Cerca

Novara-Pistoiese Serie C: Lanini segna, Lanni protegge dal ritorno toscano. La squadra di Banchieri continua a scalare

Sono punti d’oro quelli guadagnati dal Novara tra le mura amiche contro la Pistoiese. I piemontesi grazie al successo ottenuto nel turno serale della terzultima giornata di Serie C arrivano a 48 punti, al pari di Juventus Under 23 (con un partita in meno) e Grosseto, occupando una posizione utile per i playoff. Per i toscani arriva, invece, la settima sconfitta nelle ultime otto trasferte e l’incubo di non poter partecipare ai play-out si fa sempre più vivo, essendo otto le distanze dalla Pro Sesto che occupa l’ultimo posto utile per strappare un biglietto. Il match ha permesso al Novara di mettere in mostra le sue grandi individualità, Lanini e Malotti su tutti, ma anche tutti i limiti mentali visto che dopo il primo tempo il match era semplicemente da gestire. Il finale è scaturito, ovviamente, anche per i meriti di Sottili, che con i cambi ha corretto le sue scelte difensiviste dell’inizio, e dei suoi che hanno mostrato al proprio pubblico e agli appassionati una grande voglia di salvarsi. Game, set and match. Il primo tempo inizia contratto, poiché si sa a fine stagione il pallone diventa assai pesante per tutti coloro i quali sono in lotta per i propri obiettivi. L’approccio molto conservativo scelto dall’allenatore toscano, Sottili, permette ai suoi uomini di creare molta densità nella propria metà campo, ma non di essere incisivi in quella offensiva, dove Chinellato si ritrova troppo spesso isolato; i piemontesi, dal canto loro, si mostrano da subito sicuri delle proprie potenzialità cercando di sfruttare al massimo le geometrie di Buzzegoli e la qualità data sugli esterni da Malotti e Zunno. Il primo brivido del match arriva proprio in seguito ad un guizzo di Malotti che, dopo essersi liberato dei suoi diretti marcatori, prova con il sinistro a sorprendere Nordi senza fortuna. La pressione dei padroni di casa aumenta con il passare dei minuti mettendo sotto forte pressione la tenuta difensiva avversaria. Al ventiduesimo minuto si sblocca il match: Malotti, approfittando di un’incertezza in disimpegno di Mal, riesce a colpire a colpire con la punta il pallone e a fargli assumere una traiettoria impossibile da parare. La rete subita risveglia l’orgoglio dell’Olandesina che proprio con Mal si presenta subito nelle zone di Lanni, che però osserva il diagonale finire sul fondo. Al trentanovesimo è Chinellato a rendersi pericoloso: in seguito ad un’incertezza della difesa azzurra riesce a ritrovarsi in posizione vantaggiosa all’interno dell’area di rigore, ma la sua conclusione viene deviata dall’estremo difensore avversario e finisce in corner. La voglia di parità porta i toscani a sbilanciarsi, forse con qualche minuto d’anticipo, e il Novara non si fa pregare chiudendo il match in due minuti, Lanini mette a referto la sua undicesima e dodicesima realizzazione personale nei minuti compresi tra il quarantunesimo e il quarantatreesimo. Il primo gol di serata per il bomber novarese è da vero e proprio rapace d’area poiché si appropria di una conclusione di Cagnano e la ribadisce in rete; la seconda arriva a coronamento di un gran contropiede guidato da Malotti che serve il suo numero nove con i giri giusti. Orgoglio Pistoiese. La Pistoiese, dopo gli ultimi venti minuti di primo tempo, continua a credere di poter ridurre lo svantaggio accumulato e anche grazie alle mosse di Sottili e a un calo di tensione avversario riesce a rendersi sempre più pericolosa. Dopo soli tre minuti Valiani, l’uomo d’esperienza orange, testa i riflessi di Lanni con un bel mancino dalla trequarti. Ma è dopo il sedicesimo minuto, il momento del triplo cambio ospite, che i toscani iniziano veramente a credere nella rimonta. Stoppa, l’ex di giornata, entra subito benissimo e al ventesimo serve, un altro subentrato, Maurizi che di punta non c’entra di poco lo specchio della porta. Con il passare dei minuti le due squadre si allungano e la partita diventa sempre più piacevole. Due minuti dopo è il Novara ad avere una grandissima occasione sui piedi di Lanini che, però, non è ispirato come prima e tutto solo in mezzo all’area calcia fuori. Il colpo del KO mancato galvanizza ancora di più la Pistoiese che al venticinquesimo accorcia le distanze: Mazzarani, arrivato sul fondo, mette in mezzo un bel pallone teso per Stoppe che non può far altro che battere Lanni ed esultare. Le sicurezze degli azzurri iniziano sempre di più a vacillare e il rientro mentale in partita non sembra voler arrivare, allora sono ancora gli ospiti a tenere in mano le redini del gioco e a sfiorare il gol. Stoppa, sugli sviluppi di calcio di punizione, trova Baldan in area a due metri dalla linea, ma la deviazione a colpo sicuro di quest’ultimo finisce a lato. La disperazione di Baldan, però, dura solamente pochi minuti perché al quarantesimo e sempre su suggerimento di Stoppa, riesce a gonfiare la rete e a regalare cinque minuti di passione ai suoi. Un altro corner sarebbe potuto risultare fondamentale ai fini del risultate se Lanni non si fosse travestito da Superman al quarantatreesimo: il pallone viene messo in mezzo, come sempre, da Stoppa che trova prima Romagnoli, murato, e successivamente Cerretelli, anch’esso murato dall’estremo difensore piemontese.

