché il gol sarebbe arrivato di lì a poco con Scaratti, partita sul filo del fuorigioco e abile nell’anticipare il portiere in uscita (0-1). Nell’azione successiva, però, Appiah restituiva lo sgarro sfruttando un lancio da centrocampo ed anticipando Melzani, sull’uscita, col ginocchio (1-1). Gara che si accendeva e vedeva nuovamente a segno prima Speriani (controllo e tiro dopo gran sgasata di Scaratti sulla corsia di destra che lasciava sul posto Dusi, quindi assist vincente dell'1-2), poi nuovamente Appiah, in gol dopo altro tocco sotto ai danni di Melzani (2-2). Ma non era finita qui, perché, quasi alla mezz’ora,  il miglior gol di giornata spettava a Martina Sisti, con una rete alla Cassano: due avversari saltati col tacco prima di esplodere nell’angolino il tris del 3Team (2-3). Tutte dentro, anzi no, tutte in panchina a tirar fiato.

3 THE MAGIC NUMBER

Al rientro tornava solo una squadra in campo, con il Lume rimasto definitivamente con anima e corpo negli spogliatoi (in panchina in questo caso). Non pervenuta la squadra di Rovati che pagava così lo scotto dell’età e di una preparazione ancora deficitaria. Vani i tentativi di spostare Appiah dietro a Zanoletti per inserire a destra Negrini e nel mezzo Guaitolini. Dalla ripresa delle ostilità in poi, difatti, sarebbero state solo le Bonometti girls a dettare legge. In questa fase salivano in cattedra definitivamente Scaratti e Speriani, quest’ultima scatenatissima e vicina addirittura al tris, se solo la traversa non le avesse negato la gioia del gol. Fermatesi entrambe alla doppietta, verso l’ora di gioco, avrebbero mandato letteralmente in tilt i farraginosi meccanismi difensivi delle valgobbine per tutta la seconda parte. Alle quali si aggiungeva nel finale, sul tabellino marcatori, anche Diana, dopo una gara di alti e bassi, per calare il definitivo punteggio tennistico sulla disputa. Sull’altro versante buona prova solo per Dusi e Appiah, restie ad alzare bandiera bianca, con l'auspicio che il vero volto di questo Lume si possa intravede fra qualche settimana quando il numero di allenamenti alle spalle sarà più cospicuo.

L'attaccante del Lumezzane Karen Appiah, in doppietta

IL TABELLINO

LUMEZZANE-3TEAM 2-6 (2-3)
RETI (0-1, 1-1, 2-1, 2-2, 2-6): 21’ Scaratti (3T), 22’ Appiah (L), 24’ Speriani (3T), 26’ Appiah (L), 29’ Sisti (3T), 15’ st Scaratti (3T), 19’ st Speriani (3T), 36’ st Diana (3T).
LUMEZZANE (4-2-3-1): Casana 7, Castelnovo 6, Dusi 6.5, Plodari 6, Zanetti 6, Rodenghi 6, Appiah 8, Zanoletti 6 (17’ st Ardesi 6), Raza 6 (17’ st Filisina s.v, 36’ st Niboli s.v.), Gentile 6 (1’ st Negrini 6), Ruzzenenti 6 (1’ st Guaitolini 6). A disp. Ferraglio, Zubani. All. Rovati 6.
3TEAM (4-3-3): Melzani 6.5, Armani 6.5 (40’ st Hamama s.v), Nicolai s.v. (15’ Acerbis 6) Bissolotti 7, Baroni 6.5, Belete 7, Sisti 7.5 (33’ st Caliari s.v.), Pasotti 7, Diana 6.5, Scaratti 8.5, Speriani 7.5. A disp. Nordio, Amitrano, De Leo, Pietrobelli, Cibaldi. All. Bonometti 6.5.
ARBITRO: Stefano Taboni di Brescia 6.

