Cerca

LUTTO

Il calcio varesino piange la scomparsa del presidente del Biandronno Ambrogio Squizzato

Ci ha lasciato un gentiluomo del nostro calcio: un dirigente che ha segnato pagine importanti tra Calcinatese e i gialloblù

Il calcio varesino piange la scomparsa del presidente del Biandronno Ambrogio Squizzato

Ambrogio Squizzato è scomparso a 76 anni

Una domenica triste per tutto il calcio dilettantistico varesino che ha perso Ambrogio Squizzato, dirigente capace di lasciare un segno importante non solo nelle società con cui ha collaborato ma all'intero movimento. 

Ambrogio Squizzato, che aveva compiuto da pochi giorni 76 anni, ha dedicato oltre mezzo secolo al calcio dilettantistico: la Calcinatese il suo «grande amore» dove ha scritto la storia per davvero in tutte le vesti: calciatore sul finire della sua carriera, poi allenatore per decenni, presidente, addirittura anche presidente-allenatore, con la società che durante i suoi anni dalla Terza Categoria arrivò in Prima Categoria: un risultato eccezionale per un club espressione di un quartiere varesino. Ambrogio Squizzato è stata una figura importante per la Calcinatese fino alla chiusura dei battenti avvenuta qualche stagione fa. Ma il richiamo del campo, dopo la chiusura della Calcinatese, è stato comunque forte e dopo pochi mesi, nel 2018, aveva cominciato l'avventura al Biandronno nel ruolo di presidente. E nella sua gestione il club gialloblù è tornato ad essere protagonista sul panorama calcistico varesino con il ritorno della prima squadra e del settore giovanile, altro successo personale di Squizzato che. nella sua lunga militanza nel mondo del calcio, ha sempre tenuto eccome ai più giovani. 

Da parte di tutta la redazione di Sprint e Sport le condoglianze alla società Biandronno e alla famiglia. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400