 

IL TABELLINO

    Novara-Pistoiese 3-2 RETI (3-0, 3-2): 22' Malotti (N), 41' Lanini (N), 43' Lanini (N), 25' st Stoppa (P), 35' st Baldan (P). NOVARA (4-2-3-1): Lanni 7, Corsinelli 6.5, Pogliano 6, Bellich 6, Cagnano 5.5, Collodel 6 (1' st Bortoletti 5.5), Buzzegoli 6.5, Malotti 7.5 (23' st Piscitella 5.5), Lanini 7.5 (46' st Moreo sv), Zunno 6.5 (23' st Panico sv), Rossetti 5.5 (27' st Hrkac sv). A disp. Cisco, Colombini, Desjardins, Gonzalez, Ivanov, Lamanna, Pellegrini. All. Banchieri 6.5. PISTOIESE (3-5-2): Nordi 6, Baldan 6.5, Varga 5.5, Pezzi 5.5, Mazzarani 6.5 (32' st Momentè sv), Spinozzi 5 (16' st Stoppa 7.5), Simonetti 6, Mal 5.5 (16' st Cerretelli 6.5), Simonti 5 (1' st Romagnoli), Valiani 5 (16' st Maurizi 6), Chinellato 5.5. A disp. Giordano, Lo Faso, Renzi, Rondinella, Rovaglia, Tempesti, Vivoli. All. Sottili 6. ARBITRO: Marotta di Sapri  6. COLLABORATORI: Pellino di Frattamaggiore e Valente di Roma 2. AMMONITI: Hrkac (N), Cagnano (N), Pogliano (N).    

