Cerca

News

Riunione Delegazione di Varese: poco più di venti minuti per non dire nulla. E chi chiedeva le call l'anno scorso era assente

Serata lampo con le società degna da far concorrenza al discorso di Francesco Cossiga del 1991

lorenzo bianchi

Lorenzo Bianchi, Delegato di Varese

La riunione più breve di sempre, poco più di venti minuti, per non dire nulla. Eccetto per la data della proroga delle iscrizioni ai campionati provinciali spostata al 10 settembre e per l'annuncio dei gironi su base territoriale (ritorno ai campionati poco competitivi), nella riunione organizzata on line dalla Delegazione di Varese, non sono arrivate altre certezze.
Quello che interessava alle società - ovvero le date di inizio stagione e la composizione dei raggruppamenti - sono state presentate come puramente indicative (e chi sta in alto ce ne scampi dei gironi a 16 squadre di Juniores Provinciale come pensato dal Delegato e dai suoi collaboratori: i gironi a 16 non sono sostenibili per i campionati provinciali in situazioni di normalità, figurarsi in una stagione come quella che andrà a cominciare). Nessuna certezza, e questo è anche condivisibile visto il particolare momento, allora tanto valeva fare un comunicato di quattro slide per presentare il tutto. Forse sarebbe stato anche il modo opportuno per evitare una mezza gaffe dinanzi all’unica domanda della serata fatta dal rappresentante del Varano Borghi Marchettini riguardo la Coppa Lombardia di Terza Categoria.  Un momento di incertezza del Delegato Lorenzo Bianchi che è stato «cancellato» dal segretario Massimo Cappia, ed è stato probabilmente l’unico momento «top» di una serata piatta e senza spunti.
Una sola domanda, e meno male che c’è stata, altrimenti si sarebbe finito anche prima. In tutto questo, poi, da notare l’assenza dei «pezzi grossi» di quel poco che è rimasto del Team Nord Ovest, nato lo scorso autunno anche perché la Delegazione non organizzava le call: ebbene, la call c’è stata ma loro erano assenti. E quel qualcuno che c’era si faceva gli affari suoi: forse stava ancora pensando al blocco delle annate o, forse, ha capito stasera che il blocco c’è stato ma con un altro nome vista l’istituzione della categoria Under 18 e la possibilità all’Under 14 di giocare a 9.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400