LE PAGELLE

LUMEZZANE
Casana 7 Classe ‘08, può fare poco sui gol avversari, anche perché spesso e volentieri è lasciata sola a sbrogliare matasse complicate: nella ripresa solo un gol sulla coscienza ma salva pure da un passivo più ampio.
Castelnovo 6 Fatica a spingere sulla corsia di destra, prova a limitare i danni presidiando la sua zona di competenza. L’età è dalla sua.
Dusi 6 Quella con più personalità: ha sulla coscienza due reti, nella prima alza tardi la linea dell’offside e nella seconda si lascia sverniciare da Scaratti: avrà tempo per riprendersi.
Plodari 6 Cerca di resistere nel mezzo per limitare i danni, anche se spesso e volentieri le avversarie scendono da tutte le parti. Prova a contenere, prova di sudore.
Zanetti 6.5 Dovrebbe concedere meno metri alle avversarie, spesso perde le coordinate spaziali. Ma il suo debutto è comunque segnato da grande grinta.
Rodenghi 6 Giornata da archiviare, forse ancora indietro col lavoro per via dei pochi allenamenti nelle gambe: di certo si lascia saltare troppo facilmente.
Appiah 8 Treccia d’oro, due volte impatta il risultato grazie a due inserimenti fantastici sulle zolle di destra, riprendendo sempre le avversarie: quando attacca la profondità è una freccia famelica.
Zanoletti 6 Dà tutto quello che ha in mezzo al campo, contrastare è dura però lei lotta finché ne ha. Buona visione di gioco, gambe ancora fuori condizione. (17’ st Ardesi 6).
17’ st Ardesi 6 Poco tempo per raddrizzare le cose, ci mette buona volontà una volta in campo.
Raza 6 Prova a smuovere le acque ma spesso arriva seconda nei contrasti, rimane latente sulla linea avanzata sperando nella palla giusta. Presto per vederla al meglio. (17’ st Filisina s.v, 36’ st Niboli s.v.).
17’ st Filisina 6 Entra senza cambiare il trend, sarà per la prossima.
Gentile 6.5 Prova a fare pressione sulla linea arretrata, quantomeno ci mette buona grinta: la sua prova dura però solo un tempo.
1’ st Negrini 6 Buon ingresso in campo.
Ruzzenenti 6 Scende con poca convinzione sulla corsia di destra, tende prevalentemente ad accentrarsi per dare una mano in mezzo: deve stare attenta alla linea del fuorigioco.
1’ st Guaitolini 6 Entra, si posiziona in mezzo e fa quel che può.
All. Rovati 6 Non ha molto tempo per provare la squadra al completo, in questa prima uscita però avrà già visto cosa migliorare: registrare la difesa e accorciare i reparti le priorità.

Il Lumezzane al gran completo prima della gara

3TEAM
Melzani 6.5 Può poco sui gol, è anticipata magistralmente da Appiah e non può fare molto per salvare il risultato. Per il resto prova nell’ordinario anche se nel primo tempo esce alla grande sempre su Appiah.
Armani 6.5 Non scende spessissimo ma quantomeno presidia senza troppe sbavature la zona di competenza: bada all’essenza e fa benissimo. (40’ st Hamama s.v).
Nicolai s.v. Esce presto, probabilmente per un problema fisico.
15’ Acerbis 6 Buon impatto sul match: si piazza terzina e pianta la sua tenda con solide fondamenta.
Bissolotti 7 Buona prova, tiene bene la sua zona e rifornisce spesso le compagne davanti con ottimi suggerimenti. In più recupera numerosi palloni, niente male, le è mancato solo il gol.
Baroni 6.5 Ha la pratica più ostica nel marcare Appiah quando si inserisce centralmente: compito non facile, lei però accetta la sfida. Battagliera.
Belete 7 Buona prestazione, lascia poche chance all’avversaria designata e nel complesso si concede poche distrazioni. Gendarme.
Sisti 7.5 Grande prestazione, corre molto e recupera molte palle, ripartendo di conseguenza più volte: ispiratissima, per lei il gol più bello di giornata. (33’ st Caliari s.v.).
Pasotti 7 Buona amministrazione nel mezzo, contrasta bene e detta i tempi della manovra: punto di riferimento del team. Rischia la rete nel finale con una bella incursione.
Diana 6.5 Non al meglio della condizione, ha sulla coscienza qualche buon pallone che con un pizzico di lucidità in più avrebbe potuto finalizzare: ancora lontana dalla miglior condizione ma il gol nel finale è già un’inizio.
Scaratti 8.5 La migliore delle sue, doppietta e assist impreziosiscono la sua sontuosa prova. Aiuta pure dietro, stavolta pareva davvero inarrestabile. Top player.
Speriani 7.5 Regge quasi da sola il peso dell’attacco, ottima la rete che riporta in vantaggio le compagne e poi anche quella del bis personale: nella ripresa è un tornado e sfiora il tris beccando la traversa.
All. Bonometti 6.5 Buono l'esordio, le ragazze passano nel derby mettendo in mostra buone trame offensive: da migliorare solo la difesa, a volte vacilla ma il tempo per affinare gli automatismi non manca.