LE PAGELLE

    NOVARA Lanni 7 Sul gol è assolutamente incolpevole, si mette in mostra con la notevole la parata sul tentativo di Valiani in apertura di ripresa ma è eccezionale quando salva il risultato con la doppia parata su Romagnoli e Cerretelli. Corsinelli 6.5 Si dimostra sempre molto attento in fase difensiva e in fase offensiva, pur non disdegnando qualche sortita, si limita a dare sostegno alla manovra. Pogliano 6 Il voto è la media tra la prima, ottima, parte di gara e la seconda, rivedibile. La difesa trema sui calci piazzati e in marcatura e lui ne è parte integrante. Bellich 6 Il discorso fatto per Pogliano vale anche per lui, da rivedere le marcature sui calci piazzati e l’approccio mentale alla ripresa. Cagnano 5.5 Quando la Pistoiese inizia a prendere campo lo fa perché riesce a sfondare con facilità sull’out di sinistra novarese, da lui presidiato. Collodel 6 Affianca Buzzegoli mettendo tanta voglia e tanta corsa nel centrocampo piemontese. 1’ st Bortoletti 5.5 Entra in una partita già ritenuta chiusa e fatica a prenderne veramente parte. Buzzegoli 6.5 Tutti i possessi che da difensivi devono essere convertiti in offensivi passano e vengono gestiti a meraviglia dai suoi piedi. Dona tranquillità e geometrie ai suoi, da capitano e da regista. Malotti 7.5 Sin dai primi minuti si mette in mostra e fa intendere essere in giornata. Sblocca il match e guida il contropiede, servendo poi l’assist, per il terzo gol. Rifinitore. 23’ st Piscitella 5.5 Gli viene chiesto di cercare di tenere la palla e magari sfruttare qualche occasione di ripartenza, non gli riesce nessuna delle due missioni. Lanini 7.5 Nona e decima rete nel girone di ritorno ed entrambe che mettono in mostra degli aspetti fondamentali per un bomber. Trascinatore. (47’ st Moreo sv). Zunno 6.5 Non scrive il suo nome sul tabellino dei marcatori e nemmeno su quello degli assistman ma i suoi strappi e le sue giocate risultano fondamentali nell’economia del match. 23’ st Panico 5.5 Eccezion fatta per un tiro a partita praticamente finita il suo ingresso non si nota nemmeno. Rossetti 5.5 L’unica nota poco lieta del reparto offensivo azzurro, ma per sua fortuna ci pensano i suoi tre scudieri. (27’ st Hrkac sv). All. Banchieri 6.5 Prepara bene la partita e il primo tempo giocato lo dimostra senza dubbi; l’uscita dagli spogliatoi è l’incubo di ogni allenatore e, nonostante la vittoria, va sicuramente analizzata. PISTOIESE Nordi 6 Sui gol è incolpevole e non viene chiamato a commettere grandi interventi. Baldan 6.5 Le disattenzioni difensive mostrate vengono, in parte, sistemate dal gol e dal palo colpiti nel secondo tempo. Varga 5.5 Si mostra insicuro ad inizio match prestando il fianco alle avanzate avversarie e non riuscendo mai ad impostare a dovere, cresce con il passare dei minuti come tutta la squadra. Pezzi 5.5 Soffre molto la leggerezza di Zunno quando viene puntato, con l’uscita del suo diretto avversario riesce a prendere meglio le misure. Mazzarani 6.5 Pregevole la cavalcata che porta all’assist per Stoppa, come tutto il suo secondo tempo. Da rivedere l’approccio iniziale al match. (32’ st Momentè sv). Spinozzi 5 Non riesce mai a leggere i tempi di uscita durante il pressing lasciando così pericolosi metri di campo scoperti alle sue spalle. 16’ st Stoppa 7.5 è la mossa che cambia il match, da vero ex. Appena entrato si mette subito in mostra e conclude con un gol, l’angolo che ha portato al gol e la punizione che ha portato al palo. Simonetti 6 Cartina tornasole del momento dei suoi. Nel primo tempo è quasi sempre fuori tempo e impreciso, nel secondo è ottimo e sempre presente. Mal 5.5 Corre tantissimo cercando di rendersi utile in fase offensiva dopo l’attento lavoro in fase difensiva. Pesa tanto sulla sua valutazione l’errore in occasione del primo gol di giornata. 16’ st Cerretelli 6.5 Fa parte del triplo cambio che cambia faccia al match, si rende subito utile con la sua brillantezza e solo una prodezza di Lanni gli vieta la gioia del gol. Simonti 5 Insieme a Pezzi fatica a tenere Zunno, inoltre non riesce mai a supportare a dovere la manovra offensiva come a un quinto è richiesto. 1’ st Romagnoli 6 Entra con ammirabile personalità facendosi sempre trovare pronto sia in fase difensiva sia in fase offensiva. Valiani 5 Non riesce mai a trovare la posizione giusta per aiutare: in fase difensiva la sua squadra, in fase offensiva Chinellato facendo da collante. 16’ st Maurizi 6 Sottili sceglie di affrontare il finale di gara con due punte vere e lui risponde con tutte le qualità richieste da questa mossa: presenza in area e primo pressing asfissiante. Chinellato 5.5 Troppo isolato davanti. Prova a rendersi pericoloso sfruttando qualche sbavatura della retroguardia novarese ma non è abbastanza lucido. All. Sottili 6 I tre cambi del secondo tempo cambiano volto al match, ma paga caro l’approccio eccessivamente difensivista messo in mostra nella prima frazione di gioco. ARBITRO: Marotta di Sapri 6 La partita si mostra tutto sommato tranquilla per il suo corso. Gestisce bene l’unica situazione spinosa verificatasi durante il match, con uno scontro verbale tra la panchina della Pistoiese e alcuni giocatori del Novara che si stavano riscaldando, prendendo in mano le redini e ammonendo Cisco.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400