Cerca

News

A Varese tutto pronto per il nuovo corso Arbitri

Settimana scorsa è esploso il problema dei pochi direttori di gara in organico, la Sezione Aia parte con il reclutamento

AIA Varese

Mercoledì 6 ottobre presentazione del nuovo corso arbitri della Sezione di Varese

L'ultimo fine settimana ha fatto emergere in metà Lombardia il problema della carenza di organico degli arbitri. Molte Delegazioni, tra cui Varese, Milano e Legnano, hanno rinviato l'inizio dell'attività per alcune categorie proprio per l'assenza di direttori di gara. I due anni di Covid hanno fatto calare drasticamente i numeri ma, ora che si sta tornando verso la normalità, è tempo di reclutamento nelle sezioni AIA. A Varese la presentazione del corso è fissata per mercoledì 6 alle ore 21.

Ottobre è un mese di nuovi inizi per la Sezione di Varese dell’Associazione Italiana Arbitri, che parte con il corso per gli aspiranti arbitri. Ad accogliere adolescenti e giovani tra i 14 e i 40 anni, oltre cento arbitri varesini con le più varie esperienze sui campi arbitrali provinciali, regionali e nazionali.
“Siamo pronti a formare nuovi arbitri, ad accompagnare ragazzi e ragazze a vivere il calcio all’insegna delle regole, del confronto, della passione. Siamo certi che sia un’esperienza di crescita importante per adolescenti e giovani alla quale, da quest’anno, si aggiunge un ulteriore vantaggio: per la fascia di età compresa tra i 14 e i 17 anni si potrà essere tesserati con una squadra e allo stesso tempo essere arbitri” afferma Roberto Arcari Farinetti, presidente della sezione varesina.
La presentazione del corso 2021/2022, si terrà in videoconferenza mercoledì 6 ottobre 2021 alle ore 21:00, le modalità di accesso sono reperibili contattando la sezione varesina all’indirizzo varese@aia-figc.it, o tramite le pagine social Instagram e Facebook AIA Varese. Il corso, totalmente gratuito, si svolgerà prevalentemente online con alcune riunioni in presenza, osservando le disposizioni Covid ancora in essere; le iscrizioni rimarranno aperte fino alla fine del mese di ottobre.
Si preannuncia una stagione interessante, ricca di spunti e incorniciata dall’esperienza degli arbitri varesini del calibro di Daniele Minelli e Andrea Calzavara, spesso impegnati nei campionati professionistici.
 “Imparare a prendere decisioni in una frazione di secondo, non perdere la concentrazione, essere mediatore tra fazioni diverse: l’arbitro è un ruolo dalle grandi sfaccettature. Sul terreno di gioco ma anche fuori dal campo, perché diventa un abito da indossare, uno stile di vita, una forma mentis” ha affermato Arcari Farinetti spiegando il ruolo arbitrale.
Diciassette regole e oltre trentamila associati in Italia pronti a metterle in campo: che si nasconda tra i nuovi corsisti di Varese il Collina del futuro?

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400