Il 3team al gran completo prima della gara

ARBITRO
Stefano Taboni di Brescia 6 Guida con autorevolezza questa prima uscita stagionale, senza purtuttavia incorrere in un match cattivo dal punto di vista nervoso. Le difficoltà maggiori arrivavano dai fuorigioco che azzecca bene, anche se agevolato dal ritmo spesso blando dell’incontro.

LE INTERVISTE

Sconfitto ma non deluso dalla prova delle sue, per Eric Rovati, tecnico Lumezzane, il bicchiere rimane comunque mezzo pieno. «Primo tempo bene - attacca l’allenatore - abbiamo tenuto discretamente il campo. Nel secondo abbiamo pagato invece la differenza d’età (3 anni in media di meno) e uno scarto così fa la differenza, pagandolo soprattuto verso la fine della gara quando infatti il 3Team era in pieno predominio. Vedremo al ritorno». Una delle cause della sconfitta può essere imputata alla preparazione, incominciata in netto ritardo rispetto al calendario: «Abbiamo iniziato tardi il precampionato, iniziato verso il 20 di agosto, e anche questo sicuramente ha influito visto che il 3Team aveva dieci giorni in più nelle gambe rispetto a noi. Di certo, al di là del risultato, per me è stata una prova positiva, visto che i gol presi sono arrivati dopo sviste nostre, momentanee, e quindi su situazioni che possiamo migliorare. Le migliori? Appiah e Zanetti, quest’ultima migliorando tecnicamente potrà fare di certo il salto di categoria». Sul campionato, invece, questa la sua scommessa: «Le ragazze arrivano sempre ad ogni allenamento con grande determinazione, abbiamo incredibili margini di miglioramento, per cui non posso che essere ottimista». 

Pienamente soddisfatto il tecnico del 3Team, Stefano Bonometti, dopo la netta vittoria nel derby delle sue alla prima di campionato. L’analisi: «Bene così. È stata una buona gara, certo, abbiamo iniziato bene ma è chiaro che siamo ancora in fase di preparazione. Comunque le ragazze ci hanno messo tutto l'impegno possibile, cercando di fare quello che proviamo in settimana e questo non può che farmi piacere. Ovviamente abbiamo ancora tante situazioni da migliorare, tipo gli errori di sufficienza che abbiamo fatto sui lanci lunghi, per cui adesso lavoreremo su quelle lacune lì, con l’obiettivo primario di recuperare velocemente le infortunate che abbiamo fuori dando loro minuti nelle gambe per farle entrare in condizione più velocemente». Il tecnico si è poi soffermato sulle ragazze a suo giudizio più performanti. «Chi mi son piaciute? Mi piacciono tutte, ma diciamo che Elena (Speriani, ndr) si è finalmente sbloccata, e bene anche Sofia (Bissolotti, ndr) in mezzo al campo. Abbiamo comunque elementi validi ed altri che devono crescere». Sul campionato che sarà, la sua sensazione: «Mi auguro di fare un buon campionato, non abbiamo l’ambizione di vincerlo ma di certo almeno di ben figurare. In campo abbiamo tutte ragazze del nostro settore giovanile, in estate non abbiamo preso nessuna. L’importante è che la squadra riacquisisca la fiducia persa l’anno scorso e assimili al meglio la nuova tipologia di lavoro